Banca d’Italia e Associazioni dei consumatori: i consigli utili per evitare truffe online

Sempre più spesso si sente parlare di truffe online con fenomeni di phishing, vishing e sim swap fraud, ma con tutte queste novità i consumatori hanno bisogno di chiarezza e di conoscere gli strumenti di tutela da utilizzare.

La Banca d’Italia ha organizzato un webinar insieme ai rappresentanti delle Associazioni dei consumatori aderenti al Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti per approfondire le caratteristiche delle truffe online più diffuse, con lo scopo di informare e far conoscere le tutele attivabili in caso di truffa.

Scopri l’evento e gli argomenti trattati

Nel webinar #truffainvista? sono stati presentati esempi pratici, testimonianze dirette e consigli di esperti finalizzati ad aiutare i consumatori a fare chiarezza su un argomento in cui ancora troppo spesso si presentano luci e ombre.

Per individuare le debolezze dei consumatori è stata avviata un’indagine al fine di quantificare l’utilizzo dei servizi online e la conoscenza dei profili di sicurezza.
I risultati ottenuti hanno evidenziato che il 90% degli intervistati accede alla banca online, il 75% conosce il doppio fattore di autenticazione e oltre il 70% ha attivato l’sms alert come strumento di controllo.

Dall’altra parte però si evidenzia che quasi il 30% dichiara di non conoscere l’sms alert o non l’ha attivato e quasi il 50% si sente sicuro nei pagamenti online.

Oltre il 70% degli intervistati dichiara di sapere che la Banca d’Italia vigila sulla correttezza delle relazioni tra banche e clienti, ma il 75% non conosce gli strumenti di tutela individuali messi a disposizione in caso di controversie finanziarie.

Si tratta di dati significativi che evidenziano la necessità di fornire chiarimenti ai consumatori e l’evento realizzato da Banca d’Italia è la giusta occasione per ricevere informazioni e preziosi consigli di esperti del settore. (Guarda il webinar CLICCANDO QUI)

All’incontro ha partecipato il Presidente Nazionale di Casa del Consumatore, lavv. Giovanni Ferrari che ha sottolineato come i sistemi di pagamento siano i focus su cui prestare maggiore attenzione quando si acquista online, evidenziando inoltre la prevenzione e l’informazione come strumenti fondamentali per riconoscere le truffe ed evitarle.

La collaborazione tra Banca d’Italia e le Associazioni dei consumatori mira a rafforzare il dialogo con gli utenti contribuendo a diffondere informazioni utili per tutti i consumatori su un tema particolarmente delicato come quello delle truffe online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *