Attacco hacker a Unicredit. Quello che c’è da sapere

Unicredit ha subito un attacco hacker e ha denunciato che questa intrusione informatica su dati di clienti italiani, riguarda solo i prestiti personali.

Questa è la dichiarazione del gruppo bancario, il quale vuole rassicurare i suoi correntisti precisando che non sono stati acquisiti dati, quali password o codici che possano consentire l’accesso ai conti dei clienti.

Che cosa devono sapere i consumatori? Continua a leggere

Moneta alternativa: è il baratto del futuro?

In alcune città d’Italia già da tempo si sente parlare della moneta complementare o “alternativa”, introdotta con l’obiettivo di favorire gli scambi tra imprese.

Questa moneta alternativa si basa sullo scambio di beni o servizi, concetto che trova origine nel “baratto”, ossia la più elementare forma di scambio nata nell’antichità per garantire lo scambio di beni o servizi senza l’utilizzo della moneta.

Nel tempo il baratto ha subito molte trasformazioni ed oggi possiamo associarlo alla permuta, ossia quella tipologia di contratto che prevede il reciproco trasferimento di un bene da un contraente all’altro.

Ma in quali città c’è già la moneta alternativa? Continua a leggere

Gli Stockisti e Console Planet sono stati chiusi: che fare?

I siti Gli Stockisti.it Console Planet.it, noti nel commercio online soprattutto per vendere smartphone, tablet, televisori, videogiochi e molto altro a prezzi stracciati, sono stati oscurati.

Fino ad oggi sono stati proprio questi prezzi a stimolare i consumatori a fare acquisti, ma dietro allo sconto si nascondeva qualcosa, trucco ora svelato dalla Polizia Postale e dall’Agenzia delle Dogane… non dichiaravano l’Iva in Italia!

Ma adesso cosa succede a chi ha acquistato da questi siti? Continua a leggere

Voucher per famiglie e imprese. Scopri le novità

Questa settimana sono partiti i “nuovi voucher”, un metodo alternativo che sostituisce quelli tradizionali. Ne esistono due e si chiamano “contratto di prestazione occasionale” e “libretto per famiglie” destinati rispettivamente alle imprese ed alle famiglie.

Il contratto di prestazione occasionale interessa le imprese e le aziende e si presenta come un’alternativa ai contratti di breve durata. Le due parti coinvolte, il lavoratore occasionale ed il datore di lavoro, per poter sottoscrivere questa tipologia di contratto dovranno essere registrati sul sito dell’INPS. Invece il voucher per le famiglie potrà essere utilizzato per pagare piccole prestazioni come quelle domestiche.

Ma per quanto riguarda gli importi? Continua a leggere

Domani il via ai saldi! I consigli del Blog

Domani primo luglio iniziano i saldi estivi, unica data in tutta Italia!

Attenzione però a quella di chiusura, perchè sarà diversa da regione a regione, ad esempio nel Lazio è stata fissata per il 12 agosto mentre in Lombardia, Emilia Romagna, Campania, Abruzzo, Molise, Sardegna, Toscana e Umbria per il 30 agosto.

Ecco i consigli del Blog su come comportarsi durante i saldi estivi. Continua a leggere

Divieto di cani nei parchi? Solo se è emergenza sanitaria

In Italia ci sono circa 7 milioni di cani e, dato che gli abitanti sono poco più di 60 milioni, possiamo dire che circa una persona su dieci ne ha uno.

Il noto detto: “il cane è il migliore amico dell’uomo” sembra che alcune volte sia stato smentito, a confermarlo lo sono i casi che sempre più spesso vengono portati davanti al giudice e proprio uno di questi è quello che ha coinvolto il sindaco di un comune della Toscana.

Vediamo di cosa si tratta. Continua a leggere

Da oggi stop al roaming. Tariffa nazionale anche all’estero

C’è una bella notizia per chi ama viaggiare e fino ad oggi ha dovuto spendere parecchi soldi per poter utilizzare il proprio smartphone dall’estero.

Appena arrivati all’estero a chi non è capitato di vedersi addebitato un sovrapprezzo? Penso un po’ a tutti, ma da oggi questo non accadrà più perchè finalmente sparisce il roaming e, nei paesi dell’Unione Europea, gli utenti di telefonia mobile potranno telefonare, inviare messaggi e navigare in rete con la propria tariffa nazionale.

In questo modo, tutti coloro che vivono in Europa e si recheranno in altri Paesi dell’Unione Europea, per lavoro o per divertimento, potranno utilizzare il cellulare senza vedersi addebitati i sovrapprezzi fino ad oggi previsti.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta Continua a leggere