Io Sono Originale: flash mob per dire no alla contraffazione

Nell’ambito del progetto “Io sono Originale – Linea B” finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico – Dir. Gen. per la tutela della proprietà industriale – UIBM, Casa del Consumatore ha organizzato un flash mob per sensibilizzare la cittadinanza sul tema della contraffazione.
Scopriamo i dettagli dell’evento

Continua a leggere

Contraffazione: tutto quello che bisogna sapere

Sono sempre di più le persone che desiderano sfoggiare una borsa di alta moda con décolleté di lusso e magari indossare anche un vestito di un prestigioso atelier, ma non tutti possono permetterselo. Purtroppo, ancora in tanti acquistano merce contraffatta alimentando il mercato del falso solo per soddisfare il desiderio di avere l’accessorio all’ultima moda

Scopriamo tutto quello che bisogna sapere sulla contraffazione
Continua a leggere

Prodotti di lusso contraffatti: di cosa si tratta?

Oggi più che mai la moda ci circonda in ogni momento e con essa, purtroppo, anche il fenomeno della contraffazione.
Vi è mai capitato di girare per le strade della vostra città e incontrare venditori abusivi che cercano di rifilarvi borse, portafogli e abbigliamento di lusso di grandi marchi?
E’ solo un esempio perché questo fenomeno lo troviamo ovunque, anche online scorrendo le story di Instagram o nei post di Facebook.

Scopriamo la contraffazione nel mercato del lusso. Continua a leggere

Vestiti: consigli per gli acquisti

Manca ormai poco all’assalto ai negozi previsto per i saldi estivi.
Attenzione però: la differenza tra occasioni e fregature è molto sottile.
Per valutare la convenienza di un possibile acquisto è necessario prendere in considerazione una serie di elementi non meno importanti del prezzo, ad esempio:
– il tipo del tessuto
– le cuciture e la fattura in genere 
– l’assenza di difetti
– l’originalità e l’attualità (cioè, controllate che non sia merce vecchia).
In poche parole, occhio al rapporto qualità-prezzo!

Del resto, l’allarme “vestiti tossici” non è ancora terminato: ogni anno vengono sequestrati milioni e milioni di capi di fabbricazione per lo più extraeuropea privi di etichetta e realizzati con sostanze e tessuti nocivi.
Anche se il consumatore medio non è in grado riconoscere il grado di tossicità dei capi di abbigliamento (sono infatti necessari dei test di laboratorio), può intuirne quantomeno la scarsa qualità da una serie di indizi: Continua a leggere

Occhio agli occhiali da sole

Quando seguire la moda fa perdere di vista l’obiettivo salute.

Con l’arrivo della bella stagione, finalmente il sole si concede per più ore al giorno ed aumenta la voglia di stare all’aria aperta e di abbronzarsi. Purtroppo, però, il sole non ha soltanto effetti benefici (es. stimola la produzione di serotonina e di endorfine, sostanze che migliorano l’umore; migliora la densità delle ossa; è un ottimo alleato nella cura di alcune malattie della pelle), ma anche effetti negativi a breve e lungo termine (dall’eritema al melanoma cutaneo).
Per questo motivo è molto importante “attrezzarsi” affinchè l’esposizione ai raggi solari sia soltanto un piacere e non anche una sofferenza.

Oltre a munirsi di creme protettive ed indossare cappellini con visiera larga ed abiti in tessuti leggeri e traspiranti, è necessario mettere sempre gli occhiali da sole originali, certificati col marchio Ce ed adeguati alle proprie esigenze e caratteristiche personali.
La loro funzione primaria è quella di proteggere gli occhi principalmente dai raggi Uv e dai raggi blu che possono provocare gravi disturbi alla cornea, al cristallino o alle palpebre, ma anche quella di riparare dal vento, dalla sabbia e dall’acqua salata. Di conseguenza considerarli dei semplici accessori di moda è quantomeno riduttivo, dal momento che la normativa europea (Direttiva 89/686/Cee), così come quella italiana (D.Lgs. n. 475/92), li definiscono DPI ovvero “dispositivi di protezione individuale”, in quanto servono per salvaguardare chi li indossa da rischi per la salute e la sicurezza, in particolare dall’azione lesiva dei raggi solari. Continua a leggere