Acquistare online o in negozio. Dove conviene?

Sono sempre di più i consumatori che acquistano online, non rinunciando però all’esperienza degli store offline: ai consumatori piace entrare nei negozi, provare gli abiti e testare prodotti di elettronica ma l’acquisto effettivo avviene, in un secondo momento, su piattaforme online.

Lo conferma Nielsen con un’indagine su 13.000 individui di 24 nazionalità diverse, dalla quale è emerso che fra gli italiani presenti sul web, il 12% si pone l’obiettivo di acquisire informazioni sul prodotto mentre l’ 88%, oltre ad informarsi, vuole fare acquisti online. Non solo: dall’indagine gli italiani (79%) sono propensi ad acquistare prodotti oltreconfine, superando la media europea che è pari al 65%.

Ma che cosa spinge i consumatori ad acquistare online?

Acquistare online è diventata un’esperienza alla quale i consumatori non possono e non vogliono rinunciare. L’abbattimento di tempo e di denaro sono due tra i fattori che maggiormente hanno influito su tale cambio di rotta.

Il risparmio in denaro risulta essere ben evidente dalla ricerca condotta da Idealo, il quale sostiene che gli italiani risultano essere al primo posto per potenziale capacità di risparmio online. Inoltre il 94% degli italiani ha dichiarato che, prima di fare un acquisto, confronta i prezzi online e offline. Questo dato, sommato alla ricerca di Nielsen sul forte utilizzo degli acquisti online, fa pensare che i prezzi dei venditori via internet siano sicuramente minori rispetto a quelli applicati nei negozi classici.

Anche la vera e propria esperienza di un acquisto online non è da sottovalutare: il modus operandi è molto diverso rispetto alla veterana esperienza di acquisto. Si pensi ad Amazon e alla varietà di prodotti e categorie di prodotti che propone ad hoc in base alle ricerche effettuate dall’utente.

Lo smartphone è diventato lo strumento principale per fare acquisti. In pochi click il tuo acquisto può dirsi concluso, l’esperienza di acquisto invece no. Le app in questo senso sono ottimi strumenti per gli acquirenti online in quanto garantiscono una certa sicurezza e affidabilità.

La fidelizzazione infatti, gioca un ruolo cruciale per gli acquisti online: l’indagine di Nielsen mostra, oltrettutto, quanto sia importante per gli e-consumer la verifica dell’affidabilità e della sicurezza della piattaforma in cui prevedono di fare acquisti.

In questo senso la media globale (60%) e gli italiani (60%) vogliono potersi fidare delle piattaforme e-commerce dal quale comprano, sia per quanto riguarda i metodi di pagamento, sia per ciò che concerne l’utilizzo dei dati personali e la privacy.

Tirando le somme dai dati analizzati risulta esserci una maggiore propensione per gli acquisti online, accompagnata però da un minimo di incertezza sull’affidabilità delle piattaforme di e-commerce. Ma per abbattere anche questa barriera e conoscere l’affidabilità o meno di un e-commerce, prima di ogni acquisto è utile consultare ShoppingVerify, nel quale troverete le esperienze di acquisto di persone di tutto il mondo, che vi aiuteranno a scegliere i migliori e-commerce dai quali acquistare.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Acquistare online o in negozio. Dove conviene?

  1. E’ vero che e’ comodo e qualcosa si risparmia, ma io acquisto on line anche perche’ riesco a trovare cio’ che voglio,cosa che invece nei negozi non accade.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *