Bollette luce e gas in ritardo? Hai diritto all’indennizzo

Le bollette della luce e del gas devono essere emesse dal venditore entro 45 giorni dall’ultimo giorno di consumo addebitato (salvo termine diverso previsto dai venditori sul mercato libero).

Se questo termine non viene rispettato e la bolletta arriva in ritardo il consumatore ha diritto a ricevere un indennizzo.

Si tratta di un indennizzo automatico, stabilito dall’Autorità, che il consumatore ha diritto a ricevere e che si vedrà accreditare automaticamente nella prima bolletta utile. Purtroppo però, questo automatismo (chissà come mai) non sempre funziona e, proprio per questo motivo, è importante che ciascuno di noi conosca i propri diritti.

Fortunatamente gli obblighi non sono sempre e solo per i consumatori, ma anche per i fornitori di energia elettrica e gas che, quando non rispettano i termini stabiliti nell’emissione delle bollette, sono obbligati ad indennizzare il cliente.

Scopri quando hai diritto a ricevere l’indennizzo

Ecco gli indennizzi automatici dovuti nei casi di emissione tardiva di bollette:

  • ritardo fino  a dieci giorni solari, l’indennizzo automatico è di euro 6,00 con una maggiorazione di euro 2,00 ogni cinque giorni di ulteriore ritardo, fino ad un massimo di euro 20,00 per ritardi fino a quarantacinque giorni;
  • ritardo compreso tra quarantasei e novanta giorni solari, l’indennizzo è di euro 40,00;
  • ritardo oltre novanta giorni solari, l’indennizzo è di euro 60,00.

Invece, le bollette di chiusura devono essere recapitate al cliente entro sei settimane dal giorno della cessazione della fornitura. Per rispettare tale termine, la fattura deve essere emessa dal venditore non oltre il secondo giorno solare precedente la scadenza delle sei settimane se si tratta di bolletta in formato elettronico e non oltre l’ottavo giorno solare precedente tale scadenza in tutti gli altri casi.

Se l’emissione della fattura di chiusura avviene con un ritardo fino a dieci giorni solari, l’indennizzo automatico è di euro 4,00 con una maggiorazione di euro 2,00 ogni dieci giorni di ulteriore ritardo, fino ad un massimo di euro 22,00 per ritardi pari o superiori a novanta giorni;

Ricordiamo che i giorni solari sono quelli effettivi, inclusi i giorni festivi, e che gli indennizzi automatici devono essere riconosciuti ed accreditati al cliente, nel caso di ritardo nell’emissione della bolletta ordinaria, nella prima fattura utile, invece nel caso di bolletta di chiusura, l’indennizzo deve essere accreditato direttamente nella medesima fattura.

Se non hai ricevuto gli indennizzi automatici che ti sono dovuti, rivolgiti e segnalalo agli sportelli energia promossi dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas della Casa del Consumatore:

  • Milano: Via Bobbio, 6 dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 13:30 Tel. 02 76316809
  • Genova: Salita S. Leonardo, 9/2 dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 Tel. 010 2091060
  • Roma: Largo del Nazareno, 8/11 il lunedì dalle 10:00 alle 18:00, il mercoledì e venerdì dalle 10:00 alle 17:00 Tel. 06 64463420
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

16 risposte a “Bollette luce e gas in ritardo? Hai diritto all’indennizzo

  1. Le bollette non portano timbro data; impossibile dimostrare il ritardo.E se lo portassero come dimostrare che la consegna è giunta in ritardo ?

    • Bisogna considerare la data di emissione della fattura (la trovi scritta sulla bolletta) e non quando arriva nella tua cassetta della posta.

  2. CE ANCHE CHE LI MANDANO CON SCRITTA SOPRA LA BUSTA CHE E RACCOMANDATA PERO ARRIVA NEL BUCA LETTERE COME UNA LETTERA NORMALE SENZA CHE IO HO FIRMATO

  3. Io sono molti mesi che non ricevo la bolletta della luce ho fatto moltissimi reclami sia tramite mail che telefonici e non riesco ad averla non so piu che fare voi sapete indicarmi un modo per risolvere questo problema.

    • Il reclamo l’hai inviato tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o fax? Ti consiglio di contattare lo Sportello Energia di Casa del Consumatore al numero 0102091060 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00. Ciao!

  4. Buonasera ho ricevuto una e-mail da parte del mio fornitore gas e luce nella quale mi si dice che c’è stato un blocco consumi e di conseguenza devo pagare una bolletta di 335.00 euro.Ho diritto in questo caso all’indennizzo?Se si come mi devo muovere?Grazie.

  5. Buonasera, ho ricevuto una mail da parte del mio gestore gas e luce nella quale mi si chiede un pagamento di 335€ di luce per un blocco fattura da parte loro. Ho diritto ad avere l’indennizzo di cui parlate e se sì come mi devo muovere? Grazie

    • Hai diritto all’indennizzo automatico se l’emissione della fattura è tardiva. Non conoscendo nè la data di emissione della tua fattura nè il periodo fatturato mi dispiace ma non posso darti una risposta. Per avere maggiori informazioni contatta lo sportello Energia di Casa del Consumatore allo 0102091060 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

  6. Ricevo il le bollette tramite email ed automatico addebito in c.c. il mio fornitore Hera di gas e luce causa loro disguidi dal aprile 2016 non mi ha piu’ conteggiato il gas mandando regolarmente le bollette con solo acqua e luce eccetto una compresa di gas in luglio 2016 con accredito a mio favore di pochi euro, avendo il fotovoltaico e il termico solare sinceramente non pensavo piu di tanto a questo ai costi e ai consumi avendo in addebito il quanto e per aver meno pensieri per la testa… ottobre 2017 arriva bolletta solo di gas di €. 2.302.00 (900 solo tasse il resto consumo effettivo) perplesso mi informo Hera si scusa e propone il dilazionamento in 6 rate per il disguido (tutta la via del paese ha subito questo disguido di fatturazione)… quindi mi par di capire che potrei usufruire di qualche benificio. Ringraziando anticipatamente Paolo

    • Ti dovrebbero dilazionare l’importo almeno in tante rate quante le bollette che avresti dovuto ricevere. Contatta lo Sportello Energia di Casa del Consumatore allo 0102091060 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 per avere maggiori informazioni.

    • Bisogna verificare se l’importo che ti chiedono è dovuto. Contatta lo 0102091060 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *