moontech.it non ti ha spedito la merce? Scopri cosa fare

Stiamo ricevendo numerose recensioni su ShoppingVerify che segnalano siti di e-commerce che non consegnano la merce, non danno seguito alle richieste di rimborso e si sottraggono anche ai più elementari doveri di customer care.

E’ questo il caso del sito moontech.it, segnalato sia per le mancate e ritardate consegne, sia per la negata assistenza ai clienti. Ci auspichiamo che si tratti di un momentaneo periodo di difficoltà, anche se sappiamo che lo scorso mese è stato avviato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato un procedimento istruttorio per pratica commerciale scorretta, con l’emissione del provvedimento di sospendere ogni attività diretta alla vendita di prodotti non disponibili in magazzino o in pronta consegna.

Moontech.it utilizza lo slogan “connettiti con il futuro”, ma se la merce non arriva, come si fa?!

Cosa fare dunque se si è ordinata e pagata la merce ma nulla arriva a casa? Continua a leggere

Bip Mobile: il punto sulla situazione

È ormai certo che le flebili speranze di ripresa del servizio da parte di Bip Mobile si sono definitivamente spente, a quasi tre settimane dall’interruzione del 30 dicembre scorso.
I clienti stanno progressivamente migrando verso altri operatori (col limite di 15 mila migrazioni al giorno) mentre spuntano le prime offerte, puramente “commerciali”, di riconoscimento, sia pur parziale, del credito telefonico residuo da parte di compagnie come Tre e Tiscali.
Altre compagnie sono invece ferme sulla posizione di riconoscere il credito residuo solo se a sua volta Bip verserà loro il corrispondente importo. Posizione, quest’ultima, molto discutibile (sicuramente nascerà del contenzioso sulla vicenda), visto il notorio minimo costo effettivo del traffico telefonico mobile e la necessità di garantire le ragioni del cliente, vero anello debole di tutta la vicenda. Sul punto si attende anche una posizione chiara dell’Agcom.
Nel frattempo gli ex clienti Bip Mobile si chiedono quali mosse siano nell’immediato più opportune per limitare i danni. Continua a leggere

Crazystorebay: al via l’azione collettiva

La novità è che, finalmente, il sito di vendita online crazystorebay.com è stato sequestrato dai Carabinieri per ordine della Procura della Repubblica di Torre Annunziata.
Il sito, già segnalato da striscia la notizia e da questo blog, era stato recentemente sanzionato anche dall’Antitrust con una multa da 50mila euro per pratiche commerciali scorrette, consistenti in mancata consegna di merce ordinata, vendita di merce non disponibile ed errate informazioni ai consumatori.

Cosa può fare chi ha ordinato la merce e ancora non l’ha ricevuta? Continua a leggere