Domani iniziano i saldi estivi: i consigli del Blog del Consumatore

Domani sarà la prima giornata di saldi in quasi tutta Italia, un momento molto atteso da numerose famiglie che andranno a caccia dell’offerta migliore! Come ogni anno però, bisogna prestare attenzione alle fregature e ai finti saldi, ovvero a tutti quei prodotti a prezzi apparentemente scontati ma che in realtà sono finalizzati solo a colpire l’attenzione del consumatore affinché concluda l’acquisto. Cosa è importante sapere prima di iniziare lo shopping in tempo di saldi? Ecco i consigli del Blog del Consumatore

Prima di tutto sfatiamo il mito che quando si acquista un prodotto in saldo e successivamente si rivela difettoso, non vale la garanzia e di conseguenza non può essere riparato o sostituito. Alcuni commercianti, in questo periodo di saldi, ci marciano e proprio per questo motivo è importante informarsi, conoscere i propri diritti e non farsi fregare! Inoltre, è fondamentale sapere che durante i saldi, si applicano le stesse norme del Codice del Consumo vigenti negli altri periodi dell’anno. L’obbligo del consumatore, ovviamente, è sempre quello di conservare lo scontrino per dimostrare di aver effettivamente acquistato il prodotto ed eventualmente per far valere la garanzia nel caso dovesse presentarsi un difetto. E’ importante anche sapere che ogni acquisto effettuato presso un negozio fisico, non attribuisce al consumatore il diritto di recesso o di ripensamento molto conosciuto e utilizzato per gli acquisti online.

La normativa è differente in base a dove viene concluso l’acquisto: in negozio oppure online.
Per gli acquisti effettuati in negozio non esiste una norma che obblighi il venditore a cambiare il prodotto, ad esempio una maglia che a guardarla meglio non ci piace più o un paio di scarpe che ci siamo resi conto che ci fanno male, tutto questo perché in quel momento abbiamo potuto vedere e toccare con mano ciò che stavamo acquistando. Fortunatamente però, sono frequenti i casi in cui i commercianti vengono incontro alle esigenze dei clienti accettando di effettuare il cambio oppure offrendo un buono da utilizzare in futuro. Durante i saldi, visto lo sconto applicato, purtroppo questa elasticità molto spesso sparisce e quindi conviene prestare la massima attenzione prima di concludere l’acquisto e non farsi prendere dallo shopping compulsivo. Invece, tutela maggiore viene mantenuta ai consumatori che acquistano online, i quali, anche durante il periodo dei saldi possono usufruire del diritto di ripensamento ed esercitarlo entro 14 giorni dalla ricezione della merce.

Vi ricordiamo che i prodotti in saldo non devono essere dei residui di magazzino degli anni passati oppure prodotti già difettosi, pertanto, è opportuno prestare la massima attenzione e soprattutto diffidare da sconti superiori al 60%, perché in quest’ultimo caso sarà molto probabile di trovarsi davanti a un prezzo gonfiato con lo scopo di applicare un’alta percentuale di sconto e spingere i consumatori a concludere l’acquisto.

Negli ultimi anni il periodo dei saldi ha interessato anche le vendite online, settore dove però ci sono ancora molti consumatori timorosi di prendere fregature.
Per aiutarli a superare la diffidenza nei confronti del commercio elettronico, Casa del Consumatore ha realizzato ShoppingVerify, il sito indipendente di recensioni verificate che permette gratuitamente all’utente di conoscere l’affidabilità dei venditori online attraverso le esperienze di acquisto di coloro che hanno già acquistato. Sito molto utile e semplice da consultare per farsi un’idea sull’ecommerce da cui si vuole acquistare!
Adesso che sapete tutto quello che un consumatore deve conoscere… buono shopping a tutti!

Articolo realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Lombardia con l’utilizzo dei fondi del Ministero delle Imprese e del Made in Italy ai sensi del D.M. 6 maggio 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *