Amazon Pay: in arrivo l’innovazione digitale

Username e password da oggi non saranno più un problema: arriva in Italia Amazon Pay, il servizio di Amazon che permette di pagare prodotti e servizi su altre piattaforme e-commerce utilizzando direttamente l’account Amazon.

Una vera sfida che lascia a bocca aperta PayPal e ApplePay, attuali competitor di Amazon.

Ma come si fa a pagare? Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Social commerce: la nuova frontiera dell’e-commerce

I social network sites sono ormai, non solo una fonte infinita di informazioni ma, oggi più che mai, una fonte d’acquisto. I maggiori siti di e-commerce stanno comprendendo sempre di più che senza i social network tutta quell’attività che prevede l’esperienza dell’acquisto online non avrebbe modo di esistere.

Proprio per questo gli over the top dell’e-commerce stanno espandendo il proprio business sfruttando la potenza e le caratteristiche dei social network.

Ma cos’è il social commerce?

Il social commerce è un nuovo paradigma di consumo che permette lo studio dei propri utenti in modo da capire tendenze e preferenze che porteranno all’acquisto. Infatti i social media, essendo per definizione “social”, basano la loro attività sulle interazioni tra le persone diventando oggi nuovi luoghi per le relazioni. La partecipazione e la discussione sono il punto di forza di queste piattaforme, infatti per questo motivo sono diventati canali fondamentali attraverso i quali le aziende hanno la possibilità di aumentare le vendite del proprio e-commerce.

I canali social più utilizzati per il social commerce sono Facebook, Instagram e Pinterest, di cui Facebook ha il primato essendo ormai diventato il principale social network di massa. Infatti all’interno di questi canali è stata inserita la possibilità di acquistare direttamente dall’account di un determinato e-commerce tramite il comando “buy it”, presente sia su Facebook, Instagram e Pinterest (solo negli USA).

Quando stiamo sui social ormai ci sentiamo al sicuro: gli amici con cui condividiamo i nostri pensieri, la nostra musica e le nostre esperienze, ci fanno sentire parte di un grande luogo confortevole e familiare. Ma allo stesso tempo, la consapevolezza dei rischi e dei tabù che si aggirano intorno ai social network ci mettono a disagio. Con l’introduzione del social commerce ci sentiamo violati di un qualsiasi pensiero, di un qualsiasi riflessione su un prodotto, un brand o un servizio. Contestualmente negli e- commerce cresce il voler fidelizzare il cliente, renderlo partecipe dei propri acquisti e dare la possibilità di poter decidere come, cosa e quando acquistare. Se per alcuni aspetti può sembrare una manovra innovativa e trasparente, in realtà il social commerce, come il web in generale, possiede il suo lato oscuro. Non è tutto oro ciò che luccica e non tutti gli acquisti sui social sono sicuri e tutelati. La presenza sui social network sites non fa di alcuni e-commerce piattaforme affidabili. Dunque una maggiore attenzione vi permetterà di sfruttare la possibilità di fare acquisti in comodità, ma soprattutto vi permetterà di non incappare in piattaforme di e-commerce illecite. Ad esempio, una realtà molto utile per valutare l’affidabilità delle e-commerce è Shopping Verify, piattaforma online di controllo degli e-commerce volta a garantire una maggiore sicurezza negli acquisti online. La piattaforma si basa prevalentemente sui commenti e le opinioni degli altri utenti. Uno scambio di esperienze dunque volte a garantire, tramite l’interazione tra utenti, una più sicura valutazione degli e-commerce in modo tale da riuscire a limitare il rischio, per gli utenti, di incappare in truffe o frodi da parte di e-commerce poco affidabili. Il sito internet risulta essere molto intuitivo: basta cercare la piattaforma di e-commerce di interesse e valutare, tramite gli altri commenti, se questa risulta essere affidabile oppure no. Qualora un utente volesse commentare (positivamente o negativamente) le prestazioni di un e-commerce basta commentare nella pagina di riferimento.

In più esiste la possibilità di valutare (tramite stelline iconiche che vanno da uno a cinque, in base alle preferenze) il servizio offerto dalle piattaforme di acquisti online. Una piattaforma, quella di Shopping Verify, sicura e veloce che permette una maggiore sicurezza di acquisto non solo sulle piattaforme e-commerce ma, oggi più che mai, anche sui social network sites.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Chef save the food: gara per cucinare senza sprechi. Chi vincerà?

save the food

Il mondo della cucina sta coinvolgendo sempre più persone con video tutorial, programmi tv e varie iniziative… perchè non fare una gara? Eccola e si chiama Chef save the food!

Chef save the food è una gara che vedrà protagoniste dieci famiglie comasche che metteranno a disposizione il cibo avanzato della propria cucina a dieci chef di alcuni ristoranti di Como e provincia. Questi ultimi cucineranno un piatto con i soli avanzi disponibili mostrando, non solo alle famiglie ma a tutti noi, come poter utilizzare il cibo in maniera sostenibile e consapevole.

Gli sprechi e gli avanzi, parliamoci chiaro, non piacciono a nessuno. Quindi perché non cercare un modo per sfruttare le rimanenze per cucinare qualcosa di particolare e sfizioso?

Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Ultimi giorni per rottamare le cartelle di Equitalia

Dopo varie proroghe possiamo dire che la data di scadenza per rottamare le cartelle di Equitalia, fissata per il 21 aprile 2017, è davvero vicina e chi non l’avesse ancora fatto ha poco più di dieci giorni di tempo per compilare il modulo (scaricabile dal sito di Equitalia) ed aderire alla Definizione agevolata.

Cosa si risparmia con la rottamazione? Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Italiani in cucina: passione tra web e tecnologia

Gli italiani sono un popolo di santi, di poeti e, in questo nuovo millennio, di navigatori, ma del web e di appassionati di cucina. Negli ultimi anni, oltre ad una passione per il cibo ben radicata e nota, è cresciuta in maniera netta l’attenzione anche al “saper fare” in cucina.

QualeScegliere.it – un portale che mette a disposizione consigli, recensioni e guide per facilitare le scelte di acquisto di prodotti e servizi – ha realizzato un interessante studio che svela le principali attitudini degli italiani nella preparazione dei cibi, quando si parla di elettrodomestici, tecnologia e mondo del web.

Partiamo con un dato che può dare l’idea del fenomeno: su circa cinque milioni di pagine visitate sul portale, il 23,02% ha manifestato interesse verso prodotti e strumenti legati al “saper fare” in cucina.

Ma quali sono nel dettaglio i temi che i nostri connazionali seguono di più in questo settore? Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Basta alle continue telefonate! Più tutele per i consumatori

Basta alle telefonate indesiderate ad ogni ora della giornata, operatori commerciali che propongono l’offerta più conveniente per luce, gas, telefono e chi più ne ha ne metta… è arrivato il momento di farsi sentire.

Per tutelare i consumatori, ed in questo caso i loro dati personali, Adoc e Rete Consumatori Italia (Assoutenti, Casa del Consumatore e Codici) hanno consegnato al Ministro Enrico Costa la proposta di legge per introdurre il “RUC”, il nuovo Registro Universale dei Consensi, per tutelare il diritto alla privacy.

Che cos’è il Registro Universale dei Consensi? Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page