Caro libri? Dimezziamolo con il tablet!

Anche quest’anno al rientro dalle vacanze sono molte le famiglie costrette a fare i conti con il caro libri , anche perché l’anno scolastico è già iniziato da qualche giorno per gli studenti della provincia di Bolzano, invece per tutti gli altri il rientro è previsto per la prossima settimana.

Molte famiglie si sono già attivate per comprare ai loro ragazzi tutto l’occorrente necessario per non trovarsi impreparati al suono della prima campanella.

Caro libri, ma quanto costi?

Il costo di libri, zaini, astucci e di tutto quello che è necessario sui banchi di scuola incide notevolmente sul bilancio familiare, soprattutto per gli alunni delle classi prime, ma anche per gli altri, la spesa da sostenere non è di certo poca. Per limitare ciò, la soluzione sarebbe affidarsi alla tecnologia, sostituendo il classico libro con un più maneggevole tablet.

In Italia sono diverse le scuole che hanno già optato questa scelta, conveniente sia per le famiglie, che vedrebbero la spesa per i libri dimezzata, che per l’alunno, che avrebbe un peso giornaliero sulla schiena nettamente inferiore rispetto a quello dei tradizionali libri di testo. Però, purtroppo, non tutte le scuole italiane hanno a disposizione per gli studenti una connessione wireless ottimale che sia in grado di connettere contemporaneamente centinaia di dispositivi.

L’utilizzo intelligente della tecnologia aiuterebbe a combattere il caro libri, ma come tutti ben sappiamo, anche questa si paga… e forse non tutte le famiglie sono disposte a fare un investimento, come l’acquisto di un tablet.

In conclusione, per avere una scuola digitale, innovativa ed alla portata di tutti ci sono alcune misure che dovrebbero essere prese in considerazione, come per esempio la possibilità di usufruire di un tablet in comodato d’uso gratuito, oppure altre iniziative per incentivare questo “nuovo modo” di fare lezione.

Voi cosa ne pensate? Siete favorevoli ad una didattica 3.0? Diteci la vostra!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Caro libri? Dimezziamolo con il tablet!

  1. Allora io sono uno di quei studenti che si portava lo zaino pieno di libri che pesava 10 kg se non di piu…. secondo me la scelta del tablet al posto dei libri non è male … però il tablet costa più dei libri …. invece secondo me si potrebbe dare agli studenti gli ebook reader con scaricati sopra i libri di testo dell’ anno in corso, il tutto fatto dalla scuola la quale poi nell’ iscrizione dell’ alunno mette in conto anche ebook reader ed i contenuti … faccio presente che gli ebook, rispetto ai libri normali costano di meno. Lo studente non avrà più la percezione del contatto con il libro ovvero sottolineare, scarabocchiare ecc. Ma dal tronde se il governo non interviene facendo abbassare il costo dei libri oppure dare la possibilità di usare gli stessi testi per più anni in modo da risparmiare…. noi dobbiamo arrangiarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *