Privacy: tutti vogliono la fotocopia della mia carta d’identità!

Ci capita sempre più spesso di dover consegnare la fotocopia del nostro documento di identità, ad esempio per aprire un conto corrente, o per ottenere un permesso di accesso ZTL, o ancora per diventare clienti di una compagnia telefonica.
La nostra controparte non si accontenta di prendere nota dei nostri dati identificativi, pretende di avere e conservare la fotocopia del nostro documento. Se non ci adeguiamo, possiamo anche scordarci di ottenere il servizio o bene di cui abbiamo bisogno.
Se fossimo certi che le fotocopie verranno conservate con cura e in condizioni di sicurezza, la questione potrebbe anche non preoccuparci. Sono però sempre più frequenti i casi di “furto d’identità” e le garanzie su cui possiamo davvero contare non sono poi tante. Ci piacerebbe quindi poter rifiutare la consegna: se è necessario segnati pure i miei dati e verificane l’esattezza visionando la mia carta d’identità ma poi, cortesemente, restituiscimela e non trattenerne copia!
Ci stiamo interrogando sulla legittimità di questa imposizione e vorremmo sottoporre la questione al Garante della Privacy o trovare altre vie per opporci a tutte le ingiustificate richieste di fotocopie che ogni giorno ci sottopongono.
Voi cosa ne pensate?  Vi sembra giusto? Portiamo avanti questa battaglia e pretendiamo chiarimenti ed interventi, oppure ci rassegnamo a dover lasciare qua e là copia della nostra carta d’identità?

Volete sapere in quali casi siete tenuti a dare copia del vostro documenti d’identità? Leggete qui

50 risposte a “Privacy: tutti vogliono la fotocopia della mia carta d’identità!

  1. E’ sicuramente una domanda che ci si pone spesso, soprattutto considerando quante “autorizzazioni” superflue dobbiamo dare per il trattamento di dati tutto sommato banali e poi, per l’appunto, seminiamo fotocopie di C.I. e Codice fiscale…

  2. Sicuramente è una pratica che andrebbe vietata per tanti motivi. Giorni fa ho acquistato un’ autovettura ed il concesssionario ha voluto la fotocopia del mio documento di identità.Passi se è un Ente publico a richiederla ma non assolutamente i privati.

  3. Il mio problema è un’altro mi piacerebbe sapere se la fotocopia della carta d’identità (autenticata da un notaio, con tanto di marca da bollo di 14 euro) è valida ai fini di legge sia in Italia che all’estero, nel caso in cui dovrei smarrire la mia carta d’identità originale.

  4. In un Hotel ***** dove ho lavorato come bell-boy al check-in veniva fatta la fotocopia del documento d’identità per la registrazione.Il problema è che lo stesso veniva in seguito cestinato nella spazzatura senza essere distrutto dal trita documenti.Basta tuttora ravanare nei sacchi e… addio alla privacy.
    Adesso sono alla Reception in un *** ma in questo caso i documenti vengono richiesti per la registrazione e resi dopo poco,il tutto senza fare fotocopie.

  5. Viste le implicazioni pericolose a cui si espone il proprietario del documento, ci dovrebbe essere uno scambio, io dò il documento del quale tu tieni la fotocopia, TU MI RILASCI DICHIARAZIONE DATATA E FIRMATA CHE HAI PRESO IN CONSEGNA I MIEI DATI, così il giorno in cui mi dovrò difendere contro uno sconosciuto, saprò a chi e a quanti ho regalato i miei dati.

  6. Purtroppo sono stata vittima di una truffa partita con la fotocopia di un mio documento: una società finanziaria mi richiedeva l’estinzione di un debito contratto per il finanziamento dell’acquisto di alcuni elettrodomestici….a parte i problemi, anche il disagio di andare più volte in commissariato per dimostrare che non ero stata io, che non ne sapevo nulla, che non ero stata io a firmare tutti i documenti della pratica del finanziamento…
    E comunque…quando richiesto, ho dovuto continuare a dare il documento….

  7. Credo che la vostra battaglia sia assolutamente giusta. Già viviamo in un’era dove siamo quotidianamente controllati tra bancomat, badge, cellulari, carte di credito ecc. ecc.Per qualsiasi operazione, una volta controllata l’identità del richiedente, è assolutamente superfluo trattenere la fotocopia del documento.

  8. per me è solo violenza . Si fa un gran parlare di
    privacy e poi la nostra della nostra identità tuti possono fare ciò che vogliono. Ma chi è il garante della privacy?non ho mai tempo perchè vorrei capire di cosa si fa garante

  9. Credo che questo sia un campo spinoso per il Garante ma se noi utenti abbiamo le mani legate cosa possiamo fare per uscirne fuori? Si deve arrivare a casi come quello di Patty? Speriamo di no ma a questo punto il Garante ci dovrà rendere edotti di tante cose… A proposito: ma le mega multe che vengono emesse da parte del Garante che fine fanno? Dove vanno?

  10. Giusta battaglia. Per me il più scandaloso è dare un documento per accedere ad un internet point. A parte che mi risulta che il paese più vicino con la medesima norma sia la Giordania… Si passano i confini dell’Uunione Europea in genere senza mostrare documenti e per accedere in un internet point in Italia sì, questo è davvero il colmo.

  11. Carta di identita’ con banda magnetica come il codice fiscale. Niente cartaceo. Una volta registrati i dati con la pistola laser, lasciare una copia cartacea e’ inutile. Lo facciamo gia’ per il codice fiscale/tessera sanitaria. Perche’ non si fa anche per la carta di identita’? Basta sostituirle alla scadenza con quelle nuove e tra un po’ non serviranno piu’ fotocopie. Sono fortemente contraria a lasciarne in giro. E’ un documento troppo importante che si puo’ usare per accedere a molte altre informazioni e servizi. Gravissima violazione della privacy secondo me.

  12. anche io sono per la carta di identita’ con la banda magnetica e’ piu’ sicura e viene cosi tracciato il passaggio in quel determinato posto,senza stare col pensiero che si possono rubare i miei dati.Abbiamo a disposizione tanta tecnologia,facciamola funzionare.

  13. E’ tutta una buffonata, non si è mai saputo tutto di tutti come da quando c’è ‘sta così detta privacy con cui tutti si riempiono la bocca e ci riempiono di carta traccia! Non lasciamo più niente a nessuno…!

  14. Si tratta unicamente di abuso di potere da parte dei soliti.Dovremmo rifiutare di farci fotocopiare la C.I. e anche altri documenti.

  15. Anch’io sarei per la sola esibizione della carta, senza fotocopia… tra l’altro, non si riesce ormai più a capire quando la richiesta di copia sia legittima e quando no. il malvezzo, d’altronde, non riguarda solo i documenti d’identità. Vogliamo parlare degli alberghi che, per accettare prenotazioni, spesso rifiutano addirittura la proposta di bonifico bancario e pretendono il numero di carta di credito o, addirittura, la fotocopia (!!!) della stessa?!?
    Sarebbe decisamente opportuno che le associazioni dei consumatori si facessero carico di questo problema.

  16. NON TROVO ASSOLUTAMENTE SIA GIUSTO ! ULTIMANENTE MI RECO SPESSO PRESSO I LAVORI INTERINALI PER CERCARE UN LAVORO, QUESTI PER ISCRIVERTI DOPO AVER VOLUTO COMPLILATA UNA LORO SCHEDA (C.V.) CHI CHIEDONO UN DOCUMENTO C.I SENO NON TI ISCRIVONO, PERCHE? SE TU TI RIFIUTI LORO NON PRENDONO NEPPURE IN ARICO LA TUA SCHEDA ! IO MI SONO TROVATO PIU’ VOLTE CHE AL MIO RIFIUTO MI HANNO INVITATO AD USCIRE.
    COSA POSSIAMO FARE? SE SI PUO’ AVERE UNA RISPOSTA, GRAZIE. SALUTI.
    PIERRE ANDREA SQUARCINA
    PIERANDREA.SQUARCINA@ALICE.IT

  17. A mio parere è lecito che un’agenzia di lavoro interinale ti chieda di provare chi sei, ma una volta visionato il documento non dovrebbe né fotocopiarlo né trattenerne una copia.

  18. trovo assolutamente ingiusto che anche nei supermercati per effettuare una spesa e pagare con carta di credito, le cassiere pretendono un documento e fare copia dello stesso. assurdo

  19. Per entrare in una piscina mi hanno richiesto il deposito della mia carta di identita’…ad un mio rifiuto si sono ostinati a dirmi che era normale..Mi chiedo se sia legalmente valido trattenere un documento presso una struttura privata???

