26 mar

Bollette non pagate: vita più facile per i morosi

Il Tar della Lombardia “grazia” chi cambia operatore. Il nuovo fornitore non potrà più chiedere gli arretrati.

Sistema indennitario addio. È questo l’effetto dirompente per il mercato dell’energia, della recentissima sentenza n. 683/2013 del TAR Lombardia che, in accoglimento del ricorso presentato da Edison contro l’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas (AEEG) e l’Acquirente Unico (AU), ha annullato alcune delibere dell’Autorità che avevano istituito e regolamentato il cd. sistema indennitario.
Il sistema, introdotto dal 2009 ed entrato effettivamente a regime nel 2012, era mirato a combattere il fenomeno del “turismo energetico”, espediente usato da alcuni clienti che, sfruttando le opportunità offerte dal mercato liberalizzato dell’energia, si spostavano da un fornitore all’altro senza pagare le ultime bollette, prima di rischiare l’interruzione della fornitura.

Il Sistema Indennitario era teso a ridurre o annullare il fenomeno, dal momento che per effetto di esso il nuovo fornitore era tenuto a richiedere al nuovo cliente anche il pagamento delle somme dovute al precedente fornitore, con una voce in bolletta denominata C-MOR.
In caso di mancato pagamento del C-MOR, il nuovo fornitore aveva facoltà di interrompere la fornitura, anche se i consumi in corso venivano regolarmente pagati dal cliente.
Il sistema funzionava grazie ad un complesso sistema informatico gestito dall’Acquirente Unico e si risolveva nell’obbligo di pagamento di vecchie morosità in capo ai fornitori subentranti.

Edison aveva denunciato al TAR che il sistema così concepito entrava nella sfera di contratti tra privati in un mercato liberalizzato, oltre ad avvantaggiare Enel (intervenuta nel procedimento a sostegno dell’Autorità), che da ex monopolista è l’azienda che, per effetto della liberalizzazione del mercato, subisce la maggiore perdita di clienti.
Il sistema comportava inoltre pesanti costi gestionali per gli operatori e non pareva davvero efficace a combattere il turismo energetico, a causa della lentezza di attivazione delle procedure (che permetteva nel frattempo ai clienti scorretti di cambiar ulteriormente il fornitore) e della possibilità di recuperare solo l’ammontare delle ultime due bollette insolute.

Il TAR ha giudicato il Sistema Indennitario al di fuori delle attribuzioni dell’Autorità, che avrebbe violato i principi della liberalizzazione ed ecceduto i propri poteri di regolazione sostituendosi alla libera volontà delle parti.

Quali effetti potrebbe avere questa decisione sulla bolletta degli italiani?
Intervistato dal Secolo XIX di Genova (v. articolo uscito domenica 24 marzo 2013), Giovanni Ferrari, avvocato genovese presidente dell’associazione nazionale di consumatori Casa del Consumatore, non si è risparmiato una stoccata all’Autorità: “è paradossale che dopo tre anni di lavoro e sviluppo di complessi sistemi informativi costati agli italiani milioni di euro, tutto sia andato in fumo perché l’Autorità ha esorbitato le proprie competenze. Sono valutazioni preliminari che andrebbero fatte con più attenzione”.
“Quanto agli effetti della sentenza”, aggiunge Ferrari “mi aspetto un intervento immediato dell’Autorità, che deve bloccare l’inserimento della voce C-mor in tutte le prossime bollette. Per quelle non ancora pagate, ritengo che il fornitore non possa più pretenderne il pagamento integrale, comprensivo del C-mor”.

 

ATTENZIONE AGGIORNAMENTO DI LUGLIO 2013

Il Consiglio di Stato ha sospeso la decisione del Tar di cui si parla nell’articolo. Quindi il C-MOR può nuovamente essere richiesto dal vostro nuovo fornitore per debiti verso il vecchio fornitore (solo però le ultime due bollette non pagate).

OkNotizie

« Torna alla home

Diritti, Servizi, Soldi

328 Commenti a “Bollette non pagate: vita più facile per i morosi”

  1. gianfranco Scrive:

    Ho chiesto chiarimenti in merito ad un importo di quasi mille euro messo in bolletta con la vece C mor ma a tre mesi non ho ricevuto risposta ,intanto enel energia mi comunica che se non pago mi sospende la fornitura.

  2. Casa del Consumatore Scrive:

    per Gianfranco: se hai piacere, chiedi assistenza alla Casa del Consumatore per contestare la voce c-mor.

  3. Lorenzo Cempini Scrive:

    da Enel sono passato ad Eni per il semplice motivo che ricevevo tutte bollette con errato addebito dei consumi pur disponendo della telelettura. Su consiglio dell’operatore telefonico di Enel ho contestato tutte le fatture sbagliate per le quali ho ricevuto una nota credito da Enel di € 1.640 dedotta la quale ho provveduto a pagare l’importo a saldo. Per contro ricevo ora dal nuovo gestore ENI Energia l’addebito del C mor di Enel.

  4. Casa del Consumatore Scrive:

    per Lorenzo Cempini: ti consigliamo di contestare l’addebito della voce c-mor. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  5. rosita Scrive:

    io sono effettivamente morosa nei confronti dell’ENEL ma pretendono il pagamento entro pochi giorni!il massimo che sono riuscita ad ottenere è di versare un acconto del 30 % ma è comunque una cifra di cui in questo momento non dispongo…come posso fare???

  6. luigi Scrive:

    oggi mi e arrivato da enel energia da pagare l ultima sua bolletta che avevo rateizzato, siccome per motivi che loro mi mandavano bollette molto salate dal 1 maggio sono con hera ,puo enel energia ricattarmi a farmi il distacco del servizio anche se non sono piu cliente? da premettere che ho parlato con un loro consulente al call center e mi ha detto che non si puo fare…vi prego datemi voi una risposta giusta grazie.

  7. Eloisa Scrive:

    Anche io stessa situazione di Rosita , tra l’altro la signora del recupero crediti è stata decisamente maleducata e offensiva. Mi ha minacciata che nel caso in cui non pagassi, l’enel mi avrebbe fatto addebitare l’importo nella bolletta del nuovo fornitore. Se questa normativa cmor non esiste più perché l’operatrice ha insistito tanto su questo punto? Mi richiamerà nei prossimi giorni per sapere cosa ho deciso, ora la mia domanda è questa: se le dico che questa normativa non esiste più e la minaccio io di denuncia? Ditemi voi.. grazie in anticipo

  8. Casa del Consumatore Scrive:

    per Luigi: non può farlo. Se hai bisogno di aiuto chiama la Casa del Consumatore.

  9. Cinzia Scrive:

    Dove trovo il num casa del consumatore

  10. Casa del Consumatore Scrive:

    per Eloisa: ti consigliamo di dire all’operatrice che la cmor è stata dichiarata illegittima e quindi sospensa dall’AEEG. Se hai bisogno di aiuto chiama la Casa del Consumatore.

  11. Casa del Consumatore Scrive:

    per Cinzia: qui trovi indirizzi e contatti di tutte le sedi di Casa del Consumatore http://www.casadelconsumatore.it/sedi

  12. Emanuela Scrive:

    Anche a me succede la stessa cosa. Ho cambiato gestore perchè la gdf suez era troppo cara e ora sono due mesi che mi tartassano. Oggi mi è arrivata la raccomandata che dice che se non pago enntro 7 giorni, l’importo sarà messo in bolletta da nuovo fornitore

  13. Emanuela Scrive:

    Tra l’altro, ad aprile ho cambiato fornitore e a giugno mi sono vista arrivare la bolletta comprensiva del periodo dal quale ho cambiato

  14. Casa del Consumatore Scrive:

    per Emanuela: ci sembra di capire che il tuo sia un problema di doppia fatturazione oltre che di importi troppo elevati in bolletta, ti consigliamo di rivolgerti alla Casa del Consumatore per assistenza.

  15. Emanuela Scrive:

    Sono due bollette diverse,ma l’ultima è stata emessa dopo un mese da quando ho cambiato fornitore

  16. lauro Scrive:

    Il mio problema è un Po diverso nel senso che le fatture di enel energia sono intestate a mia moglie per l’attività che abbiamo chiuso nel 2010 e vogliono applicare la cmor sul contratto residenziale intestato a me. Tra l’altro sono stato contattato da una agenzia di recupero crediti. Cosa devo fare.

  17. Casa del Consumatore Scrive:

    per Lauro: non ci sembra corretto quello che stanno facendo, se hai bisogno di aiuto chiama la Casa del Consumatore.

  18. lauro Scrive:

    Ho già inviato una richiesta attraverso il sito con i miei recapiti.

  19. antonino Scrive:

    vorrei un aiuto,ho una morosità di 480 euro verso edison,x motivi finanziari no ho potuto riuscire a pagare questo debito causa non lavoro da 6 mesi,adesso edison mi manda una lettera raccomandata,dicendo che se non pago mi stacca la luce,io voglio pagare ma mi devono mettermi in condizione di farlo questa cifra x me è impossibile pagare,cosme fare x evitarmi di avere la sospenzione della fornitura?vi ringrazio anticipatamente

  20. Casa del Consumatore Scrive:

    per Antonino: ti consigliamo di chiedere aiuto alla Casa del Consumatore. Qui trovi quella più vicina a te http://www.casadelconsumatore.it/sedi

  21. sabina Scrive:

    le informazioni che ho ricevuto io sono molto discordanti! io ho il recupero crediti che mi martella di telefonate… nonostante gli abbia ripetuto più volte che non pago e che vadano pure avanti per le vie legali, poi in opportune sedi se ne parlerà… in compenso mi “minacciano” che se non pago, Enel procederà con il riaddebito! ho contattato la confconsumatori della mia zona e mi hanno detto che possono farlo, che la norma Cmor non è sospesa e che possono farsi indietro di 5 anni (durata di scadenza delle fatture)!!! il mio è un caso particolare che si trascina dal 2010, nel 2011 ho cambiato gestore.

  22. Casa del Consumatore Scrive:

    per Sabina: se hai bisogno di aiuto nel contestare le fatture del precedente fornitore, puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  23. SILVIA Scrive:

    vorrei alcune delucidazioni, anche privatamente se possibile, io sono morosa verso EnelEnergia di 317 euro, (relativi a 4 mesi, anche questa da bimestrale so passati a quadrimestrali senza avvisare) ho chiesto a suo tempo la rateizzazione che non mi è stata concessa, e allora all’attualità ho ricevuto dopo il sollecito la raccomandata datata 17 luglio e ho torvato l avviso giovedi 25 e ritirata dalla posta il 27 luglio 2013 in cui mi si intimava di pagare entro 10 giorni dalla data della presente pena il distacco anzi chiusura del punto di riconsegna ora mi chiedo essendo io passata ad heracomm in data 1 luglio e mi è stato comunicato che era stata emessa la bolletta di chiusura di 68 euro possono lasciarmi senza gas datemi una risposta veloce grazie mille.

  24. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Silvia: per farti aiutare puoi contattare il nostro sportallo energia allo 0102091060. Ciao grazie1

  25. Imma Scrive:

    Ciao a tutti. Il mio problema è questo: è arrivata una bolletta di 1200 euro per il conguaglio di gas a mio padre ( solo e analfabeta ) nessuno ha mai avvisato del fatto che si dovesse mandare la lettura. Comunque sia, oltre la truffa e l’incompetenza dell’eni, la bolletta è arrivata scaduta di un mese e ora ho subito fatto il contratto con edinson. Che succede ora?

  26. CHIARA Scrive:

    buon giorno,
    vorrei un’informazione abbastanza urgente, vorrei cambiare fornitura del gas , ma sono morosa nei confronti di quella attuale, ora rischio se non pago che mi sospendano del tutto la fornitura? io non ho tutti i soldi insieme per pagare e andare al nuovo gestore, quale è la soluzione migliore che posso trovare, per non trovarmi in guai economici più grandi di quello che ho.
    non voglio dire che non voglio pagare ma vorrei trovare la soluzione migliore, senza rimanere senza gas!!!

  27. Davide Scrive:

    Buongiorno,
    Io a maggio 2010 stipulo il contratto con ENI. X 1 anno e mezzo non ho ricevuto mai
    Una bolletta.
    Tra il 2011 e il 2012 inizio a mandare lettere di sollecito. Ma niente.
    Nel maggio 2012 passo ad Iren ed effettivamente inizio a ricevere regolarmente le bollette.
    Adesso rientrato dalle vacanze dopo più di un anno ricevo via email la bolletta di ENI
    1035€ da pagare entro fine mese.
    Io mi chiedo: non dovrebbero mandarla almeno via posta?
    Se x motivi miei personali non utilizzo più quella email come fanno a sapere se l’ho ricevuta??
    Visto che adesso sono con un nuovo operatore, se decidessi di non pagare quella bolletta rischio qlc????
    Grazie

  28. Davide Scrive:

    Buongiorno,
    Io a maggio 2010 stipulo il contratto con ENI. X 1 anno e mezzo non ho ricevuto mai
    Una bolletta.
    Tra il 2011 e il 2012 inizio a mandare lettere di sollecito. Ma niente.
    Nel maggio 2012 passo ad Iren ed effettivamente inizio a ricevere regolarmente le bollette.
    Adesso rientrato dalle vacanze dopo più di un anno ricevo via email la bolletta di ENI
    1035€ da pagare entro fine mese.
    Io mi chiedo: non dovrebbero mandarla almeno via posta?
    Se x motivi miei personali non utilizzo più quella email come fanno a sapere se l’ho ricevuta??
    Visto che adesso sono con un nuovo operatore, se decidessi di non pagare quella bolletta rischio qlc????
    Grazie

  29. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Davide: Eni non può disattivarti la fornitura. Puoi chiedere la rateizzazione del debito e hai diritto ad un indennizzo er non aver ricevuto le bollette. Se vuoi maggiori delucidazioni chiama il nostro sportello nergia 0102091060. Ciao!

  30. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Davide: Eni non può disattivarti il servizio. Chiama il nostro sportello energia (0102091060) se desideri aiuto per rateizzare il pagamento e chiedere le penali per il mancato invio delle bollette. Ciao!

  31. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Chiara: da lunedì riapre il nostro sportello energia (0102091060). Chiamali per chiedere consiglio!

  32. maarina Scrive:

    Ho un arretrato di bollette gas enel pero importo della lettera e molto alto 441 rispet5o a quello comunicato con ultii
    a bolletta 256 vogliono chiudere gas io sono disoccupata avevo fatto bonus gas

  33. Casa del Consumatore Scrive:

    per Maarina: ti consigliamo ti chiedere aiuto alla Casa del Consumatore. Qui puoi trovare la sede a te più vicina http://www.casadelconsumatore.it/sedi

  34. Casa del Consumatore Scrive:

    per Imma: ti consigliamo di rivolgerti alla Casa del Consumatore per avere assistenza. Qui trovi la sede a te più vicina http://www.casadelconsumatore.it/sedi

  35. Luca Frascaria Scrive:

    Chi sa spiegarmi cosa sono e sopratutto se sono regolari le bollette di rettifica ENEL energia?
    Avendo un contatore con telelettura, i consumi non dovrebbero essere reali?
    Vivo a L’Aquila e l’Enel si sta approfittando di brutto della nostra situazione mandando bollette con cifre spropositate e sopratutto senza alcuna spiegazione. Dopo aver pagato i piani di rientro dovuti alla sospensione del sisma, adesso stanno richiedendo la restituzione delle agevolazioni che ci spettavano, perché a detta loro, non sono state rinnovate le convenzioni, e in più queste fantomatiche bollette di rettifica con cifre assurde. Per disperazione ho cambiato gestore ma loro continuano a vessare.

  36. valentina Scrive:

    Salve, io sono passata da eni ad enel.mi è arrivato il conguaglio solo di gas da aprile ad agosto (premetto di aver pagato i primi 2 mesi 200 euro di luce e gas) solo gas 880 euro e luce 100 euro.una famiglia di marito moglie e figlio di 4 anni, che usiamo poco la cucina, solo cibi veloci x mancanza di tempo, puo ritrovarsi a pagare una somma del genere?!? E se non la pago, in un futuro mi potranno mandare recupero crediti o altri?

  37. Casa del Consumatore Scrive:

    per Valentina: per verificare se è stata effettuata una fatturazione corretta, ti consigliamo di chiamare la Casa del Consumatore.

  38. Massimo Scrive:

    Salv eio sono un cliente di gelsia energia, moroso per problemi economici mi hanno già staccato il gas per riativarlo devo pagare 600 euro che non ho neanche nei miei sogni volevo sapere e possibile cambiare gestore? devo prima pagare? se cambio l’intestatario del contrato con il nuovo gestore avrei qualche problema?

  39. linda Scrive:

    Salve ho un bar sono con enel mi arrivano circa 2000euro ogni 2 mesi ho un debito d circa 8000 euro se non pago accusa vado incontro e cambio operatore

  40. angela Scrive:

    ciao sono angela e ho un contratto col la gdf suez e ho due bollette scadute e ho la diminuizione della luce ho chiesto la rateizzazzione e si sono rifiutati perche le bollette sono passate a recupero crediti cosa posso fare aiutami ho 4 bimbi piccoli posso cambiare gestore grazie

  41. angela Scrive:

    salve io ho la diminuizione della luce e ho chiesto la rateizzazzone delle bollette ma mi hanno risposto di no perche c e l ha il recupero crediti cosa posso fare posso cambiare gestore vi prego aiuatemi

  42. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Angela: per consigli puoi contattare il nostro sportello energia allo 010 2091060

  43. DAMENICO Scrive:

    ANCH’IO MI TROVO NELLA STESSA SITUAZIONE fATTURAZIONE DEL GAS PER NON FARMI PASSARE AD UN ALTRO GESTORE ENEL LE BOLLETTE SONO SALATE MI MINACCIANO DI CHIUSURA DEL METANO IO SONO SOTTO ENY IO VIVO SETTECENTOEURO DI PENSIONE MA CERTO NON BEVO IL METANO A POSTO DELL’ANCQUA O DOVUTO PAGARE 900 50 O DEVO ANCORA PAGARE 370 EURO RICHIESTO LA RETTIFICA DEL CONTEGGIO ENEL ENERGIA MALEDICO IL GIORNO CREDETEMI

  44. Anna Scrive:

    Buongiorno, la settimana scorsa ho avuto la riduzione della luce per bollette non pagate, ho chiesto tramite conconsumatori di poter avere una rateizzazione, nulla non hanno risposto. Al telefono mi hanno negato ogni possibilità di pagamento. A giorni prevedo il distacco totale, se cambio fornitore intestando il contratto ad altra persona è possibile?
    Grazie

  45. monica Scrive:

    ciao sono monica. Ho preso in affito un appartamento dove la fornitura del gas e errogata dalla Edison. Ho avuto la sospensione della fornitura, inquilino precedente non ha pagato 800,00 eu delle bollete. Ho chiamato EDISON , hanno risposto che io anche se non so chi sia , se non pago non avro piu il gas.Ho un bambino de un ano e otto mese e sono incinta di sette mese grazie

  46. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Angela: contattaci allo 0276316809 per consigli. Ciao!

  47. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Monica: contatta lo sportello energia di Casa del Consumatore per consigli (0102091060)

  48. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Anna: puoi chiedere consiglio al nostro sportello Energia (0102091060)

  49. Maria Scrive:

    Buon giorno,
    Premetto che posseggo una seconda casa ereditata da mio padre servita dalla fornitura di energia elettrica da Enal energia;
    Dopo che ho chiesto la voltura a mio nome del contratto, ricevo fatture per la fornitura ad uso non domestico con voltaggio di 320 V;
    Dopo mie numerose segnalazioni non è servito a niente, allora ho sottoscritto con un altro fornitore nuovo contratto. Lo stesso giorno mi telefona l’Enel chiedendo il nome del fornitore da me scelto, minacciando la mancata emigrazione, proponendomi di sanare solo ora la mia situazione in fattura;
    Naturalmente ho rifiutato la loro proposta e mi sono rifiutata di rilevare anche il nome del nuovo fornitore, vi chiedo se quello di Enel è un coportamento corretto.

  50. rosario Scrive:

    sono un cliente di edison energia, moroso per problemi economici mi hanno già staccato il gas per riativarlo devo pagare 1500 euro volevo sapere se era possibile cambiare gestore? devo prima pagare? se cambio l’intestatario del contrato con il nuovo gestore avrei qualche problema?

  51. massimiliano Scrive:

    Ciao, io ho cambiato fornitore, ora il vecchio(eni gas e luce) chiede il pagamento di 2 bollette arretrate, che io al momento non riesco a pagare. Inoltre per la luce loro mi hanno sempre inviato delle bollette di 16,00 € circa, quando invece il mio consumo era superiore. Successivamente al cambio di fornitore mi inviano una bolletta con il saldo di circa 650,00 € per il consumo da loro precedentemente non fatturato. Cosa posso fare?

  52. tommaso Scrive:

    Sto tentando il cambio di operatore da molti mesi, nello specifico da acea luce ed eni gas ad edison gas e luce. In passato ho avuto molti problemi con acea, addebitantemi delle bollette incomprensibili, anche a seguito di solleciti di chiarimenti, e spesso mancando la consegna delle bollette precedenti. Avvicinandomi al cambio mi sono arrivate molte bollette tutte insieme, e chiamando EDISON sono stato informato che il cambio è stato RIFIUTATO dai precedenti operatori. Attualmente mi ritrovo sotto minaccia da parte di acea per morosità di stacco della corrente (che per inciso, ogni volta che chiamo comunico che vorrei pagare, ma a fronte di bollette COMPRENSIBILI, cosa che questo ultimo mucchio di bollette senza conteggi non è), la quale stessa RIFIUTA ai nuovi operatori il cambio di utenza. Sono in ostaggio e sotto minaccia, questa situazione è accettabile?

  53. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Rosario: per consigli puoi contattare il nostro sportello energia allo 0102091060

  54. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Maria: per consigli puoi contattare il nostro sportello energia allo 0102091060. Ciao grazie!

