Caro-luce agosto 2013: la classifica delle offerte elettriche più convenienti

Eccoci all’appuntamento per il mese di agosto di Caro-luce, la classifica mensile delle principali e più diffuse offerte di energia elettrica sul mercato italiano. Rispetto allo scorso mese tariffe stabili.

Si comnferma in testa alla classifica l’offerta estiva di Green Network Luce e Gas.
La classifica conferma che le migliori offerte sono quelle che si attivano da soli, sul web o per telefono. Le differenze tra un’offerta e l’altra, contrariamente a quanto in genere si pensi, possono essere rilevanti e la scelta del fornitore giusto può farci risparmiare anche centinaia di euro ogni anno.
A loro volta, i fornitori propongono diverse offerte ed è quindi importante saper scegliere non solo il fornitore, ma anche la sua migliore offerta.

I criteri in base ai quali viene elaborata la classifica li trovate qui sotto. La sua finalità è di orientarvi nella scelta delle migliori offerte. Per la scelta dell’offerta che fa al caso vostro, potete leggere i consigli per la scelta della migliore tariffa elettrica e utilizzare il trovaofferte dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas.

In verde trovate le offerte più convenienti rispetto alla tariffa del servizio di maggior tutela (il cosiddetto mercato vincolato, fornito nella maggior parte dei casi da Enel Servizio Elettrico), pagata da chi non è passato al mercato libero, aderendo all’offerta di un nuovo fornitore. In rosso le offerte più care rispetto al servizio di maggior tutela (518,30 euro/anno in base alle tariffe oggi vigenti).

Se avete bisogno di assistenza nella scelta o nella conclusione del contratto, potete rivolgervi allo sportello di Casa del Consumatore più vicino o alla sede nazionale.

Ecco la classifica del mese di agosto!

N.

Fornitore

Offerta

Tipologia

Spesa annua stimata

1

Green Network Luce e Gas

Vacanze in energia

Bloccata

478,4

2

Iren Mercato

Iren Energia Web

Bloccata

479,95

3

Enel Energia

E-light

Bloccata

481,03

4

Sorgenia

TiVoglioWeb

Bloccata

481,37

5

Edison Energia

Edison Web Luce

Bloccata

483,79

6

E.ON Energia

E.On LuceClick

Bloccata

483,85

7

Eni

Eni link

Bloccata

484,96

8

Edison Energia

Edison luce sconto facile

Indicizzata

490,29

9

Acea Energia

Acea Rapida

Bloccata

493,51

10

GDF SUEZ Energie

Energia 3.0

Bloccata

494,17

11

Trenta

Sconto Energia Trenta Monoraria_web

Indicizzata

496,56

12

Eni

Eni FREE

Indicizzata

499,18

13

Trenta

Sconto Energia Trenta Monoraria

Indicizzata

503,54

14

Iren Mercato

20 giorni per te

Indicizzata

505,55

15

AGSM Energia

Chiara monoraria

Indicizzata

506,67

16

Sorgenia

EcoDomestico

Bloccata

534

17

Eni

Eni Fixa 10

Bloccata

534,14

18

Eni

Eni Relax Scacciapensieri

Bloccata

544,58

19

Edison Energia

Edison Luce prezzo fisso

Bloccata

546,24

20

E.ON Energia

E.ON Luce verde più

Bloccata

550,08

21

Enel Energia

Semplice Luce

Bloccata

552,42

22

Enel Energia

Tutto Compreso Luce

Bloccata

558,57

23

Eni

Eni Eni3

Bloccata

561,68

24

Eni

Eni FIXA

Bloccata

561,68

25

GDF SUEZ Energie

MyEnergy offerta energia elettrica

Bloccata

571,3

26

GDF SUEZ Energie

Casapiùverde

Bloccata

576,15

27

E.ON Energia

E.ON EnergiaProtetta

Bloccata

576,31

28

Acea Energia

Acea Unica Monoraria

Bloccata

578,75

29

Sorgenia

Libero 24

Bloccata

591,05

30

Sorgenia

Zero Pensieri

Bloccata

611,37

Criteri in base ai quali viene stilata la classifica:
Fonte dei dati: trovaofferte dell’AEEG. L’adesione delle aziende al trovaofferte è volontaria. Sono quindi disponibili sul territorio, nazionale e locale, anche altre offerte
Offerta di riferimento: servizio di maggior tutela (mercato vincolato)
Metodo di calcolo delle tariffe: sulla base delle tariffe AEEG oggi vigenti
Tipologia di cliente: residente
Consumo: 2700 Kwh (consumo medio della famiglia italiana)
Potenza impegnata: 3 KW
Tipologia di offerte: destinate ai privati, comprensive di eventuali sconti, non combinate con altre offerte dello stesso fornitore, attivabili su tutto il territorio nazionale (o gran parte di esso), monorarie, a prezzo fisso o indicizzato (alle tariffe AEEG o ad altro)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Caro-luce agosto 2013: la classifica delle offerte elettriche più convenienti

  1. Buonasera. Oramai il mondo dell’energia è un vero e proprio dilemma, l’utente è perennemente
    tempestato di telefonate quotidiane che, promettono sconti sempre maggiori sulla bolletta e in
    molti casi è una e vera e propria truffa legalizzata. Da quando hanno montato i contatori digitali,
    non si riesce a leggere il reale consumo e le lobby dell’energia, gestiscono a proprio piacere e
    interesse, le tariffe che vengono applicate. Ci sono una miriade di tariffe che, l’utente non riesce
    nemmeno a capire e personalmente credo che l’autotity che dovrebbe controllare il modo reale
    del comportamento delle aziende fornitrici, sia in gravi difficoltà e non riesca a gestire l’intero e
    il difficile mercato. Ci vuole chiarezza e semplicità, non è possinile portare una cosa semplice, a
    un livello incomprensibile, parlo anche a nome delle persone di una certa età che, trovandosi una
    bolletta incomprensibile, pagano senza battere ciglio. Non è giusto, Ci vuole umanità, non bisogna
    sempre speculare sull’ignioranza delle persone. Mi è capitato di stipulare un contratto con un
    gestore energetico, il quale telefonicamente mi ha detto che il contratto è obbligatorio per un periodo non inferiore ai due anni. Informandomi da un amico avvocato, mi è stato detto che, non
    esiste più il legame obbligatorio. Il giorno dopo ho disdetto il contratto. Viva l’onestà. Cordialmente.

  2. Premetto che lavoro nel campo dell’energia (mercato libero) da quasi 10 anni e purtroppo condivido il malessere accusato dalla clientela (siano essi privati cittadini siano PMI) per quanto concerne la poca chiarezza in tema di listini prezzi di energia e gas da parte di una nutrita schiera di personaggi “particolari” che nutrono speranze di guadagno alle spalle dei meno informati. Ritengo che le compagnie energetiche debbano fare un’accurata selezione delle doti morali di coloro i quali si candidano a diventare consulenti di vendita (o pseudo tali); non basta che sappiano indicare un prezzo che non è quello reale ma solo una parte del totale della bolletta/fattura; serve molto ma molto di più! Personalmente lavoro con una nota azienda del nord Italia che, primo, lavora solo con PMI, secondo, lavora solo su appuntamento che deve essere ACCETTATO da parte di chi si va a visitare (aziende), terzo, deve correttamente indicare quali sono le voci di costo che possono essere variate e quali no (accise, oneri, imposte, IVA, ecc.); se ci si attiene almeno a queste tre regole di base si è già ad un buon punto ma non basta ancora, ci vuole serietà, onestà, competenza e molta, moltissima correttezza, sempre e dovunque! Solo così si deve lavorare; se non si seguono le regole guida di base e se non ci si basa su seri principi morali è meglio non mettersi nemmeno a lavorare; oltretutto certi personaggi danneggiano anche l’immagine di color che lavorano secondo coscienza ed io personalmente mi ritengo fra questi ultimi. Grazie per avermi lasciato lo spazio per poter esprimere la mia opinione. Cordiali saluti

  3. sono completamente d’accordo con l’utente Marco. Oggi leggere ed interpretare il contenuto di una bolletta è decisamente arduo e ritengo che, doverosamente, l’Autority dovrebbe intervenire in maniera puntuale a tutela dei consumatori. Tempo fa ho sottoscritto un contratto con una società del mercato libero, blandito dai cospicui risparmi che mi venivano prospettati. Già dalle prime bollette, invece, ho visto che non solo non ho risparmiato nulla ma il costo era nettamente superiore rispetto al precedente gestore. Inoltre, i nuovi contatori elettronici rendono praticamente impossibile capire quale sia il reale consumo di energia.

  4. esattamente caro marco.il problema è anche la durata delle offerte,spesso temporanee proprio per accalappiare clienti come…pesci ! bisogna darsi al fotovoltaico in modo che sia la linea/rete a pagare la bolletta a noi !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *