Acquistare online o in negozio. Dove conviene?

Sono sempre di più i consumatori che acquistano online, non rinunciando però all’esperienza degli store offline: ai consumatori piace entrare nei negozi, provare gli abiti e testare prodotti di elettronica ma l’acquisto effettivo avviene, in un secondo momento, su piattaforme online.

Lo conferma Nielsen con un’indagine su 13.000 individui di 24 nazionalità diverse, dalla quale è emerso che fra gli italiani presenti sul web, il 12% si pone l’obiettivo di acquisire informazioni sul prodotto mentre l’ 88%, oltre ad informarsi, vuole fare acquisti online. Non solo: dall’indagine gli italiani (79%) sono propensi ad acquistare prodotti oltreconfine, superando la media europea che è pari al 65%.

Ma che cosa spinge i consumatori ad acquistare online? Continua a leggere

Amazon Pay: in arrivo l’innovazione digitale

Username e password da oggi non saranno più un problema: arriva in Italia Amazon Pay, il servizio di Amazon che permette di pagare prodotti e servizi su altre piattaforme e-commerce utilizzando direttamente l’account Amazon.

Una vera sfida che lascia a bocca aperta PayPal e ApplePay, attuali competitor di Amazon.

Ma come si fa a pagare? Continua a leggere

Social commerce: la nuova frontiera dell’e-commerce

I social network sites sono ormai, non solo una fonte infinita di informazioni ma, oggi più che mai, una fonte d’acquisto. I maggiori siti di e-commerce stanno comprendendo sempre di più che senza i social network tutta quell’attività che prevede l’esperienza dell’acquisto online non avrebbe modo di esistere.

Proprio per questo gli over the top dell’e-commerce stanno espandendo il proprio business sfruttando la potenza e le caratteristiche dei social network.

Ma cos’è il social commerce?

Il social commerce è un nuovo paradigma di consumo che permette lo studio dei propri utenti in modo da capire tendenze e preferenze che porteranno all’acquisto. Infatti i social media, essendo per definizione “social”, basano la loro attività sulle interazioni tra le persone diventando oggi nuovi luoghi per le relazioni. La partecipazione e la discussione sono il punto di forza di queste piattaforme, infatti per questo motivo sono diventati canali fondamentali attraverso i quali le aziende hanno la possibilità di aumentare le vendite del proprio e-commerce.

I canali social più utilizzati per il social commerce sono Facebook, Instagram e Pinterest, di cui Facebook ha il primato essendo ormai diventato il principale social network di massa. Infatti all’interno di questi canali è stata inserita la possibilità di acquistare direttamente dall’account di un determinato e-commerce tramite il comando “buy it”, presente sia su Facebook, Instagram e Pinterest (solo negli USA).

Quando stiamo sui social ormai ci sentiamo al sicuro: gli amici con cui condividiamo i nostri pensieri, la nostra musica e le nostre esperienze, ci fanno sentire parte di un grande luogo confortevole e familiare. Ma allo stesso tempo, la consapevolezza dei rischi e dei tabù che si aggirano intorno ai social network ci mettono a disagio. Con l’introduzione del social commerce ci sentiamo violati di un qualsiasi pensiero, di un qualsiasi riflessione su un prodotto, un brand o un servizio. Contestualmente negli e- commerce cresce il voler fidelizzare il cliente, renderlo partecipe dei propri acquisti e dare la possibilità di poter decidere come, cosa e quando acquistare. Se per alcuni aspetti può sembrare una manovra innovativa e trasparente, in realtà il social commerce, come il web in generale, possiede il suo lato oscuro. Non è tutto oro ciò che luccica e non tutti gli acquisti sui social sono sicuri e tutelati. La presenza sui social network sites non fa di alcuni e-commerce piattaforme affidabili. Dunque una maggiore attenzione vi permetterà di sfruttare la possibilità di fare acquisti in comodità, ma soprattutto vi permetterà di non incappare in piattaforme di e-commerce illecite. Ad esempio, una realtà molto utile per valutare l’affidabilità delle e-commerce è Shopping Verify, piattaforma online di controllo degli e-commerce volta a garantire una maggiore sicurezza negli acquisti online. La piattaforma si basa prevalentemente sui commenti e le opinioni degli altri utenti. Uno scambio di esperienze dunque volte a garantire, tramite l’interazione tra utenti, una più sicura valutazione degli e-commerce in modo tale da riuscire a limitare il rischio, per gli utenti, di incappare in truffe o frodi da parte di e-commerce poco affidabili. Il sito internet risulta essere molto intuitivo: basta cercare la piattaforma di e-commerce di interesse e valutare, tramite gli altri commenti, se questa risulta essere affidabile oppure no. Qualora un utente volesse commentare (positivamente o negativamente) le prestazioni di un e-commerce basta commentare nella pagina di riferimento.

In più esiste la possibilità di valutare (tramite stelline iconiche che vanno da uno a cinque, in base alle preferenze) il servizio offerto dalle piattaforme di acquisti online. Una piattaforma, quella di Shopping Verify, sicura e veloce che permette una maggiore sicurezza di acquisto non solo sulle piattaforme e-commerce ma, oggi più che mai, anche sui social network sites.

Vuoi acquistare l’auto su Amazon? Scopri come funziona

Qualche mese fa è stato firmato l’accordo tra Amazon e FCA per avviare sulla piattaforma del colosso mondiale dell’e-commerce anche la vendita di alcuni modelli di auto.

Nei nostri acquisti 3.0 tra il libro e lo smartphone di ultima generazione possiamo “mettere nel carrello virtuale” anche l’auto? Non è proprio così!

Chi si aspettava di aprire la porta di casa e vedersi direttamente consegnata una scintillante automobile dovrà aspettare ancora un po’, perchè per ora ciò che si può fare online è scegliere il colore, i dettagli, gli interni da sempre desiderati e la possibilità di acquistare l’auto a prezzo scontato, tutto comodamente da casa.

Comprare l’auto online sembra essere diventato il fenomeno del momento e di certo non possiamo negarlo perchè si tratta di una novità, ma chi decide di affidarsi al web deve sapere anche altre cose.

E’ davvero un passo verso il futuro? Continua a leggere

E-commerce: ecco le abitudini degli italiani

Nella stagione dei saldi prima di fare acquisti è utile individuare il prezzo più conveniente e cercare la vera occasione. Ma come si muovono gli italiani in questa caccia al miglior affare? Quanto si interessano al tema e come cambiano le cose dalla Lombardia alla Sicilia, anche dal punto di vista dell’e-commerce?

idealo – il portale di comparazione prezzi che fornisce possibilità di risparmio per gli acquisti digitali – ha cercato di indagare sul fenomeno e di dare risposta ad alcune domande incrociando una serie di parametri oggettivi. L’istantanea ottenuta mette in luce situazioni prevedibili, conferma qualche luogo comune e mostra anche alcune sorprese.

Scopriamo le abitudini degli italiani. Continua a leggere

Acquisti online: i consigli del Blog del Consumatore

origshutterstock_pacchivuoti

Oggi vogliamo parlarvi di un fenomeno che anche in Italia si sta diffondendo sempre di più, quello degli acquisti online.

Al giorno d’oggi, quando parliamo di shopping, non ci rivolgiamo solo ad un pubblico femminile anzi, a volte quelli più interessati sono proprio gli uomini, soprattutto se si tratta di acquisti online. Nella maggior parte dei casi è chi ha poco tempo oppure chi detesta provare pantaloni, vestiti e quant’altro nei camerini dei negozi che preferisce affidarsi al web, trovandosi però poi a dover incrociare le dita e sperare che il prodotto arrivi.

Molti di loro, sia uomini che donne, non sanno però che con questa modalità di acquisto bisogna avere alcuni accorgimenti.

Leggi i consigli del Blog del Consumatore Continua a leggere

E-commerce: come comprare su Internet senza rischi

shutterstock_114235522 copia

Ecco il primo articolo di una serie dedicata all’e-commerce: gli acquisti online hanno infatti rivoluzionato il rapporto tra venditore e compratore e il modo di fare shopping, ma suscitano sempre diffidenze e paure.

La caratteristica del commercio elettronico è infatti che l’intera attività di acquisto/vendita viene svolta attraverso un sito web, cioè a distanza, senza che compratore e venditore si incontrino mai.

Da una parte l’e-Commerce porta vantaggi evidenti: è la merce a spostarsi direttamente a casa del cliente che la può ordinare in pochi secondi seduto sul proprio divano, con la possibilità di scegliere con più calma tra diversi siti, evitando così di recarsi in negozio.
Non solo: anche il pagamento avviene interamente online con modalità “smaterializzate” e in pochi clic. Continua a leggere