Auto ibrida: le differenze tra mild hybrid, full hybrid e plug-in hybrid

Esistono tre tipi di auto ibride sul mercato: non tutte sono in grado di funzionare in autonomia solo con il motore elettrico. Continua a leggere per scoprire quali sono le differenze tra full hybrid, mild hybrid e plug-in hybridLa pubblicità delle automobili parla spesso di “zero emissioni“. Questo concetto viene impropriamente associato anche ad automobili ibride. Queste auto, però, non sono quasi mai totalmente a “zero emissioni”, anche se in determinate condizioni (e solo per alcuni modelli) è possibile viaggiare solo in elettrico.
Esistono ben tre tipologie di motorizzazioni ibride, ognuna con un livello crescente di importanza data alla parte elettrica del motore. Scopriamo insieme quali sono.

Le differenze tra mild hybrid, full hybrid e plug-in hybrid sono in termini di autonomia, efficienza, risparmio e performance e sono davvero notevoli. È bene sapere di quale ibrido si parla quando si va dal concessionario.

L’auto ibrida
Tecnicamente, quando si parla di automobile ibrida si parla di un’auto che dispone sia di un motore tradizionale e sia di un (o più) motore elettrico. Il motore elettrico è alimentato da batterie che si possono ricaricare tramite il motore a benzina oppure durante la fase di decelerazione. Il tutto viene gestito dalla centralina dell’auto.

Mild hybrid
Le vetture che possiedono una motorizzazione mild hybrid (o ibrido leggero) hanno una batteria ridotta e un motore elettrico poco potente, che funge da supporto per quello a benzina. Si attiva principalmente durante le partenze, senza però avere mai la possibilità di una propulsione esclusivamente elettrica. Il vantaggio delle mild hybrid è che solitamente sono automobili che hanno prezzi ridotti e sono meno pesanti.

Full hybrid
Sono le auto ibride più presenti sul mercato. Rispetto alle mild hybrid, possono far lavorare i due motori in modo più efficiente, soprattutto in città. Nelle full hybrid il motore a benzina e quello elettrico sono indipendenti tra loro. Per brevi tratti e a velocità contenute, le vetture full hybrid possono anche viaggiare in modalità solo elettrica.

Plug-in hybrid
Se le full hybrid hanno di fatto motori elettrici più potenti e performanti rispetto alle vetture mild hybrid, esistono automobili che sono il livello intermedio tra una vettura full hybrid e una vettura interamente elettrica. Le plug-in hybrid, infatti, hanno un motore elettrico abbastanza potente e munito di batterie abbastanza capienti da consentire di guidare per alcuni tratti (maggiori rispetto alle vetture full hybrid) esclusivamente in modalità elettrica. Inoltre, le batterie possono essere ricaricate esattamente come nelle automobili elettriche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *