Hoverboard: dove è vietato?

L’hoverboard è tra gli oggetti più desiderati dai ragazzini di oggi, ma fa anche ricordare a quelli di ieri il famoso skate volante del film “Ritorno al futuro”.

Il futuro di allora sembrerebbe arrivato, dato che sulle nostre strade e nei parchi cittadini, ogni giorno vediamo questi strani oggetti che il conducente avvia e ferma con il bilanciamento del peso corporeo.

Come in tutte le cose non si può generalizzare, ma tra chi sfreccia a tutta velocità e chi invece sembrerebbe più prudente, cosa dice la legge?

Il nostro ordinamento giuridico, per ora, non disciplina esplicitamente l’hoverboard.

Non trattandosi di un vero e proprio mezzo di trasporto, l’hoverboard può però essere catalogato un acceleratore di andatura e quindi disciplinato dall’art. 190 del Codice della Strada, il quale recita che “La circolazione mediante tavole, pattini od altri acceleratori di andatura è vietata sulla carreggiata delle strade“, precisando inoltre che “Sugli spazi riservati ai pedoni è vietato usare tavole, pattini od altri acceleratori di andatura che possano creare situazioni di pericolo per gli altri utenti“.

In conclusione, l’hoverboard può essere utilizzato solo in spazi limitati, e chi circola su strade o spazi riservati ai pedoni deve sapere che cosa rischia. In questo caso, una multa… salata!

Voi che cosa ne pensate? Siete d’accordo oppure no?

Scriveteci la vostra opinione.

Una risposta a “Hoverboard: dove è vietato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *