19 set

Separazione e divorzio senza Tribunale: ecco le nuove regole

separazione_beni

Con l’entrata in vigore del decreto legge 132 del 12 settembre 2014, lo snellimento delle pratiche di separazione e divorzio potrebbe trovare finalmente pratica attuazione, ponendo l’Italia, di colpo, tra i paesi dove separarsi e divorziarsi è più semplice.

È stato infatti introdotta da pochi giorni in Italia la “negoziazione assistita”, al fine di semplificare i procedimenti legati alle crisi coniugali, orientandoli verso una definizione privata, con l’aiuto di un avvocato o addirittura direttamente davanti all’ufficiale dello stato civile, senza quindi alcun coinvolgimento del Tribunale.
Ma vediamo più nel dettaglio le novità entrate subito in vigore. Leggi il resto di questo articolo »

Diritti, Varie

16 set

Addebito RID / SEPA: a cosa serve e come si revoca

sepa

Il RID (rapporto interbancario diretto) è un servizio con cui un correntista autorizza la propria banca ad accettare sul proprio conto corrente gli addebiti provenienti da un determinato creditore.

A partire dal 1° febbraio 2014, il RID è stato sostituito dal SEPA (Single Euro Payments Area), che ha il vantaggio di estendere la zona di incasso agli stati membri dell’Unione Europea, con l’aggiunta dell’Islanda, della Norvegia, del Liechtenstein, della Svizzera e del Principato di Monaco, per un totale di 33 paesi.

Questa modalità di pagamento è tipica dei casi in cui ci sia bisogno di pagamenti periodici (ma non è escluso che venga utilizzata anche per singole operazioni). Leggi il resto di questo articolo »

Servizi, Soldi

10 set

Apple: in attesa dell’iphone 6 controlliamo il nostro vecchio iphone

iphone4sSono passate poche ore dalla presentazione del tanto atteso e vociferato nuovo iphone 6.
Nel frattempo l’azienda si cura però anche dei problemi che possono riguardare vecchie serie del telefonino o di altri prodotti distribuiti negli anni passati.
Il servizio, non molto noto, si chiama “Programmi di sostituzione ed estensione della copertura per la riparazione” e lo si può consultare dal sito Apple, nella sezione Supporto. Vediamo di che si tratta. Leggi il resto di questo articolo »

Tecnologia e media

5 set

Caro-luce settembre 2014: la classifica delle offerte elettriche più convenienti

Tornati dalle vacanze, è tempo di controllare la bolletta e vedere se il mercato ci offre delle opportunità per risparmiare. Ecco quindi anche questo mese Caro-luce (per vedere la classifica di tutti i mesi clicca qui), la classifica mensile del blog del consumatore sulle principali e più diffuse offerte di energia elettrica sul mercato italiano. Rispetto allo scorso mese prezzi stabili.

Al primo posto della classifica si conferma Iren Mercato, che resta in vetta con la migliore offerta anche questo mese.

La classifica conferma che le migliori offerte sono quelle che si attivano da soli, sul web o per telefono. Le differenze tra un’offerta e l’altra, contrariamente a quanto in genere si pensi, possono essere rilevanti e la scelta del fornitore giusto può farci risparmiare anche centinaia di euro ogni anno.
A loro volta, i fornitori propongono diverse offerte ed è quindi importante saper scegliere non solo il fornitore, ma anche la sua migliore offerta. Leggi il resto di questo articolo »

generale

26 ago

Lo smartphone compie vent’anni. Quanto ha cambiato la nostra vita?

foto

In principio pesava mezzo chilo, aveva lo schermo monocromatico a cristalli liquidi e costava 900 dollari: si chiamava Simon personal comunicator e fu commercializzato vent’anni fa negli Stati Uniti da IBM.
Questo viene indicato come il primo smartphone della storia e da allora di acqua ne è passata sotto i ponti.

Negli anni a seguire la storia dei telefonini intelligenti fu segnata dapprima dal Blackberry, il primo telefono business che consentiva l’invio e ricezione di mail e l’accesso ad internet, e quindi dall’iphone, probabilmente il primo smartphone di accesso ed uso universale. Leggi il resto di questo articolo »

Tecnologia e media

22 ago

Il menù giusto per le vacanze

Con l’aumento delle temperature, è necessario rivedere le proprie abitudini alimentari e i cibi da privilegiare nelle giornate più calde. Infatti, con il caldo, i processi digestivi sono meno efficienti e il metabolismo è più lento, per cui richiede un minor numero di calorie.

Per questo motivo, è meglio preferire cibi leggeri, frutta e verdura che evitano problemi come, ad esempio, cattiva digestione, stipsi o bruciori di stomaco.

Per iniziare al meglio la giornata, è fondamentale fare una colazione abbondante: in vacanza si ha più tempo e quindi finalmente la si può gustare con calma.
A colazione si consiglia di mangiare: yogurt, fette biscottate con la marmellata, caffè, tè, cereali oppure frutta di stagione.
La colazione è importante per evitare di mangiare eccessivamente a pranzo e in più serve ad affrontare sia le lunghe giornate al mare tra bagni, sport e affaticamento per il caldo, sia le passeggiate in montagna o in una città d’arte.

Non è sbagliato neppure fare uno spuntino leggero a metà mattinata: un frutto, una barretta o uno yogurt ti toglieranno la fame senza appesantirti.

A pranzo e cena, cerca di mangiare pesce, frutta, verdura o in generale cibi semplici, poco conditi e “freddi” (insalata di riso, pomodoro e mozzarella, panini,…).

Evita cibi elaborati o che possono essere stati conservati male e che quindi rischiano di essersi deteriorati per il caldo (latticini, dolci con creme,…): potrebbero causarti problemi intestinali spiacevoli.
Per lo stesso motivo, conserva in una borsa frigo gli alimenti che porti in spiaggia e, all’estero, fai molta attenzione all’acqua corrente (bevi solo quella in bottiglia ed evita bibite con ghiaccio) e a frutta e verdura che non si sbucciano: potrebbero essere state lavate con acqua non potabile.

I bambini, che al mare si stancano molto, hanno bisogno anche di una ricca merenda pomeridiana: il gelato è perfetto per i suoi valori nutritivi ed è da preferire quello artigianale.

Cibi più semplici sono anche più facili da digerire e ti permetteranno quindi di fare prima il bagno in mare senza rischiare congestioni.

La frutta più indicata è, ovviamente, quella di stagione: pesche, albicocche, melone, prugne, fragole, ciliegie, lamponi, mirtilli, anguria, avocado e ananas (che è anche un potente brucia-grassi e drenante e aiuta quindi a combattere la cellulite).
Carote, pomodori e radicchio sono invece ricchi di antiossidanti e di vitamine che favoriscono l’abbronzatura.

Ci sono infatti alcuni cibi che, essendo ricchi di betacarotene, favoriscono la tintarella: sono i cibi “giallo-arancio”, come, ad esempio, albicocche, carote, melone e peperoni. Questi alimenti rendono la pelle più ambrata e contribuiscono a proteggere e idratare la pelle sotto il sole.

Oltre a quello che si mangia, è importante bere molta acqua: almeno due litri d’acqua al giorno eviteranno la disidratazione e, con l’aggiunta di integratori di magnesio e potassio, ti permetteranno di reintegrare i sali minerali persi con il sudore.

Alimentazione, Salute, Vacanze

19 ago

Come abbronzarsi senza rischi

20130730_173607-001

Ora che l’estate sembra finalmente arrivata anche nella nostra penisola e che le tanto desiderate ferie sono alle porte, la voglia di mare e di sole è più forte che mai e così, quindi, anche il rischio di bruciarsi.

Dopo il lungo e freddo inverno, molti avranno la tentazione di sdraiarsi in spiaggia dalla mattina alla sera per abbronzarsi subito e velocemente.
Niente di più sbagliato: in questo modo, infatti, si rischia solo di scottarsi e di passare le vacanze a curare ustioni, eritemi ed insolazioni, per poi tornare “bianchi” come prima. Leggi il resto di questo articolo »

Salute, Vacanze