Canone tv: ultimi giorni per non pagarlo

Ormai sappiamo tutti che il Canone tv viene addebitato direttamente nella bolletta della luce e che deve essere pagato da chiunque detenga un televisore.

Questa modalità di pagamento viene applicata sulla presunzione che vi sia il televisore in tutte quelle case in cui è presente un’utenza di fornitura elettrica ad uso domestico residente. E’ possibile però che il titolare di un’utenza elettrica non detenga il televisore.

Che cosa deve fare per evitare l’addebito in bolletta del Canone tv?

Chi non ha il televisore, per non pagare il Canone tv, deve presentare la dichiarazione di non detenzione dell’apparecchio utilizzando l’apposito modello e seguendo le istruzioni indicate sul sito dell’Agenzia delle Entrate o della Rai.

La dichiarazione deve essere presentata entro il 31 gennaio 2018 perché abbia efficacia per l’intero anno.

Le dichiarazioni inviate dopo tale data, ma entro il 30 giugno, esonerano dall’obbligo di pagamento solo per il secondo semestre dell’anno in corso.

Il modello va presentato dal titolare dell’utenza elettrica o dall’erede tramite applicazione web Fisconline o Entratel, oppure tramite gli intermediari abilitati.

Per chi è impossibilitato ad inviare il tutto telematicamente, può inviare il modello, unitamente a copia di un valido documento di riconoscimento, tramite plico raccomandato senza busta, all’indirizzo Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello Abbonamenti TV – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

Inoltre, chi ha un indirizzo di posta elettronica certificata può inviare la dichiarazione, firmata digitalmente, all’indirizzo pec cp22.sat@postacertificata.rai.it

Vi ricordiamo che tale dichiarazionequalora si continui a non detenere l’apparecchio tv, deve essere presentata ogni anno.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Canone tv: ultimi giorni per non pagarlo

  1. E una tassa ingiusta …anche la Rai fa pubblicità all’interno dei suoi programmi , che viva di quella come la sette, e reti Mediaset. Tra un po’ ci tassano anche l’aria che respiriamo!!!

  2. Sicuri che si può utilizzare la posta elettronica certificata? Precedentemente non era concesso. Non vorrei che l’invio fosse nullo.

  3. Visto che ormai tutti la pagano e che gli introiti saranno raddoppiati se non triplicati non sarebbe opportuno abbassare ancora la quota cosi come si auspicava? Che 90 € sono ancira troppi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *