Da oggi obbligo di catene o di pneumatici da neve. Occhio alle sanzioni

neve

Oggi tutti gli automobilisti si trovano di fronte alla scelta se mettere le catene a bordo oppure optare direttamente per le gomme da neve.

Indipendentemente da questa decisione, la cosa più importante e conveniente da fare è quella di informarsi sulle strade in cui vige tale obbligo e mettersi in regola, sia per la propria sicurezza che per evitare di prendersi una multa.

Ormai si tratta di un appuntamento annuale, dal 15 novembre fino al 15 aprile scatta l’obbligo di circolazione con pneumatici invernali. Si può scegliere se munirsi di gomme da neve oppure se avere soltanto le catene a bordo. L’arco temporale in cui vige quest’obbligo può essere esteso dalle Amministrazioni locali, in strade con particolari condizioni climatiche, come quelle di montagna.

Ma chi non rispetta l’obbligo, cosa rischia?

Le sanzioni sono piuttosto elevate, anche perché la sicurezza deve essere al primo posto.

Chi viene fermato in autostrada e non ha le gomme invernali o le catene in macchina, rischia una sanzione che va da un minimo di 80 euro, fino ad arrivare ad un massimo di 318 euro, con la decurtazione di ben tre punti dalla patente. Invece la sanzione è più bassa, ammonta a 41 euro, per chi non rispetta l’obbligo in un centro abitato.

Chi viene sanzionato, può usufruire della riduzione del 30% se effettua il pagamento entro 5 giorni.

L’automobilista però deve anche sapere che può andare incontro ad un possibile fermo del veicolo, qualora le condizioni meteo siano talmente avverse da rendere pericolosa la circolazione.

Quindi, ricordatevi che da oggi scatta il via, non fatevi trovare impreparati, ma soprattutto raccontateci la vostra opinione. Fateci sapere che cosa avete scelto, gomme da neve o catene a bordo?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page