  55. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Massimiliano: per consigli contatta il nostro sportello energia (0102091060)

  56. Giuseppe Scrive:

    Salve
    ho ricevuto una bolletta del gas di quasi 900 euro da Eni. è un conguaglio calcolato da novembre 2012 a giugno 2013. Se volessi cambiare operatore, sarei obbligato lo stesso a pagare questi 900 euro?

  57. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Giuseppe: sì

  58. Rachele Scrive:

    Ci hanno staccato la fornitura del gas, abbiamo fatto richiesta ad un nuovo gestore ma ci hanno detto che la riattivazione deve avvenire con chi lo ha staccato. E’ vero?

  59. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Rachele: chiama il nostro sportello energia per farti aiutare (0102091060)

  60. giovanna Scrive:

    salve volevo sapere devo andare ad abitare in una casa e ho chiesto il contratto luce la vecchia inquilina non ha pagato le bollette e per questo motivo non vogliono farmi il contratto cosa devo fare che centro io

  61. Lucia Scrive:

    Salve,
    ho appena ricevuta una telefonata da un’agenzia di recupero crediti riguardo una mia inquilina che è deceduta, senza eredi, ad Aprile. Questa agenzia sostiene che la morosità della mia defunta inquilina impedirà a futuri conduttori di attivare l’utenza, a meno che il debito non venga interamente saldato (da chi?…). Non mi sembra giusto che siano altri a prendersi carico di certe problematiche: la ditta erogatrice del gas non avrebbe dovuto intervenire prima che il debito della signora diventasse improponibile? Perché non interrompere l’utenza quando il debito supera l’importo del deposito cauzionale? Perché addebitare costi e morosità a chi non ha colpe? Ritengo questi provvedimenti assolutamente ingiusti e, come sempre avviene in Italia, a pagare sono sempre i soliti!

  62. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Giovanni. Per questi consigli chiama il nostro sportello energia (0102091060)

  63. Maddalena Pace Scrive:

    Nel febbraio 2010 ho dato disdetta a tele tu poiché la linea ADSL non aveva mai funzionato. A marzo mi è arrivata una bolletta che riportava l’anticipazione dei canoni di febbraio e marzo oltre ai consumi di dicembre e gennaio. Non ho pagato la bolletta ed ho chiesto spiegazioni al telefono. Mi hanno detto che avrebbero controllato…… E poi non mi hanno più risposto. A maggio ho ricevuto la bolletta con canoni di marzo e aprile …… Ho telefonato e dopo pochi giorni mi hanno scritto che il pagamento non era dovuto in quanto la mia disdetta di febbraio era perfettamente regolare e mi emisero una nota di accredito parziale sulla bolletta di dicembre e gennaio. A luglio arrivava una nuova bolletta, telefonavo, mi rispondevano di non tenerne conto. Oggi mi arriva una comunicazione di cessione del credito dove mi si chiede il pagamento della bolletta di maggio e 2 precedenti relative a due bimestri di fine 2009. Io ho solo la corrispondenza relativa alla contestazione di maggio…… Per le precedenti ho solo le diciture sulle bollette ” i pagamenti precedenti sono regolari, grazie”…… Mi tocca pagare nonostante sul l’ultima corrispondenza addirittura mi stornano parte della bolletta????

  64. bixio Scrive:

    Salve abito in una casa popolare il vecchio inquilino ha lasciato un debito verso l’acea che mi comunica che x loro l’acqua è staccata del 2012 ma io ricevo ancora acqua…..ho chiesto se si poteva rateizzare anche se non è mio il debito dicono di no xche x loro è staccata …ma’.
    Domanda mettendo la residenza posso fare un nuovo contratto a nome mio? e poi ma possono staccare l’acqua avendo 2 minori a casa? grazie e buonagiornata.

  65. catia Scrive:

    buongiorno dal 2011 che non mi arrivavano le bollette di eni gas e luce, da quando mi avevano cambiato il contatore ho sempre sollecitato…ma niente.Nel 2013 ho venduto questo appartamento e fatta la voltura ma a me mi hanno mandato una fattura di 3.800.Mi hanno rateizzato a 300 € al mese ma io non posso permettermi questa rata avendone gia’ altre.Ho comprato un altro appartamento ma eni e’ intestata a mio marito….se non pago le vecchie fatture cosa succede?possono rivalersi sul nuovo acquirente o su mio marito?grazie

  66. Tiziana Scrive:

    Buon giorno, vorrei sapere se passando da un operatore gdf suez a sorgenia le bollette la prima società può interrompere lo stesso la fornitura o se sono sotto altro operatore qs non è più possibile. Grazie

  67. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Tiziana: il nuovo fornitore può addebitarti, in una sua fattura, le ultime due fatture insolute del precedente fornitore. Se non le paghi, può essere sospeso il servizio. Ciao!

  68. vincenzo Scrive:

    Salve
    Enel Gas mi manda bollette insostenibili!!!
    Si inventa letture mai fatte (io a casa ci sono solo di notte) e siamo a circa 2000mc oltre quello che segna realmente il contatore.
    Ho lasciato diverse bollette indietro (le più care) per circa 2800 euro.
    Enel non ha un servizio clienti con il quale rapportarsi e/o contestare letture o quant’altro.
    Vorrei scegliere una soluzione di comune accordo magari rateizzando l’insoluto, ma con chi devo parlare? Bho?
    Inoltre, se decido di passare a Edison Gas,quest’ultimo può pretendere da me i pagamenti sospesi con Enel?
    Dal sito Enel la mia fornitura risulta SOSPESA ed ho ricevuto 1 mese fa una raccomandata di “preavviso di sospensione” pena chiusura del punto di riconsegna (cosa significa?)
    Grazie

  69. franco Scrive:

    Il mio gestore mi chiede una somma di circa 100 euro per una bolletta che mi accreditato erroneamnte nel 2008 quindi a distanza di 5 anni e 9 mesi .
    L’utenza è stata disattivata per cambio residenza il 09/01/2008.
    Devo pagare ? C’è una pescrizione?

  70. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Franco: la prescrizione delle bollette è di 5 anni. Quindi eccepiscila e chiedi lo storno della bolletta! Ciao

  71. catia Scrive:

    Sono sempre catia volevo precisare che non e’ che non voglio pagare….visto che da 3 anni non mi arrivavano la bollette rateizzare, ma non a 300 al mese..visto che e’ dipeso da loro.Ho chiesto rate da 100 ma hanno rifiutato.Cosa devo fare?grazie

  72. Pietro Scrive:

    Salve! sono passato da Enel Energia ad Acea Energia e quindi Enel Energia mi a mandato l’ultima fattura di 347.30 euro che non ho ancora pagato perché non lavoro, adesso l’Enel Energia mi a mandato una raccomandata che dice che se non paga entro 10 giorni mi potrà essere applicato il Cmor, ora non so cosa devo fare.

  73. Mauro Scrive:

    Salve! Mi e arrivata una lettera in cui di pagare una bolletta già scaduta e se non pago chederanno al nuovo gestore il Cmor, che cosa vuol dire?

  74. Nadia Scrive:

    ho pagato in ritardo di 20 gg una bolletta di conguaglio di 337 eu all’Eni. Dopo circa un mese dalla scadenza per il pagamento (effettuato nel frattempo) mi contatta un recupero crediti che mi chiede di comprovare l’avvenuto pagamento mediante fax che a tutt’oggi non ho ancora inviato. L’agenzia di recupero crediti mi contatta e minaccia pressochè giornalmente asserendo di non aver notizie del mio pagamento, mentre all’Eni la mia posizione pagamenti risulta regolare. Vorrei sapere se sono obbligata a inviare questo fax che per diversi motivi preferirei non inviare grazie

  75. Casa del Consumatore Scrive:

    per Bixio: se il contratto non era a tuo nome, non devi pagare nulla ed hai diritto ad avere un nuovo contratto a nome tuo. Se hai bisogno di aiuto, chiama la Casa del Consumatore.

  76. Casa del Consumatore Scrive:

    per Vincenzo: la raccomandata che hai ricevuto dovrebbe essere un preavviso di distacco (ti hanno assegnato un termine per pagare le bollette in sospeso, dopodichè, se non pagherai, staccheranno il gas). Se cambiassi fornitore, il nuovo potrebbe addbitarti la voce c-Mor corrispondente al debito che hai con l’attuale fornitore. Se hai contestazioni da fare sulle bollette che hai ricevuto, ti consigliamo di inviare un reclamo. Se hai bisogno di aiuto, chiama la Casa del Consumatore.

  77. Casa del Consumatore Scrive:

    per Catia: la società può rivalersi soltanto su chi era l’intestatario del contratto di fornitura. Se hai bisogno di aiuto, chiama la Casa del Consumatore.

  78. Casa del Consumatore Scrive:

    per Nadia: per evitare continuer richieste da parte del recupero crediti sarebbe conveniente inviare il fax che prova l’avvenuto pagamento della bolletta. In alternativa puoi chiedere ad Eni di informare il recupero crediti che la tua posizione pagamenti è regolare. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  79. Pietro Scrive:

    Ma ditemi una cosa, scegliete voi a chi dare delle risposte? A me sembra che funziona cosi questo sito.

  80. tiziana Scrive:

    Salve ! La mia situazione e` la seguente: a seguito del sisma del 6 aprile 2009 di l’aquila ho perso 2 appartamenti in centro storico. Classificati con la lettera “e” ovvero con danni strutturali tali da non permetttermi di entrare in casa se non previo appuntamento con i vigili del fuoco. Da almeno 3 anni non vi accedo. Non ho ricevuto alcuna bolletta da allora e non mi sono posta il problema sapendo che telecom 15 giorni dopo il sisma ha provveduto automaticamente a staccare tutte le utenze del centro storico. Casualmente mio padre capita nell ‘ufficio enel e scopre che abbiamo circa 900 euro da pagare per un appartamento e piu di 400 per l altro. La spiegazione e` stata che dopo il terremoto avremmo dovuto provvedere a disdire i contratti … ma io non lo sapevo … come mi devo comportare? Anticipatamente grazie per la risposta.

  81. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Pietro: perché dici così? Se non ti abbiamo risposto, segnalacelo. Comunque in parte hai ragione: a volte ci vengono sottoposte questioni talmente complesse che la cosa migliore è contattare i nostri sportelli ed esporre la problematica bene, documenti alla mano, Trattate sul blog, certe questioni rischiano di non ricevere la dovuta attenzione, né peraltro questo è uno sportello di consulenza legale. Ciao!

  82. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Tiziana: contatta la nostra sede nazionale (0276316809) e ti sapremo aiutare! Ciao

  83. rosa Scrive:

    Salve a tutti, ho una domanda urgente vi prego aiutatemi non sò che fare!
    l’enel mi ha dimezzato la corrente e tra non molto avrò lo stacco definitivo. posso cambiare fornitore senza pagare l’arretrato dell’enel o rimarrò senza corrente? l’enel mi ha mandato 200 euro da pagare perchè non ho la residenza e io non posso assolutamente pagare. sapete consigliarmi un fornitore? ieri ho contattato l’eni e mi hanno detto che mi richiamavano e nn l’hanno fatto.

  84. Francesco Scrive:

    Sono francesco, sono con GDF Suez e ho pagato bollette anche di 600 euro, mi hanno inviato una bolletta a gennaio con 190 euro di C mors che io ho pagato,a maggio ho ricevuto altre 200 euro di C mors che non ho voluto pagare e ho pagato solo il consumo, nel frattempo ho chiesto di passare con Eni. Nel momento dell’attivazione mi dicono che sono moroso, ho chiesto alla codacoms di denunciarli . Ho fatto bene?

  85. Casa del Consumatore Scrive:

    per Rosa: se cambierai fornitore, quella cifra probabilmente ti verrà riaddebitata sotto la voce c-mor. Se comunque intendi cambiare fornitore, ti consigliamo di cercare l’offerta più conveniente attraverso il “trova offerte” che trovi sul sito dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

  86. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Francesco: noi siamo un’altra associazione di consumatori, ma sicuramente Codacons ti assisterà egregiamente! Ciao

  87. Francesco Scrive:

    Ciao Pietro, puoi comunicare ad Enel Energia di pagare a rate come o fatto io da 300 euro in poi e di legge che una persona puo’ pagare a rate senza problemi come faccio io io ultimo anno con Enel Energia passero’ difinitivo con Enel

  88. mariana Scrive:

    ciao, sono mariana e da un mese ho cambiato il fornitore,sono pasata da gdf suez alla sorgenia.devo ancora pagare una bolleta di 300 euro alla gdf suez e il operatore dal recupero crediti mi dice che se non pago mi chiude l’utenza,anche se utenza con gdf è chiusa,la mia domanda è:puo recupero crediti a chiudermi il gas?grazie!

  89. milena Scrive:

    al mio ragazzo hanno chiuso il gas di punto in bianco ,,,a giugno riceve una bolletta di 1.600 euro subito contestata perché impossibile visto che abita in un appartamento di 30mq.
    e per di più periodo dove non si usano i caloriferi…contestata chiede a enel l scita di tecnici..cosi l operatore dice che verra accantonata fino all uscita dei tecnici..passano questi mesi non abbiamo più saputo ne visto nessuno.
    abbiamo ricevuto altre due bollette pagate regolarmente e un giorno tagliano senza avviso il gas.al primo chiarimento dicono che hanno inviato una raccomandata mai arrivata e poi l hanno chiuso.non vogliono rateizzarlo perché scaduta.ma come si fa a essere cosi.posso passare a un altro operatore almeno da avere il gas e poi mettero via i soldi…cosa devo fare c è qualcuno che mi tutela?non è stato un errore nostro ma una mancanza grave.

  90. milena Scrive:

    ho assoluatamente bisogno una risposta perché fa ance freddo e non si puo togliere cosi un genere di prima necessita …

  91. Casa del Consumatore Scrive:

    per MAriana: il recupero crediti non ha il potere di chiuderti l’utenza. Tuttavia, il nuovo fornitore potrebbe addebitarti la somma che ancora devi al precedente (vedi voce “C-mor” in bolletta) e, in quel caso, se non pagassi, c’è la possibilità che stacchino l’utenza. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  92. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Milena: da quanto da te riferito, il comportamento della società potrebbe essere stato illecittimo. In questo caso avreste diritto al riallaccio immediato oltre ad un indennizzzo e risarcimento danni. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore che può assisterti nella gestione di reclami e anche nelle procedure di conciliazione paritetica.

  93. Roberto Scrive:

    Non ho pagato determinate bollette dell’energia elettrica per un ammontare di 15000,00 circa, nel frattempo da Enel energia, sono passato ad Enel servizio elettrico, dp svariati mesi ho avuto una telefonata da un avvocato che mi ha chiesto il pagamento di almeno 5 6 mila euro, altrimenti mi staccano il contatore. Tendo a precisare che l’avvocato mi parlava di questo AEEG.
    Possono farlo??
    Nn so come fare, ho detto che almeno 1000 euro glie li mandavo martedì prossimo, ma nn li ho. AIUTATEMI.

  94. Casa del Consumatore Scrive:

    per Roberto: se non hai contestazioni da sollevare circa l’ammontare della fatturazione, puoi chiedere una rateazione del debito oppure fare una proposta di pagamento a saldo e stralcio. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  95. Roberto Scrive:

    Ragazzi scusate, ma mi è capitata una cosa strana. Nel senso ke nonostante abbia Fastweb come gestore telefonico mi stanno arrivando ancora le bollette Telecom, anke se ho fatto il distacco almeno 5 mesi fa. Ho chiamato al 187, e mi dicono che la disdetta è stata fatta il 28 agosto, ma nn è così. Mi dicono le comunque devo pagare. Se nn le pago cosa succede?? Grz.

  96. Marco Scrive:

    Intanto diamo informazioni aggiornate, la sentenza del TAR è stata sospesa e la CMOR viene applicata nuovamente.

    Questo perché, anche se pensate di cambiare fornitore dell’energia elettrica o del gas, in realtà state cambiando solo il VENDITORE (ENI, ENEL ENERGIA, A2A, ACEA, GAS NATURAL, FLY ENERGIA, EDISON, ERG), ma chi ha in mano la proprietà delle linee elettriche resta per tutta l’Italia TERNA (società di ENEL per conto del Ministero dello Sviluppo Economico) e chi fornisce elettricità e detiene la proprietà dei contatori è sempre ENEL DISTRIBUZIONE (società ENEL per conto del Ministero dello Sviluppo Economico).

    La stessa cosa accade per il gas, voi fate contratti con dei venditori (ENI, ENEL ENERGIA, ENEL SERVIZIO ELETTRICO, A2A, ACEA, GAS NATURAL, FLY ENERGIA, EDISON, ERG) ma chi detiene la proprietà delle reti è sempre ENEL GAS.

    Diversamente poi ci sono dei distributori locali di elettricità e gas che in piccole aree forniscono energia elettrica e gas ma che in ogni caso detengono solo una piccola parte della rete e in ogni caso sono interconnessi con la rete di TERNA o di ENEL GAS.

    Questo per dirvi che non è che passando da un VENDITORE all’altro si possono lasciare morosità sperando che non lo sappia nessuno, perché anche se non ci fosse la CMOR, il distributore di energia elettrica e gas è a conoscenza delle insolvenze perché è il DISTRIBUTORE (ENEL DISTRIBUZIONE O ENEL GAS) che vi ha dato corrente attraverso il VENDITORE e quando vede che il VENDITORE stesso non gli paga le fatture perché il cliente non paga si informa e gli viene spiegato che i clienti sono morosi, motivo per il quale molti venditori anche se non lo dicono oggi fanno un passaggio al momento di attivare un contratto che si chiama CREDIT CHECK, ovvero si informano con il distributore, con gli altri VENDITORI e molti anche con le banche dati per la sicurezza bancaria per verificare insolvenze, finanziamenti e carte di credito non pagate, conti in rosso e mutui non pagati.

    Questo è uno dei motivi per cui molti venditori oggi si rifiutano di attivare utenze.

    Un’altra cosa che le ass. consumatori, avvocati e call center non dicono è che firmando il contratto con un venditore voi autorizzate il venditore a PASSARE LE VOSTRE UTENZE, a loro insindacabile giudizio, in gestione ad altre società, a passare i vostri dati a società esterne che si occupano di recuperare i crediti, le morosità, ma anche informare il circuito interbancario e della distribuzione delle insolvenze, così come NEL MERCATO LIBERO autorizzate a farvi fare fatture stimate per cui siete voi utenti a DOVER DARE OGNI BIMESTRE LA LETTURA DEI CONTATORI LUCE E GAS, perché Enel Distribuzione ed Enel Gas o altri distributori locali non sono tenuti a fornirla puntualmente ma solo 1 volta l’anno.

    Quindi leggiamo i contratti perché sta tutto scritto li.

    Poi, un’altra cosa importante, la rateizzazione si può richiedere, ogni VENDITORE con modalità diverse la consente, ma si devono sempre rispettare le scadenze e le modalità con cui vengono emesse, così come oggi i VENDITORI non mandano più tanti solleciti, ma quando le morosità si ripetono o comunque si ritardano i pagamenti in via continuativa non abbassano più la potenza a 1,5Khw ma cessano l’utenza senza preavviso.

    In ultimo, non pensiate che i recupero crediti facciano servizio di rateizzazione, come molte ass. consumatori e call center fanno sperare, ma fanno servizio per i loro clienti che sono i VENDITORI quindi non aspettate che le fatture vadano al recupero per pagare anche a rate autonome o per chiedere rateizzazioni perché a quel punto diventa tardi.

    In ultimo i saldi e stralci, rateizzazioni è vero sono ammesse, ma con precise modalità, non è tutto bello come viene fatto passare.

    A casa mia i miei genitori mi hanno insegnato che quello che si consuma si paga, in caso si chiedono per tempo delle rettifiche delle fatture in forma scritta e si ottengono, sempre.

    P.S.
    La CMOR è una penale/deposito che si paga al proprio Venditore pari al debito lasciato con altri Venditori ma che non sana il debito, perché il debito può solo essere pagato al venditore precedente, poi viene rimborsato da chi la applica.

    Questo solo per amore di verità, precisando che non lavoro in call center di un venditore, non faccio recupero credito, ne faccio contratti di luce e gas, semplicemente mi sono informato leggendo i contratti, la carta dei servizi e cercando in internet e nei siti dei ministeri le informazioni.

  97. Marco Scrive:

    N.B.
    Luce e Gas non sono considerati beni di prima necessità se si ottengono con il MERCATO LIBERO.

    Ma solo con il MERCATO TUTELATO.

  98. ivan Scrive:

    Buona sera vorrei sapere se nn pago una bolletta di 815 euro a edison che era il mio vecchio fornitore di energia cosa mi succede.

  99. ivan Scrive:

    Stamattino sono stato contatato e vogliono che pago a tutti i costi bolleta perche mi stanno minacciando che Mi staccano la corrente se con edison nn sto piu lo possono fare

  100. gianluca Scrive:

    salve , ho bisogno urgente di una vostra risposta , sono proprietario di una casa a piano terra , l’ultimo palo dell’enel per la fornitura di corrente sta nella proprieta’ prima della mia , l’enel puo’ passare un cavo aereo sulla mia casa per fornire corrente tra l’altro a una antenna per telefonia mobile ? grazie e’ urgente

  101. Casa del Consumatore Scrive:

    per Gianluca: secondo noi l’Enel può farlo, salvo chiedere l’autorizzazione qualora dovesse installare pali nuovi. Comunque ti consigliamo di chiamare l’Enel per avere informazioni più precise.

  102. Casa del Consumatore Scrive:

    per Ivan: può succedere che il nuovo fornitore ti addebiti la voce c-Mor in bolletta. Se hai bisogno di aiuto e assistenza puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  103. michele giordano Scrive:

    mio padre deceduto nel novembre 2012 separato da mia madre e residente in altra città da 7 anni abbiamo chiesto un accettazione con beneficio di inventario ma non ancora possessori dei suoi beni,non potendo subito occuparci delle utenze a lui intestate sia per l’inventario sia per essere residenti in altra provincia ci è pervenuta una richiesta di pagamento di bollette insolute da parte dell’enel di consumi effettuati dal proprietario della casa dove lui resideva ma che ha disdetto solo ad agosto 2013,a luglio comunque la proprietaria della casa ha effettuato la recessione del contratto di locazione a decorrere dal gennaio 2013 a chi toccherà pagare?

  104. Casa del Consumatore Scrive:

    per Michele Giordano: se i consumi sono stati effettuati dal proprietario della casa, sarà lui a dover pagare le bollette. Se l’utenza era intestata a tuo padre, andranno pagati i consumi effettuati fino al novembre 2012. In ogni caso, se hai bisogno di assistenza puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  105. sandro Scrive:

    io ero nel 2009 con edison e nello stesso anno ripassai a enel xche’ dopo la prima ft pagata con addebito in banca non ricevetti + nulla nemmeno addebiti dopo varie telefonate e-mail di chiarimenti x quale motivo non si prelevavano i soldi, x non trovarmi cifre altissime ripassai a enel.
    ora ediso mi chiede il pagamento delle ft tutte assieme e’ una prassi regolare? non ho i 1400€ sono in pensione con 1000€al mese e arrivo a fatica fine mese .come posso fare?

    grazie da sandro

  106. Antonio Scrive:

    Ciao, mi è arrivata una bolletta di ENI gas per la somma di €569, dopo un po’ di accertamenti e verifiche, risulta che le valore della fattura è giusto e dovrei pagarla, ho chiesto la rateizzazione della bolletta ma ENI ma mi la fanno solo in due rate ogni una di € 289, il fatto è che io adesso come adesso non ho la possibilità economica di fare fronte a questa spessa inaspettata, ho sentito una volta da parte di un mio amico che ti possono fare la rateizzazione tenendo in conto il tuo reddito, adesso vi chiedo: è possibile pagare in più di due rate? La risposta di ENI è NO!! E vero?

  107. Antonio mercurio Scrive:

    A me invece è successa una cosa abbastanza seccante: ho cambiato da Enel ad Eni, avevo la bolletta domiciliata su carta di credito ed il conguaglio non mi è stato addebitato.

    Credevo di essere a posto con le pendenze ma da un paio di mesi sono praticamente sotto stalking di un’agenzia di recupero crediti la quale mi contestava una bolletta di una fornitura con indirizzo sbagliato, ho chiesto che mi venisse mandata la documentazione ma nulla da fare. Nel frattempo mi è arrivata una bolletta dell’ENI con il corrispettivo non pagato ( che pago perchè a questo punto credo che ENEL abbia anche ragione) ma questi del recupero credito mi hanno prevvisato un pignoramento presso terzi a copertura della somma che ENEL ha già provveduto ad incassare a mezzo ENI.

    Sto aspettando il decreto ingiuntivo ( la somma tra l’altro è ridicola: 170 €) con i terrore che mi pignorino due quinti dello stipendio se non provvedo subita a fare un versamento per la cifra esattamente uguale a quella addebitata in bolletta.

    Nel caso vi faccio sapere dato che ho seriamente intenzione di rivolgermi al legale ( e valutare anche una forte violazione della privacy)

  108. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Sandro: per consigli su come risolvere la tua situazione contatta il nostro SPORTELLO ENERGIA allo 0102091060. Ciao!

  109. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Antonio: per sottoporre la tua situazione e chiedere consigli contatta il nostro SPORTELLO ENERGIA allo 0102091060. Ciao grazie!

  110. alessandra Scrive:

    buonasera

    a fine luglio i miei hanno acquistato un appartamento.Abbiamo chiesto alla vecchia proprietaria,all’agenzia, se vi erano problemi riguardante l’appartamento e le varie utenze gas e luce,loro ci rispondono tutto ok.Dopo aver acquistato scopriamo che invece i problemi c erano e come…(per la luce ok) Per il gas,ce ne accorgiamo perche nel fare la voltura del gas, Edison ci da il KO nel senso che la vecchia proprietaria aveva affittato e fatto intestare il gas al vecchio inquilino,che, abbiamo scoperto, non ha mai pagato bollette.Verso fine agosto dopo molte e molte telefonate ad Edison ci rivolgiamo agli sportelli ,cn tutti i documenti atto di proprietà fogli voltura con esito ok,ma l impiegato edison ci ripsonde che il vecchio intestatario dell utenza,sempre a luglio(quando non abitava piu in quell appartamento) a pensato bene di passare ad Eni Gas (io mi chiedo come è possibile che permettino ad un moroso di cambiare utenza )e che quindi non è più un problema loro.Quindi mi reco al primo sportello Eni e chiedo informazioni e loro mi rispondono che non è un loro cliente e di riprovare a passare per metà ottobre.A metà ottobre ripasso agli sportelli e molto educatamente mi dicono che a loro non risulta come loro cliente e che purtroppo in queste situazioni noi non abbiamo possibilità di fare un contratto perchè nessun gestore me lo farà mai,visto la grande morosità del vecchio inquilino. Nei giorni seguenti provo a contattare Eni per vedere se avevano novità ma loro mi rispondono nulla,riprovo a chamare Edison e loro mi rispondono che quel contatore non è piu loro ma di Eni.Io mi chiedo,ma se un cittadino vuole stare in regola,pagare quello che consuma non ne ha diritto??Sono andata persino dai carabinieri e loro mi hanno risposto che in questi casi non si puo fare nulla…io non ho parole,se qualcuno puo darmi un aiuto gliene sarei grata,anche perchè i miei genitori sono anziani e purtroppo si ritrovono in una situazione antipatica oltre che truffati.

  111. Casa del Consumatore Scrive:

    per Alessandra: i nuovi proprietari di un appartamento hanno diritto di chiedere il riallaccio e di stipulare un nuovo contratto di fornitura senza accollarsi la morosità del precedente inquilino. Nessun fornitore ha il diritto di negarvi la fornitura. Per capire quale fosse il precedente fornitore potete rivolgervi al distributore di gas della vostra zona. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  112. alessandra Scrive:

    Buonasera
    Siamo già stati dal distributore di zona….edison….che appunto ci ha comunicato che il vecchio intestatario della fornitura (il moroso) non e’ più cliente loro e che devo rivolgermi ad eni .Eni ci comunica che non e’ cliente loro … tentero per l ennesima volta e in caso contrario proverò a contattarvi.

  113. Annamaria Scrive:

    Salve,
    ho varie bollette Edison luce arretrate, inerenti alla vecchia abitazione, causa perdita di lavoro e gravi problemi economici…ho traslocato ai primi di agosto e ho fatto disdetta contratto ai primi di settembre! adesso ho visto sul loro sito che c’è una bolletta di chiusura di € 216,81 di cui € 198,15 per CORRISPETTIVO DI MOROSITA’ CMOR
    Se questo corrispettivo è richiesto dal vecchio gestore su bolletta nuovo fornitore, come mai lo richiede Edison che è il vecchio gestore su vecchia fattura? e poi, che centra questo addebito se io nn sono passata ad altro gestore ma ho richiesto disattivazione? abito ad altro indirizzo e altro paese!!
    qualcuno mi delucida. grazie infinite

  114. liliana Scrive:

    io sn con la diminuzione de la luce sn con GDF SUEZ per una boletta de 536E oggi lo sto pagando lo devo mandare in fax la ricevuta,poi poso pasare a un altro gestore perche mi arivano le bollete tropo salate?!

  115. Yani Scrive:

    Ciao, noi siamo una famiglia con due bambini piccoli hanno già otto giorni senza gas. Del 30.10. аbbiamo tagliato il gas da parte di Enel, per la somma di 1800 €, subito lo stesso giorno, l’importo pagato e il fax inviato (anche se per me non è un vero e proprio valore per due mesi), ma fino ad oggi non hanno ancora gas. Oggi, uno degli operatori, ci ha detto che il nostro vecchio luogo in cui vivono nel mese di dicembre dello scorso anno, dobbiamo pagare una somma di 1100 €, fino pago e non permetterò che il gas. Questa è estorsione, i bambini sono già ammalati. cosa fare? Grazie Scusate per l’ortografia

  116. Gisella Scrive:

    Vorrei un chiarimento dalla CASA DEL CONSUMATORE
    Mi è venuta la malaugurata idea di passare da enel a ACEA
    telefonicamente ho fatto il contratto

    A) avevo chiesto i 4 .5kw mi sono ritrovata con 3 kw alle mie telefonate mi rispondono dicendo che nel contratto precedente ne avevo 3 e quindi si passa come da vecchio contrattoe solo dopo pagando posso modificare ma telefonicamente l’operatore mi chiedeva quale voltaggio volessi e alla mia risposta 4,5 mi dice va bene avrà quella potenza lo segno e non deve fare nessuna procedura

    B) Volevo la tariffa monoraria mi fanno tutti i conti dopo aver spiegato attraverso bollette enel precedenti i miei consumi ed esigenze nei loro calcoli la bolletta sarebbe stata di una certa cifra .bene senza poi avermi mai inviato un contratto nonostante le mie svariate telefonate ho dovuto informarmi sempre io se ero passata con loro arriva circa 1 settimana fa la bolletta in cui non si capisce nulla in cui compaiono le fasce e a seconda degli orari consumi calcolati diversamente

    C ) avevo chiesto di pagare con bollettino e NON HO DATO a loro nessun mandato di addebito in rid loro prendono i dati da contratto precedente Enel in rid e mettono la bolletta in pagamento rid ho consultato la banca dove ho annullato il rid e mi confermano che non sono il primo cliente che si vede mettere un rid non richiesto

    Bene di tutto quello che io avevo richiesto nulla è confacente ne tantomeno l’importo che mi vedo addebitato (superiore x 2 mesi a quello che pagavo con Enel alla faccai del risparmio!!)
    A questo punto non intyendo pagare sono gia transitata a mercato libero di eenle con semplice luce vista la delibera di luglio possono addebitarmi il CMOR sulla bolletta Enel in totale o solo del 58%
    Come posso oppormi ?? Visto che il contratto per svariati motivi è una truffa ??
    Grazie

  117. Casa del Consumatore Scrive:

    per Yani: se avete già pagato l’intero debito, avete diritto al riallaccio. Per avere aiuto e assistenza puoi chiamare la Casa del Consumatore. Qui trovi la sede più vicina a te http://www.casadelconsumatore.it/sedi

  118. Casa del Consumatore Scrive:

    per Liliana: se stai pagando il tuo debito, hai diritto al ripristino della fornitura. E puoi anche cambiare fornitore. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  119. cristina Scrive:

    Salve eravamo in ritardo con un paio di bolete perce mio marito non lavrava e nemeno io adeson a tiperezo a lavorare e al primo stipendio abiamo pagato tute le bolete la matina nelo steso hiono nel pomerigio ciano chiuzo il gaz cosa de fare non loso da dove iniziare perche siamo in costa situazione per la prima volta :-X……

  120. Casa del Consumatore Scrive:

    per Cristina: se avete pagato tutte le bollette arretrate avete diritto all’immediato riallaccio della fornitura. Altrimenti potreste concordare un piano di rateazione per pagare il debito residuo. Per avere assistenza e aiuto potete chiamare la Casa del Consumatore.

  121. Marco Scrive:

    Salve, sono Marco di Bologna, io ho come fornitore HERACOMM tutto incluso gas e luce ma ho un arretrato di 1700 euro tra tutto, e mi hanno dato termine il 4 novembre per pagarne almeno 1200……avendo già in passato rateizzato delle bollette……non ho mai pagato perchè non ci riesco, ora ho cambiato fornitore accettando l’offerta di sorgenia, loro dicono che pur essendo moroso dei confronti di hera , posso comunque passare da loro, io credo che mi abbiano raccontato una storia giusto per farmi sottoscrivere un contratto……..premetto che andiamo verso l’inverno e io ogni tanto ho mio figlio che viene da me a dormire( sono separato) come faccio che a breve mi staccano il gas e mi riducono la luce al 15 per cento della potenza? sorgenia all’atto della telefonata mi aveva parlato di un mese poi adesso sono diventati tre, come passo l’inverno io? grazie Marco

  122. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Marco: se non hai contestazione da sollevare circa l’importo arretrato che ti viene chiesto, purtroppo l’unico modo per evitare la riduzione di potenza e il distacco è pagare. Puoi provare a chiedere una lunga rateazione facendo presente la tua situazione di difficoltà economica. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  123. Casa del Consumatore Scrive:

    per Gisella: effettivamente per avere un aumento di potenza è necessario fare una richiesta espressa e nel giro di pochi giorni l’aumento deve essere fatto, altrimenti sono previsti degli indennizzi a favore del cliente; hai diritto a ricevere il contratto in formato cartaceo, ti consigliamo di richiederlo in modo da verificare quali sono le condizioni in esso previste; per quanto riguarda il rid, ti consigliamo di sporgere reclamo (se non addirittura denuncia) perchè da quello che ci riferisci ci sembra un comportamento assolutamente scorretto. Se non contesti la bolletta che hai ricevuto, è probabile che sulle prossime fatture del nuovo fornitore ti verrà addebitata la c-mora. Se hai bisogno di aiuto ed assistenza puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  124. setty Scrive:

    buna sera per favore vorrei sapere ,io sono un nuovo inquilino alle case popolari .perche mi dicono gli operatori del enel energia che devo pagare il vecchio conto del altro inquilino ,mipotete dare una risposta

  125. angela Scrive:

    stiamo passando da Enel Energia a Edison per il gas , all’inizio di dicembre e’ previsto l’inizio della fornitura di Edison .
    Con Enel c’è un contenzioso relativo ad una bolletta pagata che è stata tramutata in piano di rimborso , quindi risultano di soldi a dare ad Enel .
    Enel puo’ bloccare il passaggio ad Edison essendoci una morosita’ nei loro confronti ?

  126. Casa del Consumatore Scrive:

    per Setty: se fai un nuovo contratto di fornitura a te intestato non possono chiederti le bollette arretrate del precedente inquilino. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  127. Casa del Consumatore Scrive:

    per Angela: non può bloccare il passaggio. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  128. Betty Scrive:

    Buongiorno, avevo un vecchio contatore enel di quelli con il disco a dicembre del 2010 mi è stato sostituito con uno elettronico.
    Il problema nasce quando mi vedo recapitare da enel a gennaio 2012 una bolletta di conguaglio di oltre 3.300 euro
    per il perioodo antecedente al 2011 (in pratica non hanno mai fatto la lettura del contatore per altro accessibilissimo) gia da prima con il contatore vecchio

    ho concordato con enel una raetizziazione mensile solo che per ridotte finanze ho pagato 6 rate
    fino ad aprile 2013 nel frattempo dal 1° di aprile ho cambiato gestore passando ad eni ma la societa di recupero crediti molto maleducati mi tartassano di telefonate a tutte le ore
    nonostante gli abbia detto di pazientare fino a fine anno per riuscire a continuare a pagare le rimaneti rate, ma non vogliono sentire ragioni, mi scontavano pure la bellezza di 500 euro se pagavo in un unica soluzione.
    ora io mi chiedo è stata una loro colpa non aver fatto le dovute letture almeno una volta all’anno
    dal 06/06/2006 al 2011 e ora mi stressano con questo debito che ho nei loro confronti e ci mancava pure la signorina maleducata e minacciosa da dirmi che se non pagavo mi sarebbe stato addebitato dal mio attuale gestore.
    Ma questa cmor esiste ancora oppure no?
    Devo continuare a pagare il resto? cosa ne pensate?

  129. Casa del Consumatore Scrive:

    per Betty: la c-mor è stata reintrodotta, quindi è probabile che ti venga addebitata dal nuovo debitore, se non paghi più le rate del piano di rientro. Se il conguaglio di consumi dal 2006 al 2011 ti è arrivato a gennaio 2012 avresti potuto eccepire la prescrizione delle somme addebitate per il 2006. Se hai bisogno di assistenza puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  130. Zenia Scrive:

    Buonasera prima di tutto volevo ringraziarvi per il blog prima di esporre la mia domanda
    Sono Morosa e ho un debito da pagare di 3.000 euro con eni dal 2011.
    all’epoca mio marito era l’unico che lavorava e avevamo chiesto di rateizzare il debito a 500 euro al mese. fatto sta che non hanno accettato!!!
    ho ancora la raccomandata dell’eni che non accetta la rateizzazione della bolletta.
    e ora il debito è aumentato!! e mi minacciano di staccare il gas!! ora mio marito è morto da poco e io sono pensionata e ho una figlia che ancora va a scuola e non lavora! io sono disperata vi volevo chiederle cosa posso fare??
    perchè non hanno accettato la rateizzare della bolletta ?? possono chiudermi la fornitura del gas??
    è legale che non abbiano accettato la richiesta?? vi prego aiutatemi!!!!grazie mille!!

  131. Filomena Scrive:

    Salve sono mena, ho un grandissimo problema,a maggio mi è arrivata una bolletta di luce e gas della gdf Suez Dell importo di 3055€. Da allora non riescono a risolvere questo Guaio. Un operatore mi disse che finché non sarebbe stato risolto questo problema le fatture successive sarebbero state sospese. Ma in questi giorni ho sentito il disco telefonico che la bolletta e ‘ arrivata alla spaventosa cifra di 4300€. Ora per quanto riguarda a me sembra una barzelletta che non fa ridere, vorrei sapere se c e qualcuno che mi possa aiutare, a settembre ho stipulato un nuovo contratto con Enel energia e attendo l esito per passare con loro . Ringrazio chiunque mi aiuti

  132. Casa del Consumatore Scrive:

    per Filomena: se hai contestato gli importi che ti sono stati addebitati, magari con un reclamo scritto, le azioni di recupero dovrebbero effettivamente essere state sospese. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  133. Casa del Consumatore Scrive:

    per Zenia: puoi chiamare la Casa del Consumatore affinchè ti aiuti ad ottenere un piano di rateazione del debito compatibile con la tua situazione familiare e la tua situazione economica.

  134. Zenia Scrive:

    Sono Zenia Grazie di cuore per avermi risposto!
    Saluti

  135. Geraldo Scrive:

    Salve a me hannoandato una fatura da 1,100 e nn ho potuto pagarla xk nn avevo disponibilità e mi hanno chiuso il gas..cosa posso fare se passo a un altro gestore si può riarivare il gas??? Ho chiesto anche per fare a rate mi hanno risp di no…

  136. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Geraldo: per informazioni e aiuto contatta il nostro sportello energia allo 0102091060, dalle 9 alle 13. Ciao!

  137. enza Scrive:

    salve ho bisogno di un consiglio ho un problema mio marito ha il gas intestato ( mercato libero prima abitavamo in un’altro ppartamento che sono morosa di 1150,00 euro adesso siccome lui in questa casa ha rifatto un contratto con gas mercato libero mi è arrivato una raccomandata che dice che se non paga le fatture vecchie dell’altra casa c’è il distacco in questa nuova ma possono farlo? ho 20 giorni di tempo anche xchè avevo chiesto la ratealizazzione e mi han detto che devo versare subito 338,00 euro ma non li ho vi prego rispondetemi al più presto grazie

  138. Raffaele Scrive:

    Salve, vorrei un consiglio su una situazione spiacevole che mi sta logorando. Risultavo moroso nei confronti di Enel Servizio Elettrico per la fattura di conguaglio. Sono passato ad Enel Mercato Libero e la somma relativa alla fattura mi è stata addebitata come Corrispettivo C’Mor. Saldata la fattura del nuovo gestore comprensiva di C’Mor, ho iniziato a ricevere chiamate da una società di recupero crediti per la fattura di conguaglio. Cosa devo visto che l’intero importo di questa fattura è stata già addebitata dal nuovo gestore? GRAZIE

  139. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Raffaele: digli che hai già pagato e che, se insistono, li denunci per molestie. Occhio però che potrebbero vantar ancora un credito, se non avevi pagato diverse fatture, visto che il cmor riguarda al massimo le ultime due fatture…

  140. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Enzo: contatta il nostro sportello energia al mattino dalle 9 alle 13 allo 010 2091060 per farti aiutare e consigliare. Ciao!

  141. Raffaele Scrive:

    No, la fattura non pagata era una sola e della stessa somma addebitata nel C’Mor della fattura del nuovo gestore.
    GRAZIE

  142. pietro Scrive:

    salve, vorrei qualche consiglio su quanto accadutomi,
    mi accorgo di essere un moroso dall’ultima bolletta eni in cui trovavo un pagamento aggiunto alla voce c.mor, chieste spiegazioni alla eni mi dicevano che risultavo moroso con il gestore precedente e per legge il pagamento viene riscosso tramite l’ultimo gestore ma circa l’ammontare della somma ed altro non mi sapevano dare spiegazioni, in quanto dicevo di avere in pendenza un pagamento con edison.
    spiego brevemente quanto successo, nel maggio 2011 mia moglie effettua un contratto con edison telefonico, premetto che in quel periodo eravamo con enel, nel gennaio o febbraio 2012 accogliamo l’offerta di enel mercato libero, non rammentando più la stipula di edison, nel febbraio 2013 dopo quasi 2 anni riceviamo una telefonata di richiesta di pagamento di bollette da parte di operatori poco chiari che successivamente si qualificano per una soc recus di recupero crediti operante per edison, ma pensando ad una frode, poichè gli operatori parlavano con accento straniero, mi faccio inviare copia della registrazione del contratto dove si evince che lo stesso e stato fatto il 20.05.2011 e la fornitura è statà effettuata alla fine di novembre fino al marzo del 2012, come poi riscontrato dalle altre bollete pagate ad altri gestori, quindi una fornitura effettuata dopo 7 mesi e non dopo 60 gg max, non abbiamo ricevuto alcunchè di contratto bollette o cocazione di posticipo di fornitura, ma solo dopo due anni richiesta di pagamento di bollette insolute, ed ora un addebito dal nuovo gestore. Cosa si può fare in questi casi in cui le società di fornitura a loro piacimento ti danno la fornitura quando e come credono senza invio di documentazione o comunicazione, omettendo doveri che in fase di registarzione del contratto ti garantiscono etc. , da dire inoltre che l’ammontare del pagamento per il periodo interessato supera di molto quello fatto con gestori precedenti o susseguenti.
    cosa si può fare?
    grazie

  143. maci Scrive:

    Io ho 1 altro problema..ho affittato 1 appartamento (dove io abitavo 15 anni fa senza essere stato più affittato)e il nuovo inquilino si è accorto che ancora è attiva l’energia elettrica. Io ovviamente all’epoca avevo dato la disdetta e quindi non ho più ricevuto bollette di pagamento. Ora, dal momento che il mio inquilino usa energia elettrica senza aver fatto nessuna richiesta all’enel (visto che questa è già disponibile)cosa rischio io per tutto ciò?E cosa dovrei fare?

  144. luigi Scrive:

    caro edison non mi e arrivata la bolletta di settembre o chiamato dopo aver avuto un sollecito di una bolletta mai avuta ed ora lo pagata con un bollettino postale ma mi arrivano ancora solleciti per il pagamento .la mia paura e che mi stacchino la fornitura pur avendo pagato la ringrazio se mi può sbloccare il problema

  145. Simone Scrive:

    Mi stà capitando una situazione particolare…….
    Come gesore del Gas/metano ho Acel e negli ultimi anni, mi sono arrivate delle bollette anche con importo uguale a 0, ma passando periodi anche prolungati fuori casa non gli ho dato peso. fintanto che non ci siamo accorti che il contatore non leggeva il consumo.
    Abbiamo chiamato il gestore per ben 3 volte nel giro dell’ultimo anno, ma non sono mai intervenuti fino ad fine Agosto del corrente anno. Ora mi è arrivata una lettera dove devo conglagliare circa 3200 mc di gas/metano per ovviare al problema “passa, ma non legge” del vecchio contatore.
    Come mi devo comportare verso il gestore……
    GRAZIE

  146. Casa del Consumatore Scrive:

    per Simone: non ci è chiaro come sono stati calcolati i consumi e come sono arrivati alla cifra di 3200 mc. Ti consigliamo di fare un confronto con le vecchie bollette (quando il contatore funzionava) per vedere se i consumi medi più o meno coincidono. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  147. Casa del Consumatore Scrive:

    per Luigi: se hai pagato le bollette, puoi contestare con reclami scritti eventuali solleciti successivi. Con riferimento a bollette mai ricevute, puoi chiedere di pagarle senza interessi di mora. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  148. Casa del Consumatore Scrive:

    per Maci: ti consigliamo di chiamare il fornitore per capire cosa possa essere successo, facendo presente che 15 anni fa hai richiesto la cessazione della fornitura. Per il nuovo inquilino è consigliambile stipulare un nuovo contratto di fornitura a lui intestato. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  149. trilly Scrive:

    Salve mi è capitato che mi è arrivata una raccomandata da abenergie dove mi comunica che sono morosa di due fatture di circa 400 euro che risalgono al 2010, e che se entro 20 giorni non pago mi staccano la fornitura elettrica. Ma il bello deve ancora venire il contatore e la luce dove abito io è intestato ad un altra persona con un altro fornitore cioè enel….com’è possibile tutto questo? ed inoltre posso staccare la luce ad altre persone che vi abitano???

  150. serena Scrive:

    Mi stà capitando una situazione strana…….
    Nel 2011 ero cliente eni, sono rimasta morosa di due fatture, ho perso il lavoro e non ho potuto più pagare, dopo due anni mi arriva una raccomandata dove mi comunicano che faranno il distacco della luce. Ma io in quella casa non ci abito più sarà presa in affitto da altre persone…come mi devo comportare? e cosa succedde ?

  151. damiana Scrive:

    Io ho pagato il vecchio fornitore ma mi sono ritrovata con il nuovo addebito sul conto precedente venditore CMOR …….cosi pago le bollette due volte.

    Scusate ma si può inserire adesso cmor nella bolletta con il nuovo operatore?
    Ho letto che non si può fare ma le compagnie energetiche lo fanno ancora come bisogna opporsi?

  152. Tanja Scrive:

    Ho un problema simile a quello di Simone. mi accorgo dopo 2 anni (ott/nov 2012) che il mio contatore non ha mai funzionato (abito in una villetta indipendente). me ne accorgo solo perchè era passata una persona a fare la lettura che poi non mi sono ritrovata in fattura. dall’autolettura viene fuori tutto. eni sostituisce il contatore a feb 2013 e mi arriva un conguaglio (errato) e poi una fattura enorme (quasi 4mila EUR), anch’essa errata. insomma vedo che mi hanno applicato una stima, il famoso “passa gas non segna”, con un consumo esagerato. Scrivo reclamo su reclamo ma non se ne esce fuori. mi rivolgo ad Altroconsumo e inizio la procedura di conciliazione con il risultato, visto che non ci siamo messi daccordo, che devo firmare un verbale di mancato accordo (inutile dire che li è costatato solo la loro posizione). vorrei delucidazioni in merito dal mio conciliatore altroconsumo, ma lui mi nega la telefonata insistendo che devo firmare il verbale. Adesso ho preso un avvocato il quale mi ha suggerito di cambiare il fornitore ma non ce ne sembra essere uno valido. mi potete consigliare cosa posso fare? e sopratutto cosa succede adesso? Grazie

  153. MarcoG Scrive:

    Sono passato ad ENI ENERGIA (dal ENEL) da giugno 2008. Dopo n° 2 ritardi nella emissione delle bollette (Eni si scusava ed allungava i tempi a 50 giorni) da giugno 2009 aderisco a “consumo piatto e tariffa bioraria”.
    Ricevo l’ultima bolletta al 22/12/2010 senza consumo piatto ( in ritardo con scuse a 50 gg) ove è scritto “offerta DUAL 10 (la precedente bolletta riportava “Offerta 10 con te” che non mi risulta io abbia modificato).
    Da allora non ho ricevuto più nessuna bolletta per l’energia elettrica, mentre ricevo regolarmente quella per il GAS sempre da ENI. Sono andato tempo fa a sentire in uno store e mi hanno detto che hanno problemi e quindi aspettare.
    Sinceramente, leggendo i casi successi, sono preoccupato per il fatto che possa arrivarmi improvvisamente una maxi bolletta per la quale ho l’accredito su C/C e quindi pagamento alla scadenza.
    Magari non riesco a vederla nel C/C in tempi troppo brevi per eventuale reclami o rateizzazione considerando che sono 3 anni che non pago.
    Che potete consigliare nel frattempo:
    1) di aspettare magari dando mandato alla banca di revocare i pagamenti su C/C di Eni Energia;
    2) di ritornare allo store per segnalare la cosa nuovamente;
    3) aspettare senza colpo ferire
    4) entro quanto tempo si prescrive la richiesta di pagamento? ( di questi tempi se posso ne approfitto legalmente)
    Grazie a tutti e complimenti per il blog alla Casa del Consumatore

  154. Casa del Consumatore Scrive:

    per MarcoG: le somme dovute per le bollette di luce e gas si prescrivono in cinque anni. Il consiglio è quello di bloccare l’addebito sul conto, in attesa di ricevere la bolletta che, con tutta probabilità, sarà piuttosto elevata. In quel caso avrai diritto ad una rateazione. Nel frattempo puoi decidere di cambiare fornitore oppure di rimanere in Eni. Nel primo caso, Eni emetterà una fattura di chiusura (anche in questo caso potrai richiedere la rateazione). Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  155. Casa del Consumatore Scrive:

    per Damiana: adesso si può fare. Ma se tu hai già pagato il debito col precedente fornitore, puoi contestare la voce c-mor. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  156. Casa del Consumatore Scrive:

    per Serena: se hai chiuso il contratto di fornitura non potranno fare il distacco. Se, invece, la fornitura è rimasta a te intestata ti consigliamo di informare l’Eni e, se intendi pagare il debito, di provare a chiedere una rateazione. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  157. Casa del Consumatore Scrive:

    per Trilly: se non sono i tuoi fornitori non possono effettuare alcun distacco. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  158. Casa del Consumatore Scrive:

    per Tanja: puoi cambaire fornitore, ma se il debito rimane, il vecchio fornitore probabilmente ti richiederà il pagamento della somma. Se la conciliazione non è andata a buon fine e ritieni che quei soldi non siano dovuti perchè non corrispondano a consumi reali ed effettivi, puoi rivolgerti al Giudice di Pace.

  159. marzio Scrive:

    Nel marzo 2012 ci vediamo recapitare una bolletta di EDISON per luce relativa al periodo novembre dicembre 2011. Essendo certi che il ns. gestore era ENEL iniziamo a telefonare sia ad ENEL che ad EDISON per chiedere spiegazioni. ENEL riferisce che è stato richiesto da EDISON il passaggio della fornitura perchè noi avremmo stipulato un contratto con EDISON. EDISON afferma che ha un contratto sottoscritto da noi. Certi di non aver mai stipulato un contratto con EDISON inviamo via fax richiesta di copia del contratto, facciamo la registrazione di disconoscimento del contratto, coinvolgiamo l’autorità garante per l’energia che intima EDISON di fornirci copia del contratto ed infine diamo incarico ad un avvocato. In tutto questo periodo (da marzo 2012 a maggio 2013) non paghiamo le bollette in quanto ci viene detto che pagare equivale al riconoscimento ed accettazione del contratto. L’autorità garante a cui vengono inviate tutte le comunicazioni da parte del ns. avvocato intima ad EDISON l’immediato rientro della mia utenza ad ENEL. Dal 1-05-2013 siamo tornati in ENEL e siamo tornati a pagare regolarmente le bollette.
    EDISON a prodotto a giugno una registrazione falsa di un contratto che ha sempre sostenuto di avere in cartaceo per tanto abbiamo sporto denuncia dai carabinieri. Il giudice si è espresso negativamente informandoci che le indagini svolte non hanno portato all’individuazione di colui che avrebbe commesso la truffa e l’ente gestore (cioè EDISON) non può essere ritenuto responsabile.
    Adesso si fa viva la società di recupero crediti che propone l’accordo di saldo e stralcio per 1265 euro sui 1850 che loro dicono di vantare per un contratto da noi disconosciuto e mai sottoscritto?
    Cosa dobbiamo fare? Può il nostro attuale gestore ENEL chiederci il CMOR? Se si per quale importo? Se intestiamo il contratto a mia figlia possono pretendere da lei il pagamento o comunque possono fare rivalsa solo su di me come ad esempio con la detrazione del quinto della pensione? (ho una pensione di 950 euro). Non so proprio cosa fare e non vorrei mettere nei casini mia figlia che già per principio si è accollata tutte le spese legali. Grazie per i suggerimenti che potrete offrirmi.

  160. Casa del Consumatore Scrive:

    per Marzio: c’è il rischio che il nuovo gestore vi addebiti la voce c-mor, quindi il consiglio è quello di contestare le richieste di Edison inviando un nuovo reclamo ad Edison col quale potete chiedere lo storno delle fatture. La Casa del Consumatore può assistervi sia nella fase del reclamo sia nell’eventuale successiva fase di conciliazione paritetica.

  161. Emanuele Franz Scrive:

    Ho ricevuto una bolleta di energia elettrica da Eni dove una voce mi chiede “EE voce applicazione corrispettivo morosità” 96.16 ESE
    L’operatore ENI mi dice che è una bolletta non pagata al vecchio distributore FLYENERGIA.
    é possibile che Eni si faccia carico di riscuotere le somme di denaro di altri distributori.
    Da quando ero passato in Flyenergia le bollette mi erano raddoppiate.
    Chiedo come comportarmi…….Grazie Emanuele

  162. angie Scrive:

    hanno levato il contatore del gas senza avvisare ne nulla e il gas l’ho pagato tutto ,a quanto pare ,nessuno sa nulla!!!!!!
    enel dice che non siamo con loro da un anno ,edison mai avuto ,aim non sa niente ma l’operaio è uscito da loro
    boh guarda non so più cosa dire e cosa fare so che sto girando ,lo stomaco sembra un groviglio mi sento malissimoenel dice che il contratto lo ha chiuso un’anno fa ,ma non è vero ,edison non mi apriva il gas con loro perchè enel lo negava ,aim non sa nulla ,domani dovrà andare all’ufficio ma io mi sento uno schifo ,non ho bollette ferme non ne ho nessuna,edison doveva fare partire il contratto tempo fa ma ha sempre detto no enel non ci da il consenso ,io non ho più ricevuto nessuna bolletta ,ho tre bambini piccoli ,ma posso vivere in sta maniera ,nessuno sa dirmi nulla ,spero domani mattina aim sappia rispondere ,ma è una vera e propria presa in giro ,potete consigliarmi? io sono disperata sono anni che non sto bene e non esco nemmeno dalla porta ,non ce la faccio più!

  163. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Angie: ti consigliamo di contattare il nostro sportello energia per farti aiutare. Chiama 0102091060. Ciao!

  164. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Pietro: ti consigliamo di contattare il nostro sportello energia allo 0102091060

  165. Vittorio Scrive:

    Io sono in una situazione paradossale. Sono entrato in questo appartamento dove abito il 1° ottobre ed ho iniziato a pagare l’affitto. Né la proprietaria, né il vecchio inquilino mi hanno saputo dire quali utenze, e quindi quali gestori per il gas e per l’elettricità, erano per attivare a mio nome i contratti. Solo per l’acqua la proprietaria mi ha detto di rivolgermi ad una società locale e l’ho fatto. Per il gas, ho visto una cartoncino stampato dell’ENI sul contatore ed ho chiamato per fare il contratto. Mi è stato detto che in quell’appartamento c’erano state bollette non pagate da 1 anno e mezzo per un totale di euro molto salato, ma che a me non competevano essendo io un nuovo inquilino entrato nell’appartamento il 1° ottobre. Per l’elettricità, invece è un problema, che cerco di risolvere da 2 mesi. Non si riesce a capire, nella cabina dei contatori, peraltro obsoleti e ce ne sono circa una trentina, quale è quello dell’appartamento che occupo…Non ci sono indicazioni che possono far risalire all’appartamento in questione, che ne so numero interno o nome inquilino precedente o altro. Devo assolutamente fare un contratto, ma se non ho numero di contatore e lettura consumo come posso farlo. Intanto l’elettricità nell’appartamento c’è e né io né la proprietaria ce lo sappiamo spiegare. Mi aiutate, per favore, a consigliarmi come fare? Attendo con fiducia, grazie

  166. FLAVIO Scrive:

    un chiarimento…..
    a marzo di quest’anno ho firmato contratto con enel energia per la fornitura di gas metano con una ragazza che faceva il porta a porta dunque contratto firmato presso la mia abitazione.
    la signorina ha sbagliato ad indicare nel contratto il pdr che non corrisponde al mio ma ad altra persona che abita’ nella mia citta’.
    ho sempre pagato le bollette del mio fornitore che e’anche il gestore di rete e non ho mai pagato le bollette di enel energia in quanto non pago due fornitori per la stessa fornitura e per questo motivo mi sono accorto dell’errore del pdr.
    ora devo pagarli io i consumi che ha fatto la signora o li deve pagare la signora che si troverebbe con un contratto sottoscritto da altri e da lei non voluto? non c’e’ dolo da parte mia in quanto l’errore materiale e’ della ragazza. devo adire a vie legali contro enel energia perche’ mi chiedono di pagare cio’ che non ho consumato o devo adire a vie legali contro la signora che non intendfe rimborsarmi?
    eventalmente la signora pagherebbe in base alle tariffe di consumo del distributore di zona che sono
    in regime di mercato tutelato e quindi piu’ basse di quelle applicate da enel energia ?
    grazie della risposta

  167. anna Scrive:

    salve. ero con edison e sto ritornando di nuovo a enel. dato che edison dal 1.04.2013 (giorno di inizio fornitura) non mi hai mandato le bollette. in pratica mancano 3 …somma è di 462 euro (per usi diversi)(casa in campagna) posso non pagarli piu????? se lo faccio che mi succede? equitalia?more ecc???

    non vorrei pagare…non perche sono cattiva, ma in primis chiedevo tante volte emissione della bolletta dicendo che avrei faticato pagarla in una volta.poi per di piu mi era promesso contratto con usi domestici. con iva 10 % per scoprire ora 30.11.2013 (giorno della prima emissione della bolletta)che sono comunque con iva 22 %e usi diversi. nonostante sulla pagina personale di edison fino qc giorno fa , figuravano questi dati 10 % usi domestici…per oggi scoprire che non ècosi.

    per questi motivi. chiedo se non pago questi 6 mesi di consumo cosa vado in contro??

    grazie mille. attendo impaziente la risposta.

  168. Elisa Scrive:

    Salve..Anchio sono morosa con L’Enel per la fornitura di gas..Dopo 2 bollette pagate pultroppo io e il mio compagno abbiamo perso il lavoro e non siamo più riusciti a pagare il gas..
    Abbitiamo in 40 metri quadri..Dopo le due bollette diciamo nella norma(calcolando il periodo invernale),nel mese di marzo si sono gonfiate..
    Ho ricevuto varie raccomandate di sollecito e ora mi ritrovo con un debito pari a 1.000 euro da pagare.Ho contattato la Green Network e da marzo a ora mi hanno preso per il culo,spedendomi prima la lettera di benvenuto e poi,non vedendomi bollette arrivare ho chiamato sentendomi dire che la mia richiesta non era stata accettata,questo ben 2 volte..
    Ora mi ritrovo ancora con il fornitore vecchio,Ho chiesto di pagare a rate ma l’importo e superiore a 200,00 e non riusciamo proprio a pagare,a meno che non andiamo a rubare..
    Sè qualcuno mi da dei suggerimenti a come posso evitare di stare senza gas,proprio ora nel periodo invernale,ne sarei grata..

  169. lucia Scrive:

    salve, io avevo scritto nel mese di giugno, sempre per questo motivo, cioe, dal 1 di maggio sono con hera ( luce gas ) ho una bolletta di luce arretrata del mese di febbraio con enel energia di 458 euro…oggi mi hanno di nuovo mandata una raccomandata che se non pago la somma dovuto mi faranno l abbassamento di corrente o la sospenzione, lo potranno fare??? ho cambiato gestore perche con l enel energia ero sempre nelle rate, con hera mi trovo molto bene…mi rispondete …grazie.

  170. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Lucia: possono farlo.

  171. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Anna: se non paghi possono ovviamente cessare la fornitura. Se hai motivi di reclamo potresti contattare il nostro sportello energia (010 2091060). Ciao!

  172. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Vittorio: ti consigliamo di chiedere aiuto al nostro sportello energia allo 010 2091060. Ciao!

  173. sabatino Scrive:

    ho ricevuto una bolletta da enel energia per il gas di €440,00 avevo attivato la fornitura a taglia large con il consumo annuo di 800smc/anno al prezzo di €56 mensili ed alla prima bolletta mi trovo il prezzo indicato su..quindi arrabbiato decido di cambiare gestore e passo ad ENIGAS E LUCE
    contatto enel energia e chiedo delucitazioni a riguardo di come mai una bolletta cosi esosa visto che non ho consumato gli 800smc/anno e loro mi dicono che è tutto normale e che devo pagare..
    io fino ad ora non ho mai pagato e premetto che non ho mai avuto problemi di morosita sono stato solo ingannato da enel energia visto che prima che attivavo la promozione ero con ENI GAS e dho sempre pagato tutto e regolare fino ad oggi..
    Stamane sono stato contattato da un agenzia recuperi crediti minacciandomi di pagare la blletta altrimenti anche il nuovo gestore mi stacca la fornitura…
    Lo possono fare?come devo comportarmi??

  174. tano970 Scrive:

    salve.lo scorso febbraio, mi piombò in casa una ragazza che mi propose di cambiare gestore di luce e gas, presentandomi le proposte di enel energia. Io spiegai che non mi interessava perchè a maggio dovevo cambiare residenza, ma lei fu insistente ,dicendomi che l’inquilino nuovo che sarebbe venuto ad abitare in questa casa, mi avrebbe sicuramente ringraziato. A maggio, cambiavo residenza, ed il giorno 7 maggio, io ed il nuovo inquilino, chiamammo il numero verde di enel energia per fare il cambio di intestazione, fin qui tutto ok. Lo scorso luglio, mi vedo recapitare di nuovo delle bollette della vecchia abitazione a mio nome; chiamo enel energia per chiedere spiegazioni, e loro mi dicono che il cambio intestazione non era andato a buon fine, perchè il nuovo contratto partiva proprio da maggio, anche se io l’avevo sottoscritto a febbraio.Insomma per non prolungare il discorso, il nuovo intestatario ha cambiato fornitore e non vuole pagare le ultime bollette intestate a me, e oltretutto da settembre ogni settimana vengo tempestato di telefonate da parte di un’azienda che riscuote i crediti morosi di enel energia. Per favore, come potrei difendermi? Il nuovo proprietario mi dice che è disoccupato e non riesce a pagare. grazie

  175. Luciano Scrive:

    Buon giorno avrei un quesito.ho un bar da poco meno di un anno.Ho un contratto luce con Iren e sono sempre arrivate bollette come acconti fino all’ultima di ben 12000 euro arrivata da poco.dopo lo spavento iniziale vado presso i loro uffici,ho il contatore elettronico quindi la lettura a detta loro è corretta.ora mi danno massimo sei mesi per pagare!!!pena entrarmi nel bar e staccare il contatore. dove li trovo sti soldi?chiedo se sia possibile una cosa del genere.mi aspettavo un conguaglio ma non pensavo arrivasse a questo punto.ma possono farlo?possono poi richiedere pagamenti così corti?
    Come posso fare?rischio di chiudere!
    Grazie

  176. Casa del Consumatore Scrive:

    per Luciano: se ti sembra una cifra eccessiva e molto più alta rispetto ai conguagli degli anni precedenti, ti consigliamo di controllare bene la numerazione del contatore ed eventualmente contestare la fattura. Ti consigliamo anche di chiedere una rateazione, visto l’importo importante che ti chiedono di pagare.

  177. Casa del Consumatore Scrive:

    per Tano970: se si tratta di consumi effettivi fatti dal nuovo inquilino hai diritto ad avere da lui i soldi. In ogni caso, ti consigliamo di inviare un reclamo specificando la data in cui hai richiesto la voltura e quella in cui hai lasciato quell’abitazione.

  178. Casa del Consumatore Scrive:

    per Sabatino: il nuovo fornitore potrebbe addebitarti in bolletta la voce c-mor. Se ritiene ingiusta la somma che ti è stata addebitata ti consigliamo di inviare un reclamo scritto chiedendo la sospensiva della bolletta. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  179. Marco Scrive:

    Il mio fornitore da maggio 2012 è Edison. A dicembre 2012 faccio una autolettura e mi accorgo che i consumi addebitati da Edison sono di fantasia. Tutto stimato, partendo da una lettura iniziale tra l’altro sbagliata.
    Comunico sul sito le autoletture (a dicembre 2012, genn., febbraio, aprile, giugno 2013) nella speranza che correggano il tiro (mi adebitano circa un terzo del mio consumo reale).
    Ad ottobre 2013 chiamo il N.Verde e rispiego tutto, fornendo l’ennesima lettura.
    Ad oggi nulla è cambiato, inoltre nessuna delle mie letture precedenti compare sul sito.
    Nonostante io abbia fatto di tutto per avere una fatturazione corretta (ho fornito 8 autoletture in un anno), Edison non ha modificato le sue stime (sbagliate) e continua a mandarmi bollette con importi irrisori. Adesso ne ho abbastanza e vorrei cambiare fornitore. Come mi devo comportare con Edison? Non mi pare giusto che per colpa loro io mi ritrovi a dover pagare adesso un conguaglio di 1-2000 euro!

  180. valentina Scrive:

    X avere un consiglio anzi aiuto dove devo chiamare

  181. Casa del Consumatore Scrive:

    per Marco: ti consigliamo di inviare un reclamo scritto, ricordando ad Edison tutte le letture che hai già trasmesso. Qualora decidessi di cambiare fornitore, segnati la lettura di chiusura (che è quella di inizio del nuovo contratto). Nel caso ricevessi poi una fattura di chiusura molto alta, potrai richiedere una rateazione. Se hai bisogno di aiuto e assistenza puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  182. marizol medina Scrive:

    ciao,sono una cittadina peruviana che ho problemi economici,non lavoro piu de un anno,ho avuto problemi di familia,ho la mia mamma che ha avuta u cancro terminale y tutto questo mi ha peggiorata,ho un problema con edison energia mi arrivata una bolletta del metano di 2600 euro piu un altra di 120 0euro in piu, che fanno 3 600 euro apro. ho fatto la richiesta di rateizzazione solo hanno fatto due y como ho detto non sono riuscita a pagare mi hanno stacatto ho provato fare un contratto con enel energia mercato libero mi hanno acettato un nuovo contratto ,mi arrivato una nuova bolletta di parare di 180 euros ancora pero non ho consumato niente perche che il sigillo chi ha messo edison,cosa posso fare che siamo a dicembre i ho freddo.grazie

  183. Casa del Consumatore Scrive:

    per Marizol Medina: se il cliente è in condizioni di disagio economico (da dimostrare) la società non può effettuare il distacco della fornitura. Ti consigliamo di chiedere l’immediato riallaccio ed una rateazione più lunga, facendo presente la tua situazione (es. perdita del lavoro). Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  184. Lucia Scrive:

    Buona sera vorrei una informazione ho il gas da Eni ,e mia arrivata una bolleta di 3400 euro per colpa de una lettura del 2012 di 0 mcs quando il contatore estato allaciato il 2011 ,la bolleta consiste nei 4425 mcs di diferenza che sonno stati ,io ho mandato la racomandata ho mandato le letture facendo presente che quella lettura era sbagliata pero loro hanno detto che la lettura e giusta,come posso fare…sono 2 messi che voglio risolvere questa situazione …voglio pagare le bollete pero quello che devo pagare non per un sbaglio loro…grazie in anticipo per le risposte .

  185. miriam Scrive:

    Salve.. io vi contatto per una situazione incredibile che mi è appena successa. Mio fratello è stato residente ad Aosta per 7 anni. La fornitura in valle d’ aosta è Vallenergie. Il problema è sorto dal momento in cui non hanno inviato le fatture da pagare per gli anni che vanno dal 2007 al 2010. Nel 2010, mio fratello ha perso il lavoro ed è dovuto ritornare in Calabria. Dopo 3 anni, viene contattato questa sera, per pagare le bollette di quelle date. Il fatto è che adesso lui si ritrova senza un lavoro e quando era ad Aosta è stata la negligenza di questa fornitura a far si che queste bollette rimanessero non pagate, non certo perchè mio fratello non le voleva pagare! come fa adesso a pagare 1500 euro senza un lavoro???? se le avessero mandate QUANDO LE DOVEVANO MANDARE, sicuramente non sarebbe successo che mio fratello si deve trovare a pagare tutti questi soldi, così…solo perchè l’azienda non ha voluto compiere le mansioni che SPETTANO AD OGNI LORO CLIENTE!

  186. Simona Scrive:

    Buongiorno, vorrei aiuto per quanto riguarda una fattura inviatami da Edison Energia per un conguaglio relativo al periodo 05/2011 – 10/2013 quindi relativa a circa 30 mesi, naturalmente tale documento è arrivato NON nei 30 gg antecedenti la scadenza, prevista per il 27/12 p.v. con un importo stratosferico pari ad € 5457.50, fermo rimanendo che sono consapevole di non aver mai inviato le letture reale nel periodo 05/2011 – 02/2013 di essere cliente mercato libero con contatore a fasce.. e di aver sempre comunque pagato regolarmente quanto sino ad ora richiesto da Edison; la domanda è può edison mandare un conguaglio generale per tutti questi mesi? Se si come posso contestare o anche fare richiesta di rateizzo considerando il fatto che non posso permettermi di pagare più di 100.00 euro al mese? Grazie in anticipo per l’aiuto

  187. Casa del Consumatore Scrive:

    per Simona: per prima cosa ti consigliamo di verificare se le letture indicate nella bolletta di conguaglio sono effettive (guarda cosa segna il contatore oggi nelel varie fasce), nel caso fossero invece sovrastimate ti consigliamo di contestarle con un reclamo scritto. In ogni caso, visto il ritardo con cui ti hanno inviato la fattura di conguaglio, hai diritto ad ottenere una rateazione dell’importo effettivamente dovuto. Anche per la rateazione ti consigliamo di inviare una richiesta scritta. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  188. Casa del Consumatore Scrive:

    per Miriam: per prima cosa ti consigliamo di verificare se il conguaglio è stato effettuato sulla base di letture corrette ed effettive. In ogni caso, per i consumi precedenti al dicembre 2008 potete eccepire la prescrizione. Infine, vista la tardività del reclamo, per il restante dovuto avete diritto ad ottenere una lunga rateazione. Se avete bisogno di aiuto, potete chiamare la Casa del Consumatore.

  189. Casa del Consumatore Scrive:

    per Lucia: ti consigliamo di contestare la bolletta con un reclamo scritto dove puoi allegare le precedenti raccomandate da te inviate e la bolletta di inizio contratto del 2011. Inoltre, visto l’errore di fatturazione che si è verificato, hai diritto a richiedere una rateazione dell’importo che risulterà da te effettivamente dovuto. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  190. serafini graziella Scrive:

    Buonasera,avrei bisogno di un’informazione!!sono in arretrato di 2 bollette da pagare purtroppo x problemi economici possono chiudere il contatore del gas senza preavviso??

  191. Casa del Consumatore Scrive:

    per Serafini Graziella: prima di staccare il contatore la società deve inviarti una raccomandata contentente il preavviso di distacco ed il sollecito di pagamento delle bollette arretrate, lasciandoti 15 giorni per pagarle. Ti consigliamo di non attendere tale raccomandata e, se ne hai la possibilità, di richiedere una rateazione del debito facendo presente la tua situazione di difficoltà economica.

  192. Massimiliano Scrive:

    La mia situazione. Avevo enel energia, quando ho cambiato partita iva nel 2009 hanno continuato a fatturarmi sbagliato per piu di 2 anni. (fatturavano alla vecchia Piva) mi sono stancato e ho cambiato gestore. Ora mi hanno fatto addebitare il cmor perche non risultano pagate le bollette della nuova partita iva… che faccio?

  193. Casa del Consumatore Scrive:

    per Massimiliano: ti consigliamo di verificare che i consumi fatturati siano corretti. Qualora lo fossero, il consiglio è quello di pagare le bollette arretrate, provando a chiedere il risarcimento dei danni subiti a causa dell’intestazione alla PIva sbagliata.

  194. claudio Scrive:

    io o un problema sto in affitto da poco sono entrato il 26 novembre ma non ho gas e piu di un mese penso perchè sono andato a fare la voltura e mi anno detto che il vecchio inquilino era moroso e o paura che mi fanno pagare a me le sue bollette posso chiedere al padrone di casa il rimborso grazie.

  195. Massimiliano Scrive:

    grazie… volevo specificare che le bollette sono pagate… in quanto loro prelevavano soldi dal RID sul nuovo contratto, ma fatturavano alla vecchia partita iva!!!

  196. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Claudio: puoi chiedere consiglio al nostro sportello energia allo 0102091060. Ciao!

  197. Maria Scrive:

    Ciao! sono in una situazione un po speciale. Siccome ho aperto un circolo e il vecchio gestore non mi ha lasciato manco una fattura e non so nemmeno che fornitore ho, ho provato a fare cambio di intestazione e di fornitore e sono andata da enel, loro mi hanno detto che non lo possono fare e che prima il cambio di fornitore lo dovrebbe fare la vecchia proprietaria. Adesso mi hanno abassato la voltura e non lo so se dovro pagare le bollette da prima. come devo fare adesso?

  198. Alessio Scrive:

    Mi hanno staccato la luce per morosità !pero’ io 7 giorni fa ho pagato tutto quello che dovevo a ENI gas e luce !e 6 giorni fa ho provveduto alla registrazione dei pagamenti recandomi in un centro ENI gas e luce .detto questo vi dico che ancora non mi è’ stata ridata la fornitura .mi interessava sapere quanto deve passare per legge prima che venga riattaccata la luce ?cone posso tutelarmi?posso minacciare una denuncia

  199. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Alessio: ti consigliamo di contattare il nostro sportello energia allo 0102091060. Ciao!

  200. Casa del Consumatore Scrive:

    per Maria: visto che intendi stipulare un contratto di fornitura, hai diritto ad ottenere il ripristino della fornitura e non sei tenuta ad accollarti la morosità del precedente intestatario. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  201. anna Scrive:

    Salve, ho un vecchio debito (del 2009) con enel energia relativa alla fornitura di gas. Il debito era di 1600 euro per una stagione invernale. Dato che in quel periodo mi stavo separando e ho avuto parecchie difficoltà economiche non ho pagato il debito ma ho intestato il gas ad altra persona. A mio nome però seguitavo sempre con enel energia luce ad avere il contratto.
    Dunque, ad oggi, pur pagando sempre regolarmente le bollette (di gas con altro nominativo) che di luce, scopro che per la luce mi hanno fatto un depotenziamento. Essendo in regola con i pagamenti attuali chiamo e mi comunicano che se non pago il vecchio debito di LUCE (era di gas ma loro, essendo società unica lo hanno inglobato in quello a me intestato come luce) mi staccheranno il servizio di corrente. Mi hanno accennato che probabilemnte non potrò rateizzarlo ma dpovrò pagarlo per intero e questo per me è impossibile. Dopmani mi rechherò in un punto enel per accordare un possibile piano di rientro ma vorrei qualche consiglio nel caso loro pretendano l’intera pena la sospensione luce. grazie

  202. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Anna: per consigli contatta il nostro sportello Energia allo 010 2091060. Ciao!

  203. anna Scrive:

    Grazie. Ho dovuto pagare l’intero. Starò in bolletta per due mesi!

  204. fab33 Scrive:

    Salve… spiego la mia situazione:

    Ho acquistato un appartamento da una signora che a sua volta aveva affittato l’appartamento stesso a degli inquilini… (nonna, madre e figlio…).

    Queste persone negli ultimi anni hanno bellamente smesso di pagare TUTTO…. bollette gas e luce, affitto, canone rai, rifiuti ecc.ecc. … alla fine è arrivato lo SFRATTO ESECUTIVO.

    La casa è rimasta disabitata per circa un anno e mezzo, dopodichè … sono arrivato io…

    Allora… 3 kg di posta , che continua ad arrivare anche a nome della ormai deceduta nonna, nella cassetta… bollette IREN GAS, rifiuti, varie banche per finanziamenti probabilmente anch’essi non restituiti ecc..

    Prima domanda : è evidente che questi signori non abbiano neppure effettuato il cambio di residenza… visto il continuo invio di corrispondenza varia all’indirizzo ora di mia proprietà … si può configurare un reato di “falsa residenza” ? Come far smettere l’invio delle varie lettere alla mia cassetta postale ? Cosa devo fare delle lettere che ricevo ? A chi devo rivolgermi per segnalare l’abuso ?

    Poi… il contatore luce risulta staccato… chiamo il vecchio gestore… EDISON ,,, mi viene detto che a maggio 2013 hanno dovuto chiudere questo contatore per morosità (naturalmente risultano diversi arretrati dei vecchi inquilini) e l’unico modo e rivlgersi quindi al gestore locale (ENEL spa)… Così ho fatto, mi è stato detto di dove aprire un nuovo contratto con loro… ho fornito tutti i miei dati… e mi hanno parlato però di tempi molto lunghi .. ovvero ?!?

    Comunque così non centrerò assolutamente nulla con i morosi , vero ?

    Ok… andiamo avanti… contatore gas invece risulta aperto con gas a disposizione… gestore IREN , che continua a mandare bollette chiedendo ovviamente tutti gli arretrati… (mi è stato detto sempre da Enel che sicuramente non è stato possibile chiudere e sigillare il contatore perchè questa è un operazione da fare “materialmente” e nessuno avrà aperto la porta di casa al tecnico…)

    Come devo fare ? E’ giusto volturare il precedente contratto gas a mio nome o rischio di ereditare anche pendenze finanziare ecc.ecc. ? Meglio chiudere il contratto vecchio (ma posso farlo io a nome del vecchio utilizzatore, essendo proprietario ora dell’immobile) e poi richiedere l’apertura di un contratto EX NOVO come per la luce ??

    AIUTOOO, GRAZIEEE !!!

  205. mena Scrive:

    Ciao purtroppo anche io ho problemi con la fornitura elettrica..il mio ex marito lasciato da poco ha un debbito di 800 euro io nn riesco a pagarne la cifra ho fatto un contratto luce tramite telefono ad enel energia dicendomi che ora ero io l intestataria delle fornitura dopo 10 giorni mi hanno diminuito la corrente ho chiamato per sapere il motivo loro dicono che io nn ho fatto nessun contratto anche se l ho fatto con una registrazione vocale …ora mi ritrovo con la luce al 15*/ fra due giorni chiusura del contatore dovrei pagare la bolletta di 800 euro per riavere la luce ora mi chiedo se si chiude la luce posso fare io poi un contratto con un altro fornitore della luce vi prego aiutatemi e natale e poi con due figli nn posso farli stare senza corrente grazie

  206. Filippo Scrive:

    Ciao,
    ho un problema un pò complesso, mia moglie ha il contattore del gas e eneriga a suo caricao, ma nell’abitazione in questione vive il fratello.
    abbiamo cercato di fare il passaggio di intestazione al fratello del contatore, ma non ci lasciano se non paghiamo gli arretrati,parliamo di 250 € x energia e 250 € x gas,avendo una casa propia,dunque bollette propie,un muto,una filgia di 2 anni e un’altro tra 4 mesi in arrivo non riesco a pagare anche codeste bollette.

    Qualcuno sa se esiste una voce o roba simile, alla quale il fratello tramite una lettera firmata accetti di essere debitore da una tot data. o di tot soldi ???

    o se qual’ora non paghiamo nulla e come per l’energia che è più vecchia mi è arrivato una raccomandata di una società di recupero credito (come equitalia) ,che succede??

    grazie 1000
    ciao

  207. apple Scrive:

    Salve a tutti, nel 2013 abbiamo acquistato un appartamento dal costruttore. Nessun contratto di fornitura era presente ad eccezione dell’acqua, ma il contratto non è stato ancora volturato. Epperò oggi scopriamo che l’acqua è stata staccata. Adesso la mia domanda è: atteso che sicuramente sarà stato il costruttore ad interrompere l’erogazione, l’ultima bolletta dell’acqua (ovvero quella del 2013 che arriverà nel 2014) chi dovrà pagarla? se non dovesse pagarla, potremmo avere dei problemi? cioè con il nuovo allaccio dovremmo pagarla noi compresiva di interessi di mora?

  208. Casa del Consumatore Scrive:

    per Apple: se la bolletta sarà riferita a consumi del costruttore, sarà lui a doverla pagare e nessun problema dovreste avere voi nel chiedere l’allaccio e l’intestazione della fornitura a Vostro nome.

  209. Apple Scrive:

    Grazie della risposta! Mi occorre precisare una cosa: con la bolletta è stato pagato un canone fisso e non un consumo effettivo, essendo la casa non ancora abitata! Poi L’appartamento è passato a noi a luglio (ma ancora non abitiamo li) e il contratto non era stato ancora volturato! Cambia qualcosa!?

  210. umberto Scrive:

    Buongiorno, una informazione.
    Puo’ Enel gas, chiudere la fornitura ad un cliente che ha un nuovo contratto, nuovo codice cliente e nuovo indirizzo ed è in regola con i pagamenti, semplicemente perche’ al vecchio indirizzo risultano non pagate alcune rate ed una bolletta vecchia???
    Preciso che al vecchio indirizzo, il numero cliente era diverso ed al momento della voltura, risultava tutto pagato.
    Grazie

  211. Casa del Consumatore Scrive:

    per Apple: non dovrebbe cambiare nulla.

  212. Casa del Consumatore Scrive:

    Pewr Umberto: per queste domande ti consigliamo di contattare il nostro sportello energia allo 010 2091060. Ciao!

  213. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Filippo: ti consigliamo di contatatre il nostro sportello energia allo 010 2091060. Ciao!

  214. Simonaemy Scrive:

    Salve.. Ho un problema sta mattina mi hanno abbassato l’energia elettrica.
    Sapevo di essere morosa ma ho perso il lavoro e non riesco a pagare. Cosa posso fare adesso?? Quanto tempo ho prima del distacco definitivo ?? E poi ma è normale che non mi hanno mandato nemmeno un preavviso??

  215. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Simona: non è normale. Per aiuto e consigli chiama il nostro sportello energia allo 0276316809. Ciao!

  216. Filomena Scrive:

    Sono sempre Filomena io ero rimasta con una rettifica della gdf Suez di 3055€, da allora hanno continuato a fatturare cifre astronomiche, perché da maggio a novembre vogliono altri 1940€, in pratica secondo loro ho consumato gas e luce per 650 € a bimestre . Inoltre mentre da maggio e ancora in corso la rettifica vogliono in totale 4996€ per di più da soc. Recupero crediti , chi mi sa sbrogliare questa matassa , grazie

  217. danijel87 Scrive:

    ciao a tutti
    a me mi e arrivata la bolletta da 8500€ da pagare per che seccondo loro la lettura del contatore non e fatta da 4 anni cioè dal 2009 a 2013.
    parlando con i impiegati del venditore abbiamo concluso che la lettura e fatta nell 2012 però non mi hanno mandato niente da pagare fino oggi,datto ke seccondo loro non potevano fare la lettura tutto sto tempo perche il contatore non era accessibille mi chiedo perche non hanno lasciato un avviso che sono stati e che gli porto io la lettura.secondo voi cosa dovrei fare?

  218. Raluca Scrive:

    Salve,
    Ho affittato una casa ma il vecchio inquilino non ha pagato il gas ora io sono a casa con 1 bambino di 3 anni e mi dicono che non posso fare nulla e questa cosa va avanti più di un mese.
    cosa posso fare?
    Grazie mille e scusatemi

  219. Casa del Consumatore Scrive:

    per Raluca: se i consumi sono stati fatti dal precedente inquilino, hai diritto ad ottenere il subentro ed a stipulare un nuovo contratto di fornitura intestando a te l’utenza e senza pagare le bollette insolute del precedente. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  220. Casa del Consumatore Scrive:

    per Danijel87: se non hai contestazioni da fare in merito ai consumi fatturati, ti consigliamo di chiedere una rateazione del debito (ed hai diritto ad ottenerla se in 4 anni non ti hanno mai inviato una bolletta di conguaglio). Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  221. Casa del Consumatore Scrive:

    per Filomena: se il contatore segna consumi eccessivi puoi provare a chidere una verifica del suo funzionamento e, magari, installare anche un tuo contatore “privato” che registri i consumi effettivi. Se hai bisogno di aiuto puoi chiamare la Casa del Consumatore.

  222. Raluca Scrive:

    Grazie mille forse domani dovrebbero allacciarmi il contatore, sicuramente se ne avrò bisogno mi rivolgerò semza pensarci sopra a voi.
    ti ringrazio tantissimo ancora

    saluti

  223. Massimo Scrive:

    Salve,
    ho affittato un appartamento nel 2008, l’inquilino non ha fatto la voltura a suo nome ma ha pagato regolarmente le bollette di enel distribuzione a me intestate. Il mese scorso enel energia maggior tutela ( ultimo gestore della fornitura) mi chiede 1500 euro circa, perchè enel distrubuzione ( vecchio gestore ) gli ha segnalato una errata fatturazione dei consumi per il periodo dal 2008 al 2013. L’inquilino non paga perchè ha sempre pagato regolarmente le fatture che gli sono arrivate e oggi ha fatto la voltura a suo nome e ha cambiato gestore.
    Enel energia mi minaccia di sospendere la fornitura di un altro contatore a me intestato.
    La storia è un pò complicata ma spero di essermi spiegato.
    Saluti

  224. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Massimo. Se ti fa piacere puoi chiedere un consiglio al nostro sportello energia allo 010 2091060. Ciao!

  225. Patrizia Scrive:

    Una settimana fa ho ricevuto una diffida di pagamento per una bolletta pagata in ritardo a ENI oltre un mese fa.. L’operatore mi ha detto che la procedura è esatta… ma mi chiedo: ho pagato la bolletta in ritardo di oltre 20 gg (mi è già arrivata in ritardo!) la pago e dopo circa un mese dal pagamento mi arriva la diffida ad adempiere? Mi sembra assurdo!!!
    Dopo meno di una settimana ricevo la diffida da enel per una bolletta del gas non pagata (e mai ricevuta) ma oggi girando tra le fatture trovo la fattura successiva che mi dice che i pagamenti sono regolari.. Se già allora mancava la fattura perché mi hanno detto che erano regolari?

  226. claudia Scrive:

    Scusate io vorrei sapere quali strumenti ha in mano il consumatore per verificare che i consumi addebitati siano giusti. Io ho riscontrato delle incongruenze sulla bolletta però l’azienda ritiene che siano giuste e che hanno fatto i conguagli, a me i loro conguagli non mi tornano. L’alternativa è o paghi o ti applicano la cmor. Cosa dovrei fare?

  227. roby66 Scrive:

    Ho preso in affitto un appartamento. Il precedente inquilino aveva lasciato l’appartamento senza pagare le bollette a lui intestate. Il proprietario ha lasciato a lui l’intestazione. Ora io non ho ancora fatto la voltura. Cosa succede?

  228. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Claudia: se si tratta di gas puoi chiedere una verifica tecnica, i cui costi sono a tuo carico se l’esito è che l’apparecchio funziona.

  229. Fiore Antonio Scrive:

    Abitavo nel comune “A”, nella casa di mia proprietà, con contratto ENI per l’elettricità dal 1° aprile 2009 fino al 17.12.2012, data in cui ho chiuso il contratto perchè mi sono trasferito, dalla medesima data, nel comune “B”, in un’altra abitazione di mia proprietà, dove ho stipulato un contratto per l’elettricità con ENEL. La casa nel comune “A” l’ho venduta. ENI per il periodo 1° aprile 2009- 17 dicembre 2012 mi ha inoltrato soltanto 6 bollette, regolarmente saldate. Alla chiusura del contratto(17.12.2012) ENI mi fà pervenire una bolletta a conguaglio di € 2.014,47 da pagare subito. Domando: sono tenuto a pagare? Poichè nel periodo succitato sarebbero dovute pervenirmi n. 23 bollette di cui 22 bimestrali ed 1 a conguaglio ed avendone pagate 6, chiederò ad ENI di rateizzarmi il debito in 17 rate:se ENI dovesse rifiutare come mi comporto? Sarei tentato di rispondere che a quel punto non gli verso proprio nulla( in merito evidenzio una sentenza del Giudice di Pace di Gaeta n. 2441 del 19 luglio 2013 con la quale ENI viene condannata per avere inviato bollette in ritardo).
    Grazie
    Fiore Antonio

  230. raluca Scrive:

    Salve,
    Purtroppo vi chiedo aiuto perché eni mi sta prendendo in giro, come avevo detto forsr mi allacciavano il gas ma oggi o saputo che devo pagare il debito del precedente inquilino.
    Sono più di un mese che mi prendono in giro, vi prego aiutatemi non so più cosa fare.
    Grazie mille.

    Nel frattempo mio figlio si è anche ammalato con tosse e febbre.
    Grazie mille

  231. pietro Scrive:

    Buongiorno, io non ho mai ricevuto la bolletta acea dell’elettricità. Abito in affitto da più di due anni… ho inviato il reclamo e mi è stato risposto che è un loro problema di migrazione dati… oltre alla rateizzazione senza interessi ho diritto anche ad una riduzione come sconto per il disguido?

  232. Raluca Scrive:

    Salve,
    purtroppo non si è risolto nulla…. cosa posso fare?

  233. Gianluca Scrive:

    Buongiorno
    A distanza di un anno dall’ultima bolletta arrivatami da ENEL Energia, in questi giorni mi arriva una raccomandata con “OGGETTO: Preavviso di sospensione della fornitura GAS e di risoluzione del contratto. Diffida ad adempiere.” con allegato un bolletino postale di 1528,17 € e scadenza 14/01/2014. Ho chiamato il Call Center per avere una rateizzazione della cifra, mi hanno risposto che deve essere pagato in unica soluzione perchè è già presente il mandato di distacco, la richiesta avrei potuto farla solo al ricevimento della bolletta ( mai pervenuta ). Adesso rischio il distacco, ed una cifra così non ho possibilità di pagarla in unica soluzione. Cosa devo fare ?
    Grazie

  234. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Raluca: puoi contattare il nostro sportello energia di Milano allo 0276316809.

  235. alex Scrive:

    salve ho cambiato fornitore luce gas sono passato da edison a enel dove mi sono ritrovato un conguaglio di 2 anni con la prima fattura di 460 euro pagata per vedermi il mese dopo un altra di 300 e passa, al che mi sono infastidito e ho cambiato fornitura passando a enel, impossibilitato non ho pagato, per 1 anno mi hanno mandato a casa solleciti di pagamento e adesso da 1 sett ricevo telefonate da un recupero crediti che non rispondo al telefono, sono in cassa integrazione e arranco ad andare a vanti quindi sarebbe del tutto inutile trattare con questi quando li avro li paghero! nel frattempo e dico dopo 1 anno mi anno mandato la chiusura contratto di 190 euro, questi so pazzi!!! in pratica li devo 490 euro grossomodo! son maestri a fare le stime ma tralasciamo! quello che vorrei sapere ora che il recupero mi sta tartassando ce la possibilita della c-mor? inoltre non ho capito in cosa consiste il 58% a carico del consumatore e 48 di una assicurazione, in pratia non capisco se in una bolletta con enel mi posso ritrovare sto c mor nonostante e in mano al recupero e in quanto cosistera tale somma. ringrazio a tutti anticipatamente

  236. ANTONIO Scrive:

    buona sera se qualcuno mi puo’ aiutare sono dentro un tunnel senza fine… a casa mia ho soltanto un contatore es.123456 sono cliente con un gestore – anche se avevo fatto un cambio di gestore con voce vocale dopo i 10 giorni previsti per i ripensamento ho rifatto l’annullamento ma dal marzo 2013 mi arrivano doppie fatturazioni oggi 24.01.2014 si scopre entrambi gestori anno lo stesso numero contatore ma entrambi il PDR diverso chi lo deve risolvere questo problemi per il gestore che io avevo fatto l’annullamento non gli risulta che io ho fatto disdetta vocale e mi arrivano doppie fatturazioni e che hanno avviato la procedura al recupero crediti è gia’ sono in debito di circa 500,00 euro avendo pagato regolamento i miei iconsumi con il gestore che risulto dal 2008 chi mi puo’ aiutare GRAZIE.

  237. roby66 Scrive:

    Ho preso in affitto un appartamento. Il precedente inquilino aveva lasciato l’appartamento senza pagare le bollette a lui intestate. Il proprietario ha lasciato a lui l’intestazione. Ora io non ho ancora fatto la voltura. Cosa succede?

  238. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Gianluca: contattaci allo 0276316809 per esaminar tua situazione. Ciao!

  239. mar_fa Scrive:

    Buongiorno, chiedo un’informazione. Dal 2012 ho lasciato la mia casa (ero in affitto) perso il lavoro,
    non ho una residenza fissa, (vivo girando ospite presso parenti ed amici), enel avanza c.ca € 230.00,
    la società di recupero crediti ha chiamato da mia madre sul telefono fisso. Per caso mi trovavo lì, ho spiegato alla Sig.ra la situazione, è stata maleducata e vagamente mi ha minacciato di azioni legali.
    L’ho lasciata parlare, ho detto che avrei pagato. Ora sono veramente impossibilitata al pagamento,
    non ho un lavoro, non ho più una residenza fissa. Mi ha tormentato con telefonate e minacce.
    Volevo chiedere, come hanno fatto ad arrivare a mia madre e se è violazione della privacy;
    appena troverò un lavoro provvederò a pagare e sulle minacce della Sig.ra cosa posso fare?
    Grazie per l’aiuto sin da ora.

  240. claudia Scrive:

    salve, il mio problema è questo: passo da Edison ad Enel ed enel mi addebita oltre alle sue spese anche euro 1900,00 per CMor per il debito di euro 700,00 che ho nei confronti di Edison. Pago regolarmente ad Enel euro 1900,00 di CMOr ma mi arriva una lettera di Edison dove mi chiede di nuovo il debito di euro 700,00 altrimenti procedono giudizialmente. Ma avendo pagato il cmor non ho saldato il mio debito?
    devo pagare di nuovo?

  241. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Claudia: Scusa ma non abbiamo capito. Se il debito era di 700, perché ti hanno fatto pagare 1900?

  242. Cristel Scrive:

    A breve lascerò un appartamento in affitto e volevo chiudere tutte le utenze che sono intestate a me prima di andarmene. Luce e acqua sono a posto,ho un debito solo con il gas (unogas).
    Volevo sapere questo: possono chiudere il contataore del gas nonostante io sia morosa nei loro confronti? e una volta chiuso,se un nuovo inquilino affittasse l appartamento,potrebbe stipulare un nuovo contratto senza incorrere nel pagare anche le mie “spese”? Il debito rimarrebbe nominativo giusto? quindi verrebbero a cercare me? Non cercherebbero la padrona di casa o un ipotetico nuovo inquilino? Io vorrei chiudere l utenza del gas ma al momento essendo senza lavoro non ho possibilità di saldare il mio debito. Possono comunque chiudere l utenza e poi rivalersi su di me?
    Grazie.

  243. ELISABETTA Scrive:

    CIAO A TUTTI, OGGI HO TROVATO UNA BOLLETTA NON PAGATA GDF SUEZ DI DUE ANNI Fà ,NELLA VECCHIA CASA DOVE RISIEDEVO, CI TENGO A DIRE CHE NESSUNO MI HA MAI SOLLECITATA,NONOSTANTE NELLA NUOVA RESIDENZA IL MIO GESTORE è SEMPRE QUELLO E IL MIO NOMINATIVO ANCHE …COMUNQUE GUARDANDO BENE LA BOLLETTA MI SONO ACCORTA CHE NEL CONTRATTO SONO REGISTRATA CON ELISABBETTA NON “ELISABETTA”…ORA SONO Sò SE QUEST’ERRORE DI ORTOGRAFIA è LA CASUA DEL MANCATO SOLLECITO!!!! AIUTATEMIIIII

  244. Martina Scrive:

    buongiorno a tutti..non so a chi rivolgerrmi per chiedere delucidazioni sul distacco delle utenze da parte del proprietario della casa dove vivo..ho sempre pagato regolarmente le utenze dunque non è un fatto di morosità ma bensi una questione personale.Quest’ultimo mi ha detto che devo consegnarli l’appartamento entro un mese (già trascorso) perchè a lui serve la casa,ma io non ho i mezzi e i tempi per trovare un’altra sistemazione dato che ho anche una figlia a carico,ma a lui questo non interessa e ieri sera mi ha intimato con pesanti minacce e ingiurie di ogni e ogni che mi toglie le utenze.Preciso che io ho un contratto d’affitto in comodato d’uso mai registrato da parte sua,e ogni mese nonostante il comodato d’uso,lui mi ha chiesto di versargli 500 euro d’affitto tutti i mesi oltre le spese.Vorrei gentilmente sapere come devo muovermi.Ringrazio anticipatamente sin da ora.

  245. Paolo Scrive:

    Salve, una mia amica ha un problema e mi ha chiesto cortesemente di risolverlo.
    La mia amica è andata ad abitare in affitto in una casa.
    Immediatamente ha fatto la voltura e per sicurezza ha pagato le ultime 2 bollette del vecchio titolare.
    Ora, a distanza di anni, gli è arrivata una telefonata da parte dell’Enigas, dicendo che ci sta una fattura del 2011 di circa 2000 euro non pagata e se non la paga subito gli tolgono il gas.
    L’intestazione della vecchia bolletta è al nome del vecchio proprietario.
    Come deve fare per non pagarla, visto che è antecedente alla voltura?
    Grazie e saluti.

  246. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Paolo: chiama il nostro sportello energia allo 0276316809 per consigli. Ciao!

  247. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Cristel: anche se hai debiti pendenti puoi chiedere la chiusura del contratto e del dontatore. Il subentrante dovrà fere un nuovo contratto, evitando la voltura del tuo. Ciao!

  248. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Martina: gli affitti pagati in nero hai diritto a chiederli addirittura tutti indietro. Ti consigliamo di chiedere una valutazione della tua situazione su dirittosemplice.it

  249. Martina Scrive:

    Grazie per avermi risposto….gentilmente vorrei sapere come devo fare per tutelarmi riguardo alle utenze…dato che lui vuole staccarmele per accellerare i tempi e mandarmi via..

  250. Marisa Scrive:

    Salve ho un problema un po’ di tempo fa sono passata a un nuovo gestore però non ho potuto pagare alcune bollette adesso mi sono trovata nella bolletta da pagare una voce cmor e come se non bastasse mi ha telefonato il recupero crediti minacciandomi di tagliarmi la fornitura ma può farlo anche se sono col nuovo gestore e le bollette sono in regola grazie

  251. Daniele Scrive:

    salve ho un’ attività di ristorazione ed avevo un debito di circa 5000 euro con enel energia ho chiamato il call center e mi hanno detti di pagare un terzo dell’importo per accedere ad una rateizzazione…………. dopo aver pagato tale importo adesso mi ritrovo con un avviso di distaccamento da enel………… possono farlo?

  252. Daniele Scrive:

    dimenticavo mi avevano detto che dopo aver pagato il terzo dell’importo mi avrebbero mandato bollettini per rateizzazione…………… e a distanza di 15 giorni arriva il distacco……………… non ci capisco nulla

  253. Casa del Consumatore Scrive:

    per Martina: contatta il nostro sportello energia allo 010 2091060 al mattino dalle 9 alle 13. Ciao!

  254. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Daniele: Bisogna vedere la tua situazione: chiamaci allo 0276316809 per verificare. Ciao!

  255. Fiore Antonio Scrive:

    Attendo una risposta-Grazie
    Abitavo nel comune “A”, nella casa di mia proprietà, con contratto ENI per l’elettricità dal 1° aprile 2009 fino al 17.12.2012, data in cui ho chiuso il contratto perchè mi sono trasferito, dalla medesima data, nel comune “B”, in un’altra abitazione di mia proprietà, dove ho stipulato un contratto per l’elettricità con ENEL. La casa nel comune “A” l’ho venduta. ENI per il periodo 1° aprile 2009- 17 dicembre 2012 mi ha inoltrato soltanto 6 bollette, regolarmente saldate. Alla chiusura del contratto(17.12.2012) ENI mi fà pervenire una bolletta a conguaglio di € 2.014,47 da pagare subito. Domando: sono tenuto a pagare? Poichè nel periodo succitato sarebbero dovute pervenirmi n. 23 bollette di cui 22 bimestrali ed 1 a conguaglio ed avendone pagate 6, chiederò ad ENI di rateizzarmi il debito in 17 rate:se ENI dovesse rifiutare come mi comporto? Sarei tentato di rispondere che a quel punto non gli verso proprio nulla( in merito evidenzio una sentenza del Giudice di Pace di Gaeta n. 2441 del 19 luglio 2013 con la quale ENI viene condannata per avere inviato bollette in ritardo).
    Grazie
    Fiore Antonio

  256. Marisa Scrive:

    Marisa Scrive:
    3 febbraio 2014 alle 18:43
    Salve ho un problema un po’ di tempo fa sono passata a un nuovo gestore però non ho potuto pagare alcune bollette adesso mi sono trovata nella bolletta da pagare una voce cmor e come se non bastasse mi ha telefonato il recupero crediti minacciandomi di tagliarmi la fornitura ma può farlo anche se sono col nuovo gestore e le bollette sono in regola grazie

  257. Silvio56 Scrive:

    Il mio problema e questo.Il 22 Ottobre del 2013 ho fatto raccomandata con ricevuta di ritorno per farmi staccare il telefono perche’ dovevo lasciare l’appartamento. Raccomandata ricevuta da Telecom in data 28 Ottobre .Purtroppo continuo a ricevere bollette da pagare. Da Novembre nell’appartamento
    abita la nuova inquilina che ha la sua linea ed il suo nuovo numero di telefono.Ho chiamato il 187 questa mattina e mi hanno detto che la bolletta e arrivata perchè la linea e ancora attiva e neanche loro sono in grado di capire il problema. Mi date qualche consiglio sul come devo comportarmi , premetto che la bolletta di Novembre non e stata pagata ( visto che non vivevo li’ ed oltretutto e arrivato anche il sollecito e stamattina la bolletta di Dicembre / Gennaio . Grazie un saluto a tutti

  258. LUIGINA Scrive:

    SALVE ho un problema circa un anno fa ho venduto la mia attivita’ con regolare contratto stipulato dal notaio dove la nuova gestione doveva fare il cambio utenze, dopo due mesi mi arrivano delle bollette con sollecito pagamento , chiamo i nuovi proprietari per dire loro di pagare ,ma loro se ne fregano .QUINDI faccio il numero verde e chiedo la chiusura del contatto,viene sospesa la fornitura subito .MA la furba cambia gestore e lavora traquillamente. ADESSOl mi contatta l’avvocato enel e mi dice che devo pagare 73000,e poi fare una causa verso la signora per farmi restituire i soldi ma mi sembra assurdo tutto questo . VI prego mi date un consiglio e grazie

  259. ANTONIO Scrive:

    ATTENZIONE AGGIORNAMENTO DI LUGLIO 2013

    Il Consiglio di Stato ha sospeso la decisione del Tar di cui si parla nell’articolo. Quindi il C-MOR può nuovamente essere richiesto dal vostro nuovo fornitore per debiti verso il vecchio fornitore (solo però le ultime due bollette non pagate).
    non vedo nessuno articolo di legge, vabene che in italia ce la legge fai da te .

  260. jhony Scrive:

    Salve ho ricevuto una bolleta del’enel a gennaio per fornitura dei mese da ottobre -dicembre in qui non dovevo pagare niente è la prossima bolleta mi diceva che mi sarebbe arrivato da pagare 10 euro invece adesso ho ricevuto una bolleta “di calcoli di rettifica in qui devo pagare 144,31 cosa devo fare visto che sto gia cambiando fornitore.

  261. Anna Scrive:

    L’ordinanza del Consiglio di stato (10 luglio 2013, n. 2595) che ha sospeso gli effetti della sentenza n. 683/2013 del Tar Lombardia ha fissato la discussione nel merito per il 4 febbraio 2014, ma ad oggi non sono riuscita a trovare nulla. Qualcuno ne sa di più?

  262. lina Scrive:

    salve vorrei un info … fino a giugno avevo un attivita commerciale individuale a mio nome .. chiusa x la forte crisi mi son restati solo tanti debiti tra cui anche 500 euro da pagare ad enel .. ora vengo tartassata tutti i giorni da una societa di recupero che minaccia di staccarmi l energia a casa ( che pero nn e’ anome mio ma di mio marito che con il mio negozio non c entrava niente) ho chiesto un rateizzo alle mie portate ma nn hanno voluto concdermelo… ma possono staccarmi la corrente a casa , possono farlo veramente anche se e a nome di mio marito??
    grazie mille rispondetemi per piacere sono disperata

  263. Michela Scrive:

    Salve,io avevo una morosità con Enel Energia per varie bollette non pagate pari a 1073,98 euro regolarmente saldata entro la scadenza e con invio di apposito fax per conferma dell’avvenuto pagamento. A distanza di 15 giorni mi hanno recapitato la bolletta del consumo di gennaio,con un avviso con cui mi si diceva che risultavano non pagate bollette pari a 800 euro. Oggi mi hanno mandato un sms dicendo che provvedevano la sospensione della fornitura di gas. Possibile che questi 800 euro siano le spese di mora relativi ai 1073,98 euro pagati regolarmente entro la data di scadenza???? Non so dove sbattere la testa

  264. laura Scrive:

    Gentilissimo,
    Avrei un grosso problema è da ottobre (ultima bolletta pagata) che nn ricevo più bollette della corrente ho chiamato 10 volte ma ogni volta mi rispondono che è un problema di amministrazione . Ma io dico è possibile una cosa del genere? come faccio quando arriverà tutta insieme?? posso contestare questa cosa? ditemi voi a chi debbo scrivere o rivolgermi per fa si che si sbocchi questa situazione. Distinti saluti Laura

  265. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Laura: per info chiama il nostro sportello energia allo 0102091060. Ciao!

  266. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Michela: ti consigliamo di contattare per supporto il nostro sportello energia allo 010 2091060. Ciao!

  267. massimiliano Scrive:

    Abbiamo attivato un conatore senza tirare su la leva 140 e di base e normale la mia e un srl totale 740 e io non ho pagato ho sbagliato cosa mi consihliate

  268. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Anna: non ci risulta sia ancora uscita la sentenza. Ciao!

  269. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Lina: per aiuto chiama il nostro sportello energia allo 010 2091060. Ciao!

  270. simona Scrive:

    ho bisogno di aiuto ”””nel 2010 ho avuto 1 bar che purtroppo non è andato bene ho lasciato dei debiti tra qui delle bollette della luce ora mi stanno chiedendo di pagarle mi stanno dicendo che mi verra staccato tutto cio che riguarda contrati con il mio codice fiscale ma io ho solo quelli di casa ma lo possono fare?cosa posso fare x non fare avvenire tutto cio?grzie

  271. Mirko Scrive:

    Aiutatemi! Da Enel sono passato ad ENI energia e avevo alcune bollette in sospeso col vecchio fornitore poiché erano salatissime e io non lavoravo e nn potevo pagarle. Ultimamente ho trovato lavoro e per regolarizzarmi ho pagato la voce c-mor e in più ho fatto un bonifico alla società recupero crediti come da accordi intercorsi, per cui ho mostrato la volontà di pagare nelle mie possibilità.nonostante tutto ENI mi ha ridotto la fornitura ad una sola “lampadina” visto che altrimenti mi scatta il contatore. Ora ho inviato i pagamenti via fax e non vogliono riaprire la fornitura. Mi rispondono solo col senter impreparati e maleducati e non riusciamo a venire a capo della situazione. Forse il tutto succede perché ho fatto una richiesta di un nuovo gestore ma non mi sembra giusto tale ricatto. Premetto anche che ho due bambini e una moglie invalida come devo fare?

  272. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Mirko: per consigli contatta il nostro sportello energia al mattino allo 0102091060. Ciao!

  273. Marisa Scrive:

    Oggi ho tel a diversi gestori di luce e gas xché volevo fare un nuovo contratto a nome di mia figlia ma mi anno detto che di passare a loro e una volta attivo fare la voltura a nome di mia figlia ma se faccio così le bollette vecchie che purtroppo non sono riuscita a pagare le fanno pagare a lei aiutatemi

  274. Irene Scrive:

    Salve, sono stata cliente sorgenia per alcuni anni, l’anno scorso è iniziato un incubo di bollette di importi assurdi, fatture non inviate, o inviate all’indirizzo della mia attività, addebiti fuori fattura di cui nessuno ha saputo spiegarmi nulla, sono arrivata a pagare 190 € per un bimestre, in 2 in casa, fuori tutto il giorno per lavoro…
    Ho deciso quindi di cambiare fornitore, nonostante abbia sempre pagato tutto hanno ostacolato il cambio, facendomi rimanere ancora 6 mesi con loro, accumulando quindi ulteriori bollette assurde che mi sono rifiutata di pagare.
    Finalmente ho ottenuto il cambio, e le bollette ora sono più che regolari, con importi normali, nonostante i miei consumi siano sempre gli stessi.
    Ora una società di recupero crediti mi intima di pagare, altrimenti addebiteranno l’importo al nuovo fornitore, e se non pago mi verrà staccata la luce.
    Possono farlo? Se cambio l’intestatario del contratto lo possono addebitare comunque?
    Grazie

  275. marco Scrive:

    salve a tutti, sono disperato,
    siamo una famiglia di 4 persone(due sono bimbi piccoli) paghiamo una bolletta media di 150-200 € ogni due mesi con acea e oggi mi è arrivato il conguaglio del periodo da luglio 2011 a gennaio 2013
    ed è di circa 7700 € settemilasettecento euro.
    non abbiamo condizionatori facciamo la lavatrice la sera per risparmiare :( e il consumo scritto nella bolletta di conguaglio è in linea con il contatore .non possso pagare quella cifra, lavoro solo io e prendo 1200 € al mese posso passare ad un altro operatore e non pagare (magari intestando la nuova bolletta a mia moglie) o dovrò cominciare a comprare candele…..
    già nel 2012 ho pagato un conguaglio di circa 1100 € rateizzandolo……
    aiuto

  276. Piero Scrive:

    Con Enel Energia avevo tre utenze, in una di queste nonostante periodicamente telefonavo per comunicare la lettura e sapere del perché non inviavano più bollette di pagamento, rispondeva-no che sarebbero arrivate. Dopo 16 mesi in unico blocco ne sono arrivate 7, due delle quali sca-dute. A sorprendermi fu l’esorbitante consumo fatturato, seppure nel frattempo avessero sosti-tuito il contatore tradizionale con uno moderno e nonostante fosse stata comunicata per tempo l’ultima lettura, pretendevano il pagamento di 1220Kwh corrispondenti a 370 euro in più. Dopo i soliti reclami hanno detto che pagando una bolletta di circa 40 euro il tutto sarebbe rientrato.
    Dovendo interloquire continuamente con loro per via delle fatture che arrivavano regolar-mente in ritardo, a volte dopo la loro diffida, quasi sempre errate incomprensibili o non arriva-vano del tutto, e visto come riescono bene nei giochetti di prestigio tra febbraio e aprile 2013 ho cambiato fornitore.
    A maggio, nella stessa giornata sono pervenute due fatture una a credito e l’altra a debito, re-lative alla fornitura di gas, ho compensato il tutto con un debito di 50 euro che pagato con quat-tro giorni di anticipo sulla scadenza. Rimasi di stucco nel vedere arrivare diffide con la quale mi si diceva che le 50 euro se le erano incamerate come acconto di una fattura di energia elet-trica, che non ho mai ricevuto, scaduta, e della quale rimaneva un residuo e che ero in ritardo nel pagamento di quella del gas. Sempre per la fornitura gas c’è stata un’altra compensazione a fine anno che ho regolarmente pagato.
    Frattanto, era arrivata una diffida con la quale mi imponevano il pagamento delle tre bollette non pagate relative ai consumi abusivamente fatturati, mi è parso assurdo, non ci ho dato peso.
    Il 20 febbraio 2014 mi arriva una comunicazione di addebito a seguito di compensazione con la quale chiedono entro dieci giorni il pagamento di una bolletta di 490 euro che sarebbe la somma delle tre fatture poc’anzi dette più le altre due fatture compensate con le quali avevo pagato il gas, più altre due fatture mai ricevute. E tutte quante con lo stesso numero di fattura, ma trasbordate nell’altra utenza cioè come se i consumi, compresi quelli inesistenti, fossero stati fatti nell’altra utenza da loro ritenuta attiva.
    L’8 marzo 2014 a mezzo raccomandata arriva una intimazione al pagamento di 430 euro, nel frontespizio sono riportate le stesse fatture di prima meno le due compensate con le quali ave-vo pagato il gas a maggio e a dicembre 2013.
    L’11 marzo 2014 con una nuova raccomandata intimano il pagamento di 30 euro che corri-sponde al residuo del conguaglio tra le due fatture di maggio e dicembre da cui è stato sottratto il deposito cauzionale contrattuale.
    Insomma un manicomio col quale citando articoli norme appositamente studiate ed altro, mi-nacciando azione legale, società di recupero crediti Cmor, che fino a luglio u.s. era sospeso, per affermare che la ragione è dalla loro parte.
    A questo punto mi chiedo cosa debbo fare:
    È normale che uno paga il gas e loro trasferiscono la somma per saldare il debito di una fattu-ra fantasma appartenente ad un’altra utenza diversa da quella dov’è ubicato il gas?
    È Normale pretendere il pagamento di bollette attribuite a consumi non fatti?
    È normale pretendere il pagamento delle stesse bollette dopo che arbitrariamente una delle due l’hanno usata come acconto in un’altra utenza?
    Sono tenuto al pagamento delle fatture fantasma e di quelle che non mi sono mai arrivate?
    Dal momento che da un anno sono con un altro possono farmi applicare il Cmor?
    In attesa di un cordiale riscontro spero giunga presto colgo l’occasione per porgere cordiali saluti.
    Piero

  277. Casa del Consumatore Scrive:

    A Piero: chiama al mattino il nostro sportello energia allo 010 2091060 e ti aiuteremo

  278. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Marco: hai fatto reclamo scritto al fornitore? Se non sai come fare chiama al mattino il nostro sportello energia allo 010 2091060

  279. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Marisa: una soluzione c’è… pagare le bollette e poi fare il cambio. D’altra parte hai usufruito di un servizio ed è giusto pagarlo. Se l’importo è troppo alto, chiedi al fornitore se ti concede una rateizzazione

  280. Anna Scrive:

    Per tre anni ho ricevuto sempre fatture di acconto perché, nonostante il mio contatore fosse accessibile, l’ENI non eseguiva le letture. Le bollette di acconto, grosso modo, erano in linea con i consumi degli anni precedenti in cui le letture venivano fatte. In ogni caso, tre anni di NON letture mi sembravano troppi e, quindi, sono andata a controllare fisicamente il contatore (era il 18 novembre 2005) e mi sono accorta che c’era una differenza abnorme tra quanto pagato in acconto negli ultimi tre anni e quanto segnava il contatore. Ho scritto subito all’ENI denunciando le omesse letture ed il probabile malfunzionamento del contatore. Il 16 gennaio 2006 sono venuti a leggere il contatore. Il 16 marzo 2006 mi hanno mandato la fattura di saldo di ben euro 4.815.

    Ho contestato, chiaramente, la fattura e tra i motivi di contestazione ho ri-denunciato le omesse letture ed il probabile malfunzionamento del contatore, invitandoli a sostituire il misuratore e ricalcolare i consumi secondo la media dei consumi medi giornalieri/annui in cui le letture erano state effettuate. L’ENI, invece, nonostante l’evidenza, tra le varie amenità sosteneva che il mio contatore fosse NON accessibile.

    Dopo due anni di tira e molla e di minacce di distacco (gli ho fatto anche scrivere dall’avvocato) nella primavera del 2008 li ho citati in giudizio. Nonostante il giudizio in corso quatto anni dopo, ad agosto 2012, mi hanno sospeso la fornitura di gas.

    Ma non è finita. Considerato il muro di gomma e constatato che non mi avrebbero riallacciato il gas, il 13 novembre 2012 ho sottoscritto il contratto per passare alla EDISON. A gennaio 2013 la EDISON ha ricevuto dall’ENI il rifiuto dell’allaccio per morosità a cui EDISON non si è opposta (e non me lo ha neanche comunicato formalmente, ma solo telefonicamente a distanza di qualche mese). Intanto l’ENI con protervia continuava a tenere bloccato il PDR, non chiudeva il contratto, impedendomi, quindi, di poter avere l’erogazione del gas da altri operatori. Ho anche fatto reclamo all’AUTORITA’, ma su questo punto è meglio stendere un velo pietoso.

    Tra i vari tira e molla l’ENI ha liberato il PDR ed ha chiuso amministrativamente il contratto, circa un mese fa, ovvero il 7 febbraio 2014, senza comunicarmelo. L’ho appreso solo l’8 marzo dopo l’ennesimo fax inviato all’ENI. Mi sono, quindi, recata dal gestore ENEL, ho sottoscritto il contratto e proprio oggi finalmente mi hanno allacciato il gas.

    Nel giudizio ancora in corso (che dovrebbe andare a sentenza si spera entro la fine dell’anno), non vi è la richiesta di risarcimento danni per tutti gli abusi che ho subito dall’agosto 2012 fino ad oggi, ma ho talmente il dente avvelenato (due stagioni invernali senza riscaldamento) che non gliela voglio far passare liscia, quindi, chiedo:

    PRIMA DOMANDA: ma il giudizio in corso non è equiparabile ad un reclamo aperto? In caso affermativo ritengo che non avrebbero potuto sospendermi la fornitura, o mi sbaglio?

    SECONDA DOMANDA: nelle condizioni generali di contratto di fornitura in tema di recesso c’è scritto che “il cliente può recedere al fine di cambiare il fornitore di energia elettrica o di gas solo avvalendosi del nuovo fornitore per inoltrare la comunicazione di recesso ad ENI”. Avendo sottoscritto con EDISON un contratto per il cambio fornitore mi sembra chiaro che ho inoltrato il mio recesso attraverso la EDISON, per cui il diniego che ne è seguito è legittimo? E’ legittimo il fatto che l’ENI abbia chiuso il contratto 14 mesi dopo la mia richiesta di recesso?

  281. Grazia Scrive:

    Chi mi ha risposto al call center relativamente alla morosità (con ENEL ENERGIA) dell’attuale inquilina ,prossima ad andar via, mi ha detto quanto segue: PER EVITARE DI PAGARE LE SUE BOLLETTE, DEVO INVIARE ad ENEL ENERGIA UNA “RICHIESTA DI VOLTURA SU PRESA MOROSA”, allegando copia del contratto di affitto regolarmente registrato ,copia della carta di identità della nuova cliente,recapito telefonico per comunicazioni. Mi è stato detto che in tal modo non avrei dovuto pagare le morosità della precedente cliente e non vi sarebbe stata interruzione del servizio. Tuttavia ho un dubbio: mi è stato detto che, a causa della morosità, è stata ridotta l’erogazione.
    Domanda: Con il subentro della nuova cliente, quest’ultima avrà un servizio regolare, senza che la morosità incida minimamente? Cosa fare per accertarmene?

  282. marianna Scrive:

    salve… tra poco andrò a vivere da sola e dovrò effettuare una voltura con Eni per cambiare intestatario bolletta (il vecchio inquilino dice di non aver chiuso la fornitura).
    volevo chiedere un’informazione.. è giusto dire che non avrò problemi ad avere il cambio nome e la fornitura luce, anche se “eventualmente” il vecchio inquilino potrebbe avere pendenze con la eni?
    in fondo il mio contratto con eni inizierà quando io fornirò i numeri effettivi letti sul contatore! io eventualmente posso anche comunicare alla eni il nuovo indirizzo del vecchio cliente per inviare a lui il conguaglio consumi!

    comunque una cosa strana c’è… come mai il vecchio inquilino ha lasciato attivo il suo contratto (potendo io sfruttare abusivamente la luce a suo nome al momento)! mah….

  283. Franco Scrive:

    Il mio caso è molto singolare e cerco di riassumerlo in breve.
    Nel luglio 2005 compro una casa nuova facente parte di 16 unità abitative.
    In fase di allaccio del gas ( ENI) l’operatore scambia la targhetta con il numero del contatore con un altro condomino. Io pago regolarmente tutte le bollette che arrivano ma un giorno mi mettono i sigilli al contatore .
    Capisco così dello scambio di etichette sul contatore . Ovviamente il vicino non paga il gas. Dopo numerose proteste e un ulteriore distacco del gas sembrava che la questione si fosse risolta.
    Ieri dopo un conguaglio pagato a gennaio mi è arrivata una bolletta di oltre 6000 euro !
    Cosa posso fare?
    Consigli?

  284. giuseppe Scrive:

    Salve ..io ho firmato un contratto luce e gas con gdf Suez a novembre….pochi giorni fa mi arriva un mex con una cifra da pagare di circa 380 euro per un solo bimestre …cifra esorbitante mai pagata..in più nn ho mai ricevuto nulla di cartaceo pur avendo rikiesto al numero verde.solo pochi giorni fa mi hanno mandato la fattura via mail.adesso io ho già cambiato gestore a febbraio tornando ad enel energia .stamane mi hanno chiamato da gdf dicendomi che entro il 31 mi avrebbero tolto la fornitura come devo comportarmi?

  285. Casa del Consumatore Scrive:

    A Giuseppe: se hai contestazioni da fare sull’importo della fattura, devi presentare un reclamo scritto al tuo vecchio fornitore. Se non sai come fare chiama al mattino il nostro Sportello Energia al numero 010 2091060

  286. Casa del Consumatore Scrive:

    @Franco: hai presentato un reclamo scritto al fornitore? Chiama il nostro sportello energia allo 0102091060 dalle 9.00 alle 13.000 e ti aiuteremo a risolvere la questione

  287. salvatore Scrive:

    Vorrei comunicare tutta la mia insoddisfazione in quanto mi ritengo preso in giro sia dalla vostra
    azienda (edison gas) sia da chi lavora per voi nei call-center spesso poco competenti in materia e troppo
    disinformate riguardo procedure anche elementari, con la risoluzione a un problema attaccando il
    telefono facendo in modo e (finta) che cada la linea.
    Premetto che ho sempre pagato le mie fatture regolarmente:
    Ricevo la fattura n°6016496340 di euro 958,50 del 25/10/2013; personalmente (essendo la prima
    volta che ricevo una fattura di questa consistenza) per me pesante da pagare, chiedo la
    rateizzazione, che mi viene accolta telefonicamente il 06/11/2013 dall’operatrice Sig.ra Serena
    quindi mi vengono spediti i bollettini per i pagamenti che subito comincio a pagare.
    Precedentemente mi veniva spedita la fattura n°6014433766 periodo Aprile/Maggio 2013
    del 05/06/2013 di euro -397,50 che questa doveva essere rimborsata o compensata nelle mie
    prossime fatture.
    Telefono e parlo con un’operatrice Sig.ra Elisa e lei il 18/12/2013 mi assicura che per il rimborso
    basta non pagare due rate del mio debito(quindi salto Dicembre 2013 e Gennaio 2014); mi viene
    detto che il mio debito nei vostri confronti veniva saldato. Fiducioso e sicuro a Febbraio 2014
    inizio a pagare la rata del mio debito, ma con amara sorpesa il 17/03/2014 mi arriva una
    raccomadatadalla vostra azienda, dove mi viene comunicato che per mancato pagamento di alcune
    fatture, il 01/04/2014 mi viene cessata la fornitura di gas. Incredulo il giorno stesso parlo con
    un’operatrice del call-center Sig.ra Monica dove mi da conferma che la compensazione non mi era
    stata accolta così le chiedo la motivazione ma non sa darmi risposta.Premetto e puntualizzo che in quel periodo pagavo regolarmente le fatture di Ottobre/Novembre
    2013 e Dicembre 2013/Gennaio 2014. Mi domando perchè il rimborso a me dovuto non è
    avvenuto durante il periodo di queste fatture, perchè non sono stato informato che la compensazione
    o rimborso stabilita con l’operatrice Sig.ra Elisa non è andata a buon fine, perchè sono stato
    informato solo tre mesi dopo tramite la raccomandata? E per di più grazie alla mia telefonata, chi è
    l’incompetente? Di chi è lo sbaglio?
    Il 17/03/2014 presi accordi con l’operatrice Sig.ra Monica e mi viene consigliato (visto la gravità
    della raccomadata, di saldare le mie rate e di inviare un fax di avvenuto pagamento).
    Così facendo spero che in tutta questa storia, qualcuno paghi per l’incompetenza che ha dimostrato
    l’azienda nei miei confronti a un cliente che ha sempre pagato regolarmete e che pensava di essere
    cliente di un azienda seria e affidabile. Come posso risolvere il problema? Chi mi può aiutare?

  288. Casa del Consumatore Scrive:

    @Salvatore: la tua lettera va mandata ad Edison, non al blog

  289. francesco Scrive:

    vorrei sapere come comportarmi sono propriatario di un locale il mio inquilino la lasciato circa 5 mesi fa senza fare la disdetta del contatore con sorgenia che lui ha sottoscritto cosi il locale risulta ancora alimentato avendo fatto varie sollecitazione all’inquilino ad disdire il contratto senza ricavarne quasi niente per cui chiedo come compartarmi avendo anche chiamato sorgenia per poter disdire e mi hanno risposto che deve chiamare intestatario del contratto intestatario del contratto risulta moroso per cui non chiamerà mai ed io aspetto

  290. Giuseppe Scrive:

    buongiorno
    Per non ripetere le solito …..CONSUMI NON FATTURATI,DOPO 14 mesi 8/9 bollette ,consumi anomali
    CONTESTO CON ADICONSUM NEL 2011e2012.
    Non si arriva a una decisione
    IN. SETTIMANA VENGO MINACCIATO DA GERI RISCHI DALLA SIG.RA B…..,
    Mi. Da tempo SINO a lunedì alle 12 per pagare 5600 euro con stralcio a 3750…..
    Ma se io contesto consumi e ho versato 880 per non farmi staccare nel 2011…che razza di stralcio eeee!,??,!,
    Adusbef non è solerte nell’appoggiarmi oggi e non so lunedì 31

  291. Myriam Scrive:

    Sono separata, disoccupata e mamma di due bimbe di 3 e 1 anno. Ho richiesto aiuto sociale per la famiglia e mi è stato concesso un bonus per elettricità e gas che ho prontamente comunicato al gestore dalla mia fornitura (Enel energia libera).
    Per tutta risposta mi sono vista recapitare 2 bollette definite di “conguaglio periodi precedenti” rispettivamente di € 450,00 per la fornitura di gas e € 280,00 per l’elettricità prive del bonus di cui sono titolare. Una mia visita presso gli uffici del fornitore ha chiarito definitivamente l’arcano …. Mi è stato riferito che il fornitore può “non applicare” il bonus alla prima bolletta utile successiva alla comunicazione del beneficiario.
    Sarà dunque un caso che la società abbia deciso di ricorrere ad un improvviso conguaglio delle forniture? Pensate, forse, anche voi che il loro intento era ridurre al minimo gli effetti del bonus? Per evidenti indigenze economiche, posso cambiare fornitore senza pagare le bollette eludendo il rischio di vedermi negato il diritto di recesso dal contratto o l’applicazione della voce “C-mor” dal nuovo fornitore? Posso sperare di ottenere da voi le indicazioni utili di tutela per procedere senza incorrere in ulteriori problemi oltre a quelli che la mia famiglia è costretta a vivere quotidianamente? Vi ringrazio anticipatamente

  292. Casa del Consumatore Scrive:

    Per Grancesco: chiedi consiglio al nostro sportello energia al mattino allo 010/2091060

  293. giuseppe balzano Scrive:

    enel, nuovo gestore, minaccia di staccarmi la luce se non pago il cmor. La bolletta era di 174 euro, di cui 104 cmor, ho versato solo 70 euro per il consumo effettivo. E’ vero che mi arriverà una A/R per comunicarmi il distacco se non verso la differenza? Ci sarà il distacco, anche se pago le future bollette Enel? Nel frattempo ho inviato lettera allo sportello del consumatore per avere notizie su questa sommaCmor. Cosa mi accadrà.

  294. Casa del Consumatore Scrive:

    @giuseppe balzano: hai fatto bene a fare reclamo allo sportello del consumatore, però dovresti fare reclamo sulla fattura contenente il Cmor, se non ti tornano i conti o se ritieni che il Cmor non sia dovuto. Facendo reclamo su una fattura, non puoi avere la fornitura sospesa se non paghi quella fattura. Riguardo alla domanda se l’elettricità piuò essere sospesa se non paghi il Cmor, la risposta è si, ovviamente dopo i solleciti e la comunicazione di messa in mora.

  295. sara Scrive:

    Salve,la mia situazione è un pò diversa;infatti,nel 2013 furono inviati da edison due assegni postali di conguaglio(una sulla luce e uno sul gas)intestati a mio padre che purtroppo era in quei giorni venuto a mancare cosi ho cotattato il servizio clienti che mi ha detto di ritornare a loro gli assegni,cosa che ho fatto tempestivamente ed ho avviato la voltura mortis causa in modo da permette(come da loro indicatomi)di riemetterli a nome del nuovo intestatario del contratto. Dopo un anno e molteplici contatti con il servizio clienti che tra l’altro mi dava sempre indicazioni diverse(alcuni operatori rispondevano che sarebbero stati riemessi gli assegni,altri che sarebbe stata compiuta una compensazione sulle prossime fatture)e prendendo sostanzialmente tempo,in quanto tutt’oggi mi rispondono che bisogna attendere e di ricontattarli la settima successiva,nulla è cambiato se non che ho avviato il cambio fornitore(da edison ad enel);ciò che mi chiedo è se posso non pagare la prossima fattura(ho sempre regolarmente pagato tutte le fatture fino ad oggi)senza incorrere in mora giustificando tale”atto di forza”con il loro mancato pagamento,dopo un anno,delle somme di conguaglio che edison stessa mi ha riconosciuto nel 2013?o comunque come posso affrontare in modo efficale la vicenda(è gia aperto un reclamo)?Grazie mille

  296. Maria Scrive:

    salve ,il mio problema e che o lavorato nell 2012 in un bar ,essendo straniera il proprietario mi ha messo a dispozitione un appartamenmto ,dove ho dovuto fare il contrato per la luce al nome mio ,avevono ridoto gia la potenza per fatture non pagate …ho pur pagato il debito di chi a ussATo prima ,…ok ,dopo 7 mesi resto senza lavoro,e devo lasciare libero l`apartamento in quell momento solo a disdire non ci pensavo,adesso mi trovo che una agenzia di recupero crediti pe chiama per pagare le fatture dell anno scorso,2013 estate , ma io proprio l`anno scorso (aprile)mi sono fatto la carta d`identita per la prima volta in un altra citta ,quindi posso provare che non ero io a ussare la luce ,abbitando a circa 60 km .ma loro mi parlano di presta nome ,etc ,e quindi li ho chesto ,ma nell fra tempo questi che sono nel,l appartamento adesso che luce usano ,e lei ,la signora mi risponde che hanno cambiato il fornitore ,ma qua non interviene questo c-mor ,o segue la persona e non il contatore …intanto quelli dall recupero crediti sono stati abbastanza gentili a darmi tempo di trovare il proprietario dell bar ,per vedere come siamo mesi con le fatture,ma vorrei sapere che rischio io se non si paga?grazie

  297. davide Scrive:

    Ciao a tutti;
    Volevo alcune delucidazioni, ho preso casa in affitto dal 1marzo e gia’ il 26 di febbraii ho chiamato enel per gare il passaggio con lpro visto che quello che aveva l’inquilino di prima per il gas era troppo caro… ora vorrei capire ma una cosa ENEL mi ha detto che il passaggio e’ stati fatto ma la sua prima bolletta mi arrivera’ tra giugno e luglio!!! Ok ma da marzo a giugno a chi devo pagare il gas al vecchio utente devo dire qualcosa??? Grazie fatemi sapere vi prego

  298. gabriella Scrive:

    Io ho problemi con la dicitura nella bolletta come non residente, naturalmente i costi sono quasi il doppio di quelli come residente quale sono.Dopo 3 anni e dopo 1anno che ho cambiato casa e disdetto gdf suez non sono ancora riuscita a far correggere le bollette, ora siamo al recupero crediti, nessuno sa niente nesuno ci puo fare niente, non sono servite raccomandate, telefonate, fax, e-mail, reclami vari, nessuno risponde, con chi prendersela? Ci tocca solo pagare e stare zitti? Ora ho scoperto dopo 13 mesi che dovro’pagare anche le bollette del 2013 con costi alti per una casa disabitata , non ho mai ricevuto le bollette, e non vivevo piu’li….piu’cerco notizie sul web piu’credo che non risolvero’niente..

  299. Nicola Scrive:

    Salve, siccome io sono un ex cassaintegrato, mi devono pagare da luglio a dicembre la cassaintegrazione, e siccome sono moroso di gas e non dell’energia elettrica,ora mi quelli del enel mi stanno minacciando di staccarmi la bolletta…secondo voi è normale?

  300. Simone Scrive:

    Urgente

    Salve,ho circa 320euro di bollete arretrate con Enel in una attività commerciale,le bollette venivano recapitate nel mio indirizzo di residenza invece che nell’indirizzo dell’attività commerciale;Dove vivo (cioè la mia residenza casa dei miei per intenderci)le bollette sono intestate a mio padre,vengo contattato da uno studio legale che dice che se non saldo entro venerdi i 320 euro non pagati nell’attività commerciale ,verranno addebbitati nella bolletta intestata a mio padre od eventualmente interromperranno il servizio a casa dei miei genitori dove io sono solo residente è l’intestatario delle bollette è mio padre. Lo studio legale continuava a riferirsi a questa CMOR,ma possono Farlo ???

    Grazieeee

  301. roby66 Scrive:

    roby66 Scrive:

    26 gennaio 2014 alle 10:51

    Ho preso in affitto un appartamento. Il precedente inquilino aveva lasciato l’appartamento senza pagare le bollette a lui intestate. Il proprietario ha lasciato a lui l’intestazione. Ora io non ho ancora fatto la voltura. Cosa succede?

  302. roby66 Scrive:

    roby66 Scrive:

    Ho preso in affitto un appartamento. Il precedente inquilino aveva lasciato l’appartamento senza pagare le bollette a lui intestate. Il proprietario ha lasciato a lui l’intestazione. Ora io non ho ancora fatto la voltura. Cosa succede?

  303. Matilda Vacaru Scrive:

    Io (A) con la mia Cooperativa nel 2014 ,gennaio ho preso in affitto una struttura alberghiera in Roma dalla società (B) titolare del contratto di affitto con la propietà delle mura registrato nel 2008
    Il contratto di fitto d’azienda tra la mia (A) e la (B) redatto e firmato da un notaio è stato regolarmente registrato presso l’ufficio delle entrate nel gennaio 2014 .
    A gennaio 2014 al mio subentro in albergo ho trovato attive sia l’utenza di energia con Acea Spa e sia il gas con la ENI SPA prendendo i consumi attuali solo del gas ,non riuscendo a estrapolare dal contatore elettronico della luce i consumi a quel giorno.
    Al mio subentro in azienda notavo che era stata distaccata l’acqua x morosità a nome di altra società (C) stessa intestataria dei contratti di luce e gas.( societa poi sfrattata dal propietario delle mura (D) con il tribunale nel gennaio 2013 x morosità dei canoni di locazione oltre che tutte le utenze luce,gas,telefono ….. )
    La propietà nello stesso giorno del rilascio delle chiavi il 16 gennaio 2013 decide di restituire la conduzione dell’immobile alla società (B) primaria intestataria del contratto di locazione e che ha effettuato i costosi lavori di trasformazione dell’immobile ad albergo e che ha riaffittato a me l’albergo a gennaio 2014.
    Dovendo iniziare al più presto i lavori di riammodernamento dell’albergo,mi attivavo subito a richiedere intanto la fornitura di acqua potabile ad ACEA SPA ( acqua ,elemento indispensabile e unico mancante al mio subentro )promettendomi che dopo poco lo start up dei lavori di pulizia ed imbiancamento delle 50 camere , avrei richiesto anche i contratti per le utenze di energia e gas a nome della mia società (A).
    Dopo svariati incontri,file e lunghe discussioni con i capi settori di ACEA SPA e i loro uffici legali riuscivo dopo 40 giorni (11 febbraio 2014 ) a fare un nuovo contratto e il riallaccio alla rete idrica pubblica dell’ acqua potabile .
    In ansia per le spese correnti ( affitti e rimessa in opera dell’albergo ) impegni quasi giornalieri con le ditte edili , fornitori, procedevo alla sistemazione di tutte le camere .
    Ulteriore ansia sopraggiungeva per la paura di non essere pronti ad accogliere i primi gruppi e clienti oramai cosi’ a ridosso dell’inizio della nuova stagione turistica( aprile/maggio) .Mi riattivo e Firmo il nuovo contratto per la fornitura di gas il 5 giorno maggio 2014 .
    Rinquorata di avercela quasi fatta a finire ,programmo lper oggi unedi 12 maggio di andare da ACEA Energia per volturare o farmi nuovo contratto per la energia.
    Per mia sfortuna, 3 giorni prima di lunedi 12 il venerdi del 09 maggio mattina alle ore 11.30 due addetti Acea si presentano in reception chiedendo di un responsabile della vecchia società conduttrice la (C)
    Spiegando che nessuno della società ( C) e presente da più di un anno e che non conduce per morosità dal 16 gennaio 2013 .
    mi comunicano che comunque hanno ordine di dover procedere al distacco immediato della fornitura.
    Spiegando la mia storia riesco a farmi dare tempo sino a lunedi 12.05 mattina
    cioè oggi : (( per vedere di risolvere in qualche modo con ACEA SPA ……
    Mi informano che per evitare il distacco odieno ,dovrò presentarmi in Acea con l’idea di versare un acconto di almeno 30.000,00 € ,visto che la loro azienda vanta un credito che sfiora i 100.000,00 €.
    Porgo la mia 1 ° domanda alla Spett. Associazione del Consumatore
    Se distaccano oggi , per riattivare l’utenza sono obbligata a pagare la morosità cosi onerosa o posso richiedere di pagare un forfettario di stima di consumo a me imputabili per i mesi di gennaio/maggio 2014 ?
    In caso negativo alla mia offerta di pagare solo i miei 5 mesi e distaccassero , potrò richiedere ad altro fornitore del mercato libero un contratto di fornitura per baipassare l’ingente danno che mi causerebbe tutto ciò e poter guadagnare tempo per cercare un punto di incontro con ACEA Spa sulla somma a loro credito.
    Vi prego di rispondermi al più presto ,chi potesse nel mio merito .
    Ringrazio anticipatamente
    Matilda

  304. anna Scrive:

    A seguito di un vecchio debito di gas con Enel energia ho a dicembre 2013 estinto il debito da loro conteggiato perché avevano staccato la luce risalendo sul contratto luce sempre con Enel gas. A distanza di 5 mesi mi vedo arrivare bolletta luce un importo di circa 600 euro pena il distacco per gli interessi del 2008 2009 relativi a quel vecchio debito pagato a dicembre 2013. Gli interessi della bolletta gas del 2008 e rivalsi dopo 6 anni non sono prescritti??

  305. anna Scrive:

    Aggiungo alla domanda precedente. Possono sommare vecchi interessi di debiti di gas a consumi di luce sempre pagati regolarmente? È un’operazione lecita solo perché si tratta del stesso fornitore? Interessi usurai tra l.altro…

  306. Paolo Scrive:

    salve a tutti
    un anno fa sono passato da edison a eni ho 2 contratti uno per quello che riguarda l’alloggio e uno per le parti comuni(ho una casa che condivido con mio cognato) nel contratto relativo alle parti comune è risultato che edison mi applicava una tariffa pari al doppio di eni nei tre anni che sono stato con edison ho pagato 500€ in più circa, quando ho fatto presente a edison la cosa mi è stato risposto che avevo firmato un contratto e avrei dovuto fare più attenzione, visto considerato che avevo ancora delle bollette in sospeso ho cercato di farmi giustizia da solo , ora edison mi sta minacciando di far passare il mio debito con loro a eni a giorni dovrebbe arrivarmi la raccomandata io posso difendermi? o devo pagare e stare zitto? come posso fare?
    grazie a tutti

  307. Casa del Consumatore Scrive:

    @Gabriella: chiama il nostro sportello energia allo 0102091060 dalle 9.00 alle 13.000 e ti aiuteremo a risolvere la questione.

  308. Casa del Consumatore Scrive:

    @anna: la prescrizione è di cinque anni. Prova a reclamare eccependo la prescrizione, oppure chiama il nostro sportello energia allo 0102091060 dalle 9.00 alle 13.000 e ti aiuteremo a risolvere la questione.

  309. giulia dc Scrive:

    buonasera, un anno fa Sorgenia ha effettuato un cambio per la fornitura di energia elettrica, senza che la mia famiglia abbia mai richiesto una cosa del genere, ci hanno cambiato il contratto (eravamo con Enel prima) e ora abbiamo bollette di 200/300 euro contro i 70 bimestrali che avevamo in precedenza con enel. com’è possibile che senza una firma o un contratto abbiano potuto fare una cosa del genere? ho parlato con il loro call center ma non ho avuto alcuna spiegazione

  310. mariangelo Scrive:

    ho delle bollette arretrate da pagare eni mi inpone di saldarle subito ma io non posso se non rateizzate da 300,00 euro mensili ho fatto richiesta in tal senso ma la risposta è no.come posso fare se nessuno mi aiuta tanto più chi è in credito.
    il debito e di 3.800,00 euro

  311. toto' Scrive:

    salve,ho cambiato da enel energia a onda energia, adesso per il conguaglio mi chiedono 3.421,00 euro. Scrivendo, che ora hanno fatto i conti! devo pagare questa fattura pazza?

  312. Maria Scrive:

    mi richiama una signora dal recupero credito ,e mi dice che se non pago le bolete (240 euro ) va per vie legale,avvocato etc ,e tutto questo x che non ho fatto la disdeta ,e li chiedo dell cmor ,e mi dice che il debito segue il debitore ..ok mi da tempo di contatare il vechio mio datore di lavoro,x che lui aveva preso in affito il appartamento ,mia domanda ,se lui non paga cosa puo succedere a me?

  313. carmela Scrive:

    Salve, volevo sapere se il Cmor richiesto dal nuovo gestore è limitato alle sole ultime due bollette.

  314. zohir Scrive:

    Salve ho una domanda mi anno tolto la luce per una boletta non pagata problema che dalla benedetta posta non mi arrivato mai niente la boletta scaduta lo pagata ma poso fare la causa alla posta visto che la colpa sia di loro .Grazie

  315. Giusy Scrive:

    Da più di duè anni ho stipulato un contratto luce con la società ENI ed ho pagato sempre regolarmente le bollette che ho ricevuto, circa un mese fa ho ricevuta una bolletta con relativo conguaglio di euro 2.240 meravigliata per l’elevata somma, li contatto telefonicamente e mi rispondono che mi hanno fatto pagare una cifra forfettaria e che avrei dovuto comunicare ogni due mesi la lettura del contatore, rispondo di non essere capace e che essendo ormai a lettura elettronica non mi competeva, mi proponevano quindi di rateizzare l’importo ma dopo alcuni giorni ho ricevuta una lettera che mi negava la rateizzazione, visto che non ho la disponibilità come posso comportarmi ?

  316. Maria Scrive:

    ringrazio alla signora che mi ha risposto al tel ,chiamando la casa del consumatore …molto gentile..quindi se non pago posso risultare come cattivo pagatore ,per 240 euro non mi portano in tribunale,la signora mi ha consigliato di parlare con il proprietario dell appartamento ,mandandio da lui una carta dove risulta che nell periodo x non ero io a usare il corente…bu ,vediamo oggi se mi richiama il ex datore di lavoro ,x che lui aveva affitato il appartamento…

  317. maury Scrive:

    salve sono un cliente energit sono entrato in questa ente perchè mi avevano fatto una proposta conveniente e sin qui tutto bene le fatture mi venivano spedite regolari tra cui (2 volte) senza pagare niente fino ad oggi quando mi è arrivata una fattura di euro 800 un colpo!!!ho chhiamato al num verde ma non riesco a mettermi in contatto lunghe attese ho mandato un email ma nessuna risposta premetto che ho sempre pagato le bollette non so che fare e a chi rivolgermi per risolvere questo problema

  318. Casa del Consumatore Scrive:

    @carmela: il Cmor è un indennizzo il cui valore è pari alla spesa media di due fatture consecutive. Il Cmor viene addebitato al cliente dal nuovo fornitore se il cliente non ha pagato le ultime tre fatture con il vecchio fornitore

  319. cristina Scrive:

    ho lasciato Eni da 2 mesi ma ho ancora 6 rate da pagare per una fattura dilazionata. ora mi arriverà il saldo del gas. sono obbligata a saldare anche le 6 rate in un’unica soluzione o posso continuare mensilmente? il call center è inafidabile e incompetente …
    grazie !!attendo con ansia un consiglio

  320. Luisa68 Scrive:

    Salve.
    Ieri sera tornando a casa, mi sono accorta che mi hanno staccato il gas (ENI).
    Effettivamente sono morosa di alcune bollette, ma loro possono sospendere l’utenza (peraltro segando il tubo del gas che dalla strada porta il gas all’interno del mio cortile fino al contatore ubicato sulla parete delle mia abitazione – trattasi di abitazione indipendente circondata da cancellata).
    Pensavo che prima di una sospensione l’ENI avrebbe dovuto costituirmi in mora con una raccomandata (così come peraltro previsto nelle “Comunicazioni obbligatorie servizio gas” alla voce “Azioni in caso di mancato pagamento fornitura gas” riportate sull’ultima pagina della bolletta). Ed in più verificando i mc addebitatimi scopro che mi sono stati addebiatati ben oltre 1000 mc rispetto a quelli effettivamente consumati. Come posso comportarmi con L’ENI? Pagare tutto e zitta o contestare qualcosa tipo non rispetto delle procedure da parte dell’ENI
    Vi ringrazio se potrete darmi qualche utile consiglio/indicazione.

  321. Casa del Consumatore Scrive:

    Per @Luisa68: ENI ha staccato la fornitura in maniera illegittima perché, da quanto lei dice, non le hanno mandato solleciti né la diffida per raccomandata con preavviso di distacco, però le fatture devono essere contestate prima della scadenza. Ora può provare a contattare ENI per chiedere un rateizzo del dovuto e contestare le fatture per consumi sovrastimati e non effettivi. Se ha ancora dubbi, può contattare la Casa del Consumatore al numero 0102091060.

  322. sara Scrive:

    salve avevo un’appartamento in affitto,l’inquilino a lasciato l’appartamento lasciando il contatore eni attivo e con 300€ da pagare,dovrei affittare nuovamente l’appartamento, posso fare la voltura e intestarlo ad altre persone?grazie

  323. Laura Scrive:

    Salve, mio padre, cliente ENI da molti anni, ha avquistato un nuovo appartamento. Chiamo ENI per avere fornitura di gas per il nuovo appartamento e, dopo molte telefonate e informazioni discordanti emerge che il precedente affittuario era moroso, il mio contatore é in default e ENI non vuole piû il mio contatore come suo ” cliente” nonostante mio padre sia un regolare e corretto pagatore. Mi hanno mandato ad un ENI point per maggiori informazioni e la mi é stato detto di inviare un fax con richiesta di cessazione amministrativa per permettersi di fare richiesta di gas ad un altro gestore. Ho inviato il fax, ho inviato contestualmente una raccomandata con ricevuta di ritorno ad ENI e allo sportello del consumatore perché nel frattempo non possiamo abitate l’appartamento (questa storia va avanti dal 5 maggio). Sono esausta, nessuno sa dirmi almeno quanto devo attendere prima di poter avere il gas, posso fare qualcosa. Ho legalmente dei diritti?

  324. francesco Scrive:

    salve, ho un contratto enel a maggior tutela dal maggio 2005 uso residente. a febbraio di quest’anno mi arriva una bolletta per chiusura contratto, da me mai richiesta. sono in regola con tutte le bollette. da febbraio 2014 non arriva nessuna bolletta, enel sostiene da call center che non sono più cliente loro; ho chiesto di sapere xke e cessato il contratto e loro mi hanno risposto che ho richiesto di passare ad altro operatore. abito solo e non mi sono mai sognato di farlo. ho chiesto copia di eventuale mia richiesta di cessazione a mezzo raccomandata, ma nulla. ho chiesto al call center di sapere a quale operatore sono passato ma non lo sanno, dicono. ho chiesto ad altri operatori tramite mio codice fiscale di sapere se ci sono contratti in essere a mio nome, ma nulla. ad oggi ho la corrente elettrica a casa, ma non arriva più una bolletta e ,peggio, non sapendo con quale operatore sono non so che fare (IO NON MAI VOLUTO CAMBIARE OPERATORE).

    saluti

    Francesco

  325. stefano60 Scrive:

    salve, a maggio del 2013 ho ricevuto da ACEA maggior tutela un conguaglio di euro 4000, per mancate letture degli anni 2010-2011 e primo semestre 2012 – tenendo presente che tutte le bollette sino a quel momento erano cmq state pagate con una media di 80 E a bolletta. abbiamo provato invano a contestare ma dato l’esiguo tempo concesso siamo stati costretti ad accettare una rateizzazione di 16 bollette da 250E. nel frattempo il contratto, da gennaio 2014 è passato a EDISON. al momento ho pagato esattamente la metà dell’importo. cosa rischio se interrompo i pagamenti???? grazie

  326. armando Scrive:

    salve,a dicembre 2013 ho venduto il bar il nuovo proprietario ha tardato a fare le volture di luce e gas , adesso mi sono arrivate delle bollette da pagare a nome mio ma io non non ho consumato nulla il nuovo gestore mi a detto che lui paga solo bollette intestate a lui si puo far ristampare le bollette a nome suo grazie.

  327. carmelina Scrive:

    vorrei sapere con cortesia non ricevo piu bollette dall eni gas da due anni quasi ho telefonato varie volte ma mi dicono che devono emetterelo alla fine del mese se non vedi la fattura ci riconttatti.sapete quanti soldi ho speso con il cellulare, poi quando arrivera e chi sa che importo elevatissimo ci prendera un infarto come devo fare come devo chiedere risarcimento per questa incompetenza..grazie arrivederci.

  328. angela85 Scrive:

    salve….il mio problema è questo: febbraio io e mio marito abbiamo avuto problemi economici e ci siamo lasciati per continui litigi….il contratto per la luce era intestato a mio marito è in quel periodo mi stavano per fare un distacco io ho chiamato il cal center e mi sono intestata la fornitura dando le stesse spiegazioni…..ad aprile ritorno con mio marito…..a giugno riprendiamo a lavoricchiare e veniamo contattati dal recupero crediti che ci chiede il pagamento delle ultime fatture che ammontano a 668 euro…..io li ho promesso che pagherò ma loro pretendono una rateizzazhe ho tre minori come posso fare?

Lascia un Commento

Current day month ye@r *