La nuova Era della micromobilità elettrica

Il settore della micromobilità elettrica è in crescita a livello mondiale, con un’espansione che sta andando oltre ogni previsione. Muoversi in città con monopattini e bici elettriche è facile, pratico ed ecologico, inoltre, il Decreto Rilancio prevede un bonus fino a 500 euro per l’acquisto di monopattini elettrici. Continua a leggere per saperne di più!I vantaggi dell’e-Mobility

Sostenibilità: il primo punto a favore dei veicoli elettrici è la riduzione delle emissioni di inquinanti locali e de-carbonizzazione, con conseguente miglioramento della qualità dell’aria delle città e della vita dei cittadini. Si tratta quindi anche di un importante supporto nella lotta ai cambiamenti climatici.

Riduzione dell’inquinamento acustico: quando si parla di mobilità elettrica in relazione all’ambiente, è fondamentale ricordare anche l’impatto positivo garantito da questi mezzi di trasporto nell’abbattimento dell’inquinamento acustico, altro elemento centrale non solo per assicurare una migliore vivibilità nei grandi centri urbani ma anche per abbattere i danni che l’inquinamento acustico esercita sulla salute dei cittadini. Dalle ricerche in campo, si rileva che il rumore può causare diversi problemi di salute tra cui: disturbi nel sonno, stress, nervosismo, tinnito auricolare, disturbi della concentrazione, difficoltà di comunicazione e aggressività.
Non vanno inoltre sottovalutati i danni che l’inquinamento acustico esercita sugli animali. Sono numerose le conseguenze scatenate dal rumore eccessivo sulla fauna che popola il nostro pianeta, le ricerche infatti dimostrano come l’inquinamento acustico provochi sugli animali problemi di salute tra cui: aumento della frequenza cardiaca, perdita uditiva, abbandono del territorio, incapacità di ascoltare rumori ambientali essenziali per sopravvivere, il deficit nella riproduzione e altri cambiamenti comportamentali.

Risparmio economico: vale infine la pena soffermarsi su alcuni benefici economici offerti da questa tipologia di mobilità, tra cui il  bonus fino a 500 euro per l’acquisto di monopattini elettrici rilasciato previsto dal Decreto Rilancio.

Smart mobility: ridurre l’uso di mezzi pubblici in epoca di pandemia
Nel 2020, il settore della smart mobility ha ricevuto un impulso indiretto dalla pandemia da Covid-19, che induce le persone a limitare l’uso di mezzi pubblici, cercandone di alternativi in grado di garantire maggiore sicurezza. Il Decreto Rilancio annunciato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte il 15 maggio 2020, ha previsto infatti un bonus fino a 500 euro per l’acquisto dei mezzi della micromobilità elettrica come misura per il contenimento del contagio nella Fase 2.

Il bonus per l’acquisto di mezzi della micromobilità
L’incentivo consiste in uno sconto del 60% sul prezzo finale del mezzo, fino a un massimo di 500€ di rimborso, è disponibile per coloro che hanno acquistato un mezzo tra quelli compatibili con l’incentivo dal 4 maggio 2020. Sarà utilizzabile fino al 31 dicembre 2020.
Il bonus è accessibile per chi è maggiorenne, residente nei capoluoghi di Regione, di Provincia, nelle città Metropolitane e nei comuni con più di 50.000 abitanti e acquisterà o ha acquistato (non prima del 4 maggio) una bicicletta classica, una bicicletta a pedalata assistita, segway, hoverboard, monopattini e monowheel elettrici.

Questo articolo è stato realizzato nell’ambito del progetto POLO POSITIVO: una mobilità più ecologica è possibile. Programma delle iniziative di tutela dei consumatori e utenti 2019-20, approvato con d.g.r. XI/1051 del 17 dicembre 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *