Oggi a Mi Manda Rai Tre: come ridurre i costi di riscaldamento

Oggi alle ore 10,00 a “Mi Manda Rai Tre” sarà protagonista un condominio di Asti che è stato il primo ad utilizzare una ESCO al fine di ridurre i costi di riscaldamento e facendosi finanziare dalla stessa azienda.

Il progetto è stato proposto dalla Casa del Consumatore che nello stabile ha la propria sede e lo amministra in autogestione, cioè senza amministratori condominiali di professione.

Ma cosa sono le ESCO ( Energy Saving Company )? Continua a leggere

Contratto GPL per uso domestico: occhio ai prezzi da pagare

agcm

Un anno fa l’Antitrust apriva tre procedimenti istruttori nei confronti di alcune delle maggiori aziende distributrici di GPL : Autogas Nord S.p.A., Butangas S.p.A. e Totalgaz Italia S.R.L. .

Parte attiva nell’apertura dei procedimenti è stata la Casa del Consumatore del Piemonte che, assistendo circa 40 famiglie clienti di Totalgaz Italia, aveva presentato una segnalazione all’Antitrust ponendo l’attenzione dell’Autorità per la Concorrenza su una serie di comportamenti posti in essere dalle aziende del GPL.

“Quello del GPL è un mondo che è riuscito – spiega Stefano Santin responsabile del Piemonte – con un’azione di lobbing a passare indenne a tutti i tentativi di liberalizzazione posti in essere, negli anni, dal Parlamento”.

Come funziona il contratto GPL? Continua a leggere

Saldi: tutto quello che bisogna sapere per evitare fregature

saldi

Passata la frenesia degli acquisti natalizi, come ogni anno, ci troviamo ad attendere l’inizio dei saldi, un periodo molto utile per poter acquistare quell’oggetto o quel capo a prezzo scontato e che teniamo d’occhio da tempo.

La data di partenza di questi saldi invernali 2017 é oggi, 5 gennaio, ma prima di intraprendere questa corsa alla ricerca del vero e proprio affare, é fondamentale un po’ di “riscaldamento” e proprio per questo il Blog del Consumatore vuole informarvi su alcune cose che ancora non tutti sanno.

Ecco quello che il consumatore deve sapere. Continua a leggere

Auto noleggiata: se ti arriva la multa è una salassata

sos_multe_e_cartelle12

E’ capitato a tutti, prima o poi nella vita, di noleggiare una vettura per esigenze di lavoro o per svago. Durante l’utilizzo del mezzo noleggiato può accadere che questo venga sanzionato per trasgressioni al codice della strada, come divieti di sosta o eccessi di velocità.

Come noto, molte infrazioni comportano l’applicazione di una sanzione sia pecuniaria, che di decurtamento di punti sulla patente.

Proprietaria del veicolo è la società di noleggio che perciò, quando riceve la notifica di un verbale, si trova costretta a gestire il relativo pagamento e le eventuali comunicazioni alle autorità competenti del nominativo del conducente, come previsto dall’art. 196 del codice della strada.

Come si comportano le società noleggiatrici in queste situazioni? Continua a leggere

Canone Rai: hai poco tempo per evitare di pagarlo

canone rai

Dicembre e gennaio sono due mesi ricchi di scadenze e per evitare di dimenticarne qualcuna, è sempre meglio segnare le date sul calendario, oppure quando è possibile, togliersi subito il pensiero.

Iniziamo da chi non ha la tv che, per evitare l’addebito in bolletta del Canone Rai per l’anno 2017, deve presentare la dichiarazione di non detenzione dell’apparecchio, con il modello e le modalità indicate sul sito dell’Agenzia delle Entrate o della Rai.

Le dichiarazioni vanno presentate entro il 31 gennaio 2017 però l’Amministrazione Finanziaria, con comunicato stampa, ha invitato le persone interessate ad inviare il modello compilato entro la fine di dicembre e se si opta per l’invio cartaceo tramite raccomandata entro la data di oggi, al fine di evitare l’addebito in bolletta, di certo non gradito, della prima rata del mese di gennaio.

Come fare? Continua a leggere

L’Italia non è un paese per giovani

partenze

L’Italia non è un paese per giovani“, lo sentiamo dire così tante volte che non ci soffermiamo neanche più a riflettere sul significato di questa affermazione.

Sono di questi giorni i dati del Censis (l’organo che, ogni anno, si occupa di raccogliere e fornire un’indagine approfondita della situazione della popolazione giovanile in Italia) e quest’analisi dovrebbe preoccuparci più di tutti i referendum e dei presidenti con ciuffi importanti appena eletti.

Come si prospetta il domani per i giovani di oggi? Continua a leggere

In bici al cellulare? La telefonata può costare cara

20161213_191304-2

Il cellulare è entrato nella nostra quotidianità ed a volte sembra proprio che non ne possiamo fare a meno. Anche quando decidiamo di trascorrere una bella giornata in bicicletta, siccome ci piace essere sempre reperibili, può capitare che squilli.

Che facciamo? Conviene rispondere?!

Pensiamoci bene perché può costare cara la telefonata o il messaggino inviato tra una pedalata e l’altra.

Vediamo perché. Continua a leggere