Bonus gas: scopri come ottenerlo

Il bonus sociale per il gas naturale è un’agevolazione prevista dalla legge e resa operativa dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente con la collaborazione dei Comuni, per i clienti domestici che si trovano in condizioni di disagio economico e le famiglie numerose.
Si tratta di un importo riconosciuto per il periodo di validità dell’agevolazione con l’obiettivo di aiutare le famiglie in difficoltà.

Chi ha diritto al bonus gas?

I clienti domestici che appartengono a un nucleo familiare:
– con ISEE non superiore a 8.265 euro;
– con almeno 4 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro;
– titolare di reddito di cittadinanza o di pensione di cittadinanza.

Il bonus spetta sia ai clienti di un contratto di fornitura individuale, sia in relazione all’utilizzo di un impianto di riscaldamento condominiale centralizzato alimentato a gas naturale.

Si precisa che il bonus si applica esclusivamente per il gas naturale distribuito a rete e non per il gas in bombola o gpl.

 

Come richiedere il bonus?

Dal 1° gennaio 2021 è sufficiente presentare ogni anno la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l’attestazione ISEE utile ad accedere alle prestazioni sociali agevolate.

L’INPS invierà al Sistema Informativo Integrato (SII) i dati del nucleo familiare in possesso dei requisiti richiesti e incrociando i dati ricevuti con quelli relativi alla fornitura di gas, verrà erogato automaticamente il bonus agli aventi diritto.

 

Quanto ammonta il bonus?

Il valore del bonus gas dipende da diversi fattori, tra questi la categoria d’uso associata alla fornitura, la zona climatica in cui si trova l’utenza e al numero di componenti della famiglia anagrafica.

Ammontare della compensazione per i clienti domestici (€/anno per punto di riconsegna)              anno 2021
        Zona climatica
A/B C D E F
Famiglie fino a 4 componenti
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura 30 30 30 30 30
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura + Riscaldamento 67 83 109 136 170
Famiglie oltre a 4 componenti
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura 46 46 46 46 46
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura + Riscaldamento 93 121 157 192 245

 

Quanto dura il bonus?

Il bonus gas viene riconosciuto per 12 mesi e può sempre essere rinnovato in presenza dei requisiti per averne diritto presentando apposita richiesta.
In prossimità della scadenza viene inviata una comunicazione che ricorda la data entro la quale effettuare il rinnovo.

In caso di cambio del fornitore, il bonus continua ad essere erogato senza interruzioni nelle bollette del nuovo venditore fino al termine del periodo di validità, con possibilità di rinnovo in presenza dei requisiti.

 

Come si applica il bonus?

Per le forniture individuali, l’importo del bonus viene scontato a rate, direttamente nelle bollette del periodo di validità dell’agevolazione.

Per le forniture relative al riscaldamento centralizzato condominiale alimentato a gas naturale, l’importo del bonus viene erogato in un’unica soluzione attraverso l’emissione di un “bonifico domiciliato”. Si tratta di un sistema di pagamento che consente di ritirare la somma spettante presso un ufficio postale, esibendo un documento di identità e il codice fiscale.

 

Per avere maggiori informazioni contattate gli Sportelli Energia di Casa del Consumatore dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00

  • MILANO
    tel. 02 76316809

 

  • GENOVA
    tel. 010 2091060

 

  • ROMA
    tel. 06 86358326

 

Articolo realizzato nell’ambito del progetto “Energia: Diritti a Viva Voce” finanziato da CSEA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *