Monopattini e hoverboard: ecco cosa cambia con il decreto sulla micromobilità

Il decreto sulla micromobilità elettrica introduce nuove regole per hoverboard, monopattini elettrici, segway e monowheel. Continua a leggere per scoprire quali sono le novità. 

Il decreto sulla micromobilità elettrica, firmato dal ministero dei Trasporti, deve essere ancora pubblicato in Gazzetta ufficiale. Da quel momento, i Comuni avranno la facoltà di aderire o meno alla sperimentazione entro 12 mesi dall’entrata in vigore del decreto e dovranno comunicare al Ministero infrastrutture e trasporti e al ministero dell’interno l’adesione alla sperimentazione entro 30 giorni.

 

Quali sono le novità introdotte? 

  • i minorenni possono viaggiare con i mezzi personali a propulsione elettrica ma solo se possiedono il patentino;
  •  il motore dei monopattini non può superare i 500 W di potenza;
  • segway e monopattini elettrici, invece, potranno circolare a velocità fino a 20 km/h solo su piste ciclabili o in aree riservate definite dai Comuni;
  • i mezzi dovranno essere provvisti del marchio CE;
  • si possono usare solo in determinate aree definite dai Comuni: gli hoverboard e gli altri dispositivi potranno circolare in città solo in determinate zone definite dai singoli Comuni (aree pedonali o piste ciclabili);
  • segnaletica obbligatoria: il regolamento impone l’obbligo di segnaletica;
  • segway e monopattini dovranno essere dotati di segnalatore acustico;
  • limiti di velocità: la potenza non deve superare i 500 Watt e la velocità deve essere limitabile a 6 km/h.
  • luci obbligatorie la sera: i mezzi sprovvisti di luci fisse e catarifrangenti adeguati non potranno circolare di sera.

Vuoi sapere di più sugli hoverboard? Clicca qui per saperne di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *