Privacy dei minori: le risposte ai dubbi più comuni


La tutela dei dati personali e della privacy dei minori è divenuta un problema rilevante con l’avvento dei social media. La minore età, infatti, è legata a diritti rafforzati rispetto agli adulti, per cui il trattamento da parte delle aziende dei loro dati deve essere regolamentato in maniera differente. Leggi questo articolo per sapere di più. Continua a leggere

Genitori che postano le foto dei figli: lo “sharenting”


Si chiama sharenting il fenomeno del momento che sta interessando le generazioni “social” che, a distanza anche di anni, potrebbero trovare foto pubblicate in rete “a loro insaputa”, che li ritraggono nei momenti d’infanzia più intimi e teneri, che magari avrebbero preferito non pubblicare. Leggi questo articolo per saperne di più. Continua a leggere

Nuove etichette energetiche: basta a A+; A++; A+++


Sono ora in vigore le nuove etichette sull’efficienza energetica di apparecchi di uso comune, come frigoriferi, lavatrici, display elettronici (inclusi schermi TV), asciugatrici, lampade, aspirapolveri, lavapiatti e frigoriferi (sia domestici che commerciali). Spariscono le tre categorie energetiche oltre la A (basta A+, A++, A+++), la Commissione europea ha introdotto la scala da “A” a “G”. Continua a leggere

Brexit: le conseguenze per i consumatori italiani


Marzo è il mese della Brexit, l’appuntamento è per venerdì 29. Attualmente, è sempre più probabile un’uscita da parte del Regno Unito dall’Unione Europea senza accordi, senza regole per gestire gli scambi di merci e denaro e gli spostamenti delle persone. Quali possibili scenari si possono aprire per i consumatori? Continua a leggere

Trenta borse di studio per il Corso sui diritti dei consumatori

Se hai meno di trent’anni e sei laureato in discipline economico-giuridiche, puoi partecipare gratuitamente al Corso di formazione su Tutela del consumatore, Codice del consumo e mercato europeo che si terrà all’Università di Genova da maggio a luglio 2019.

Devi però affrettarti perché l’iscrizione è gratuita solo per i primi trenta partecipanti che si registreranno al corso. Le trenta borse di studio per i giovani sono state rese possibili grazie al cofinanziamento del Corso da parte del CNCU, l’organo consultivo del Governo dove siedono le associazioni nazionali di consumatori. Continua a leggere