Stufo delle telefonate indesiderate? Iscriviti al Registro delle opposizioni

Finalmente ha preso il via il nuovo Registro delle opposizioni anche per i numeri di cellulare, un grande successo con 205 mila iscrizioni in poche ore!
Gli utenti hanno colto con molto piacere quest’iniziativa, probabilmente perché esasperati dalle continue telefonate ricevute a ogni ora della giornata, sia sul telefono fisso che sul mobile.
Iscriversi è semplicissimo, scopriamo come fare e tutto quello che c’è da sapere sul nuovo Registro delle opposizioni. Continua a leggere

Cookies a fini pubblicitari: no senza il consenso dell’utente

cookies

Stop ai cookies a fini commerciali e di marketing: un provvedimento del Garante della Privacy ha stabilito l’obbligo del consenso informato degli utenti che visitano le pagine web.

Già, ma cosa sono questi “cookies”?
I cookies sono file di piccole dimensioni che contengono informazioni relative ad un utente in relazione ad un server, per cui l’utente, ogni volta che accede ad un sito, viene “registrato” e le informazioni a lui relative memorizzate, per poi essere ritrasmesse agli stessi siti alla visita successiva.
Sono usati per eseguire autenticazioni informatiche e memorizzazione di informazioni sui siti specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come, ad esempio, i siti preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei “carrelli della spesa”. Continua a leggere

Social Spam e Marketing virale: come funziona e come difendersi

Con il tuo profilo fb hai messo “mi piace” sulla pagina di un’azienda oppure hai lasciato i tuoi dati per scaricare un coupon per campioncini omaggio o buoni sconto?
Hai invitato qualche tuo amico ad aderire offerte tramite i social network?

È molto probabile che tu sia finito nella rete del social spam e del marketing virale!

Con l’evolversi della tecnologia ed il diffondersi delle iscrizioni ai social network, anche l’attività pubblicitaria è cambiata: ora, per esempio, i messaggi pubblicitari vengono pubblicati direttamente sulle bacheche dei social. Le aziende, infatti, utilizzano moltissimo facebook e twitter (i principali) per “profilare” i dati degli iscritti.

Per fortuna il Garante della Privacy, preso atto delle moderne tecniche di marketing online, è intervenuto per regolare il sistema attraverso una serie di linee guida che le aziende devono rispettare, se non vogliono rischiare di subire pesanti sanzioni pecuniarie.

La regola-base è quella del consenso informato: l’utente deve avere espresso il proprio specifico consenso all’utilizzo dei propri dati ai fini promozionali. Continua a leggere