  20. Ieri 08-03-2010, volevo acquistare una semplice sim della wind € 10. Mi è stato chiesto un documento. Fornivo la patente tipo carta credito per essere giustamente identificato. Il documento finiva per un attimo sotto la scrivania e, un attimo dopo riusciva fuori con la fotocopia senza che il gestore m’avesse chiesto il permesso di farla. Riempiva altri dati sulla fotocopia; espressi le mie perplessità sulla procedura. Il gestore, aggiungeva che avrei dovuto anche firmare la fotocopia. Sempre più contrariato per dover fornire documento e firma, rinunciai all’acquisto e ritirai la fotocopia. Poi il dubbio … era una fotocopia o una scansione di quelle che rimangono nel computer? Mi sono stati raccontati diversi aneddoti di finanziarie accese ad ignari clienti. Io, speriamo che me la cavo.

  21. La fotocopia, di un documento di identità, ha valore legale? Se la risposta è no! Allora….se la si vuole utilizzare per altri fini, è come carta straccia. Viceversa. Se ha valore legale, come effettuare abbonamenti, ecc. Allora. Bisogna trovare il sistema, affinchè, la fotocopia del documento, sia valido solo per lo scopo per cui ci è stato richiesto. Semmai aggiungendo sopra la stessa, il motivo per cui la si rilascia, in modo che non possa aver valore, per un diverso uso.

  22. il mio ex datore di lavoro ha la fotocopia della mia carta di identità e codice fiscale.. siccome i nostri rapporti si sono conclusi in maniera abbastanza ostile io per principio li vorrei indietro, c’è una legge che mi permette di riaverli’ anche perchè non vedo il motivo per il quale debba continuare a tenerli!

  23. Per Elena: hai diritto a riavere la copia del tuoi documenti, perché il tuo datore non ha più motivo di tenerli. Se non te li restituisce contattaci per aiuto.

  24. sarebbe ora che la legge vietasse la richiesta della fotocopia dei documenti personali, questo in modo categorico!! il documento di riconoscimento così si chiama serve ad asseverare l’identità della persona che sta effettuando un qualsiasi operazione, sia anagrafica sia bancaria o qualsiasi altro. il documento originale deve essere esibito e la persona addetta deve constatare l’identità della persona, al limite annotare il numero il tipo del documento e la scadenza, ma immaginate un po’ la valanga di fotocopie fatte per i documenti sino ad oggi !! dalle banche dalla posta ecc… ma vi rendete conto del rischio ?? al limite ancora, le eventuali fotocopie dovrebbero essere ben onbliterate con una scritta col pennarello che dichiara il motivo per cui è stato consegnata la fotocopia stessa, questo salvaguarderebbe non solo i cittadini ma anche le aziende stesse, da qualche uso improprio, esempio: ** fotocopia della carta d’identità consegnata esclusivamente per l’apertura del conto o del libretto a risparmio ecccc… * e questo dovrebbe eseere scritto a caratteri cubitali su tutta la fotocopia del documento in particolare sulla foto.!!

  25. Pericolosissimo lasciare in giro fotocopie di Carta d’Identità e Codice fiscale! Un impiegato della nostra banca di fiducia è riuscito a intascarsi un assegno destinato a mia madre semplicemente falsificando la firma e usando le fotocopie dei documenti in suo possesso! E ora vai a dimostrare che l’assegno mia madre non l’ha mai visto!

  26. salve mi chiamo paolo il 12 maggio sono andato alla banca di credito sardo per cambiare un’assegno quando ad un certo punto ho visto il cassiere alzarsi per andare verso la fotocopiatrice naturalmente per fotocopiare il mio documento senza chiedermi nulla allora io molto gentilmente le ho detto che non davo il consenso e lui con tutta tranquillità mi ha risposto che allora non mi cambiava l’assegno cosa devo fare ?

  27. Ma che ne pensate del fatto che per entrare presso i luoghi di svolgimento del proprio lavoro è sempre più INDISPENSABILE lasciare all’ingresso un documento di riconoscimento in cambio di un “pass” (una stampa col nome dell’azienda ove si entra ed un numero progressivo senza nomi e firme di responsabili del posto da nessuna parte!)…
    Sono sempre più numerose le aziende che mettono all’ingresso personale esterno dipendente di enti privati per la sicurezza con disposizioni precise: tutto il personale esterno, per poter accedere, DEVE prima LASCIARE un documento in ORIGINALE (C.I. , Patente opp Passaporto) con registrazione dei dati personali ed a volte anche in molteplici archivi ed in varie forme. In cambio gli viene assegnato un pass identificativo (spesso falsificabile e/o riproducibile da chiunque) per il tempo di giacenza all’interno. Documento e pass da rendere solo all’uscita e non prima.
    Con quale diritto il personale di vigilanza privata può trattenere i documenti di riconoscimento delle persone?
    Con quale pretesa le aziende ne dispongono la richiesta, l’eventuale fotocopia e la registrazione/archiviazione di dati personali per tutto il tempo che ritengono opportuno? Ed il trattenimento del documento di riconosciento del personale esterno per tutto il tempo di presenza?
    Forse che la sicurezza prvata è equiparabile alle forze dell’ordine riconosciute dallo Stato Italiano in tutto e per tutto come alcuni di loro affermano?
    Forse che ognuno può far ciò che vuole a casa propria e pretendere di trattenere i documnti di riconoscimento degli ospiti, fotocopiarli, registrarli, archiviarli ed altro ancora?
    Forse perchè come affermano molte aziende, se scoppiasse un incendio sappiamo chi è presente al proprio interno? E se l’incendio scoppiasse all’interno dell’archivio dei documenti distruggendoli? A quel punto cosa restituiscono in cambio del “pass”? E se invece durante il tempo di consegna il documento venisse perso, distrutto opp semplicemente rovinato al punto da doverlo rifare? Chi ne diventa responsabile? Ed in quale misura visto che viene dato solo un pass (cartellino colorato) in cambio? Ma la denuncia di smarrimento toccherebbe comunque al titolare del documento, così come tutte le pratiche per rifarlo con l’onere vario di tempo, denaro ed eventuali permessi di lavoro utilizzati/consumati! Opp, sempre durante la giacenza, se il documento venisse clonato dando poi origine a delle azioni illegali, illecite, truffe ed altro nei confronti di terzi e facendo ricadere la colpevolezza al titolare del documento? Chi ed in quale misura è responsabile? ..Ovviamente il titolare del documento in quanto non è dimostrabile la clonazione e tutto il resto descritto!
    Si potrebbe eliminare a monte il problema: non si entra da quell’azienda/cliente così non si è costretti a lasciare in deposito il documento! A quel punto, però, chi glielo dice al capo che non vado a fare il mio lavoro?
    Mi sa che questa situazione andrà accettata così ancora per molto tempo, che ne dite? Opp qualcuno mi sa rispondere in modo adeguato?
    Saluti a tutti

  28. Ad un concorso pubblico mia moglie, è stata radiata perchè la fotocopia del documento allegata non riportava \"conforme all\’originale\" e firma. E\’ normale tutto ciò, Grazie

  29. Sacrosanto e legittimo rifiutare la consegna della fotocopia di un proprio documento di identità personale o peggio dell\’originale.
    In attesa che il Garante della privacy si desti dal lungo letargo, consiglio di scrivere a carattere cubitali sulla fotocopia lo scopo esclusivo per cui è rilasciata. Soprattutto la dicitura \"non valida ai fini dell\’autocertificazione\". Ma non credo che la soluzione sia a breve, siamo troppo occupati a discutere sulla tutela della privacy telefonica, per non accorgerci di questa evidente e diffusissima violazione di regole basilari…

  30. Salve a tutti, volevo sapere se ha valore la fotocopia della carta d’identità legalizzata in comune con tanto di marca da 14,62….

  31. ho appena comprato un kirby…e mi hanno fotocopiati (per la finanziaria) avanti retro patente, tessera sanitaria e una bolletta…
    vado in caserma?
    Elena

  32. Pingback: Furti d’identità: la denuncia di Casa del Consumatore a Striscia La Notizia | BlogGando news e molto altro

  33. Salve,spesso ho lasciato fotocopie di identità per vari motivo,quali lavoro,aquisti etc. c’è un modo per sapere se qualche male intenzionato li ha usati per fini illeciti a mio danno?Sono molto preoccupato.Grazie

  34. Io chiesi alla polizia di stato se potevo chiedere il documento di identità nel caso un ingegnere venisse in azienda a fare un corso sulla sicurezza (senza farsi riconoscere dai dipendenti) finito il quale avremmo dovuto porre alcune firme sia per la privacy sia dell’avvenuta presenza al corso.Alla mia richiesta l’ingegnere incaricato dall’ispettorato non ha fatto nessun tipo di opposizione,anzi mi ha invitato pure a farne una copia.

  35. in italia sul fronte dell’identificazione non cambiera mai niente basterebbe un banca dati per verificare quanti beni,servizi,forniture,etc ci sarebbero intestate al codice fiscale per stare tranquilli
    invece chiunque puo intestare sim telefoniche finanziamenti servizi conti etc eh se ne puo stare a ucceldibosco impunito perchè eh quasi impossibbile scoprire chi ah commesso il reato con questi contratti chè passano di mano in mano all’interno di un azienda.

  36. A tutti quelli che non credono che questo sia un argomenbto importante: dopo che avrete subito almeno una truffa (come è successo a me e a tanti altre persone che conosco) cambierete idea!
    Lasciare la copia della propria carta di identità a chicchessia è estremanente PERICOLOSO.
    Per il momento, quando vi chiedono obbligatoriamente la copa della carta di identità (Se ne hanno titolo, come la Pubblica Amministrazione), l’unica soluzione è concederla ma scrivendo più volte e in varie possizioni sulla copia a grossi caratteri (io utilizzo un pennarello nero a tratto spesso) “PER xxx” dove xxx sta per Telecom, Poste Italiane, ecc. In questo modo, chi deve commettere una truffa sceglierà un’altra carta di identità da utilizzare e non la vostra.
    Fidatevi, io sono un informatico e con le copie delle carte di identità potrei attivare qualunque cose in maniera molto semplice! Mauro

  37. Chi sottovaluta l’importanza di questa richiesta è semplicemente ingenuo o ignorante…
    Io purtroppo sono vittima di furto d’identità proprio per un caso simile (per colpa di semplici fotocopie)…e ad oggi sono in ballo con avvocato da 3 anni per cercare di ripulire i danni che dei maledetti stanno facendo con la mia identità.
    Ho fiducia comunque nella giustizia del nostro paese, ma sappiamo come funzionano le cose qui, passano anni e spesso vengono sepolte.
    Quindi il mio consiglio per tutti è: STATE ATTENTI ALLE FOTOCOPIE, SEMPRE, o vi troverete da un giorno all’altro i carabinieri in casa come se foste dei malviventi e vi assicuro che non è una bella cosa.

  38. Mi sono recata presso un negozio in franciaising chiamato I POLLICINI BRESCIA dove si possono portare abiti usati per bimbi in conto vendita e mi hanno chiesto la fotocopia della carta didntità e del codice fiscale dicendo che ciò permette a loro di dimostrare che la roba che hanno non è rubata cosa ne pensate?

  39. Non si può trattenere un documento! motivazione? Solo i pubblici ufficiali possono o chi (ente statale) possiede una autorizzazione scritta, firmata e controfirmata dal ministero degli interni… secondo le nostre leggi, noi potremmo denunciare e di conseguenza ottenere una multa per questo problema… infatti se notate, vi fanno firmare una dichiarazione alla autorizzazione (per la privacy) dei vostri dati! (anche facebook lo fa!) e aggiungo che anche enti privati di tipo vigilanza non possono! dobbiamo assolutamente fare qualcosa perchè il riscio sarà che ognuno può trattenere informazioni private ed o documenti!!! Sarebbe da sottoporre al parlamento con petizione questa cosa…

  40. buongiorno,
    il mio vecchio cliente mi ha chiesto di fargli un atto di notorietà per il pagamento di un assegno, si intende con copia del documento allegato, ‘ oggi non ho molti rapporti con questo individuo e sinceramente non ho manco molta fiducia, quindi vorrei sapere cosa devo scrivere sul documento. qualche consiglio ?? ..

  41. Sarebbe opportuno che le associazioni per i diritti dei consumatori sollecitassero le autorità competenti affinchè si mettesse in atto una sensibilizzazione capillare e un richiamo ufficiale per tutti i supermercati che chiedono illecitamente la copia fotostatica del documento d’identità, PER IL RILASCIO DELLA TESSERA.
    In questi supermercati vige la più totale ignoranza in materia, la cui consuetudine ha soppiantato la normativa e per chi, come il sottoscritto, si rifiuta cercando di far notare che nulla osta all’esibizione del documento e della trascrizione dei relativi dati anagrafici, per cui trattenere copia non ha alcun senso ai fini della registrazione per il mero rilascio di una tessera valida per accumulo di punti o promozioni commerciali ……..è ASSURDO……..che nessuno faccia nulla…..-

  42. Nulla di assurdo, giustamente l’ente ho chiunque altro necessiti del documento deve richiederlo per poter dare seguito alla pratica, qualunque essa sia.
    Per tutelarsi una volta effettuata la fotocopia, la stessa (come previsto per legge) può essere barrata e si può scrivere direttamente sulla parte fotocopiata la seguente dicitura: “si rilascia esclusivamente per… . Tutto qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *