Social commerce: la nuova frontiera dell’e-commerce

I social network sites sono ormai, non solo una fonte infinita di informazioni ma, oggi più che mai, una fonte d’acquisto. I maggiori siti di e-commerce stanno comprendendo sempre di più che senza i social network tutta quell’attività che prevede l’esperienza dell’acquisto online non avrebbe modo di esistere.

Proprio per questo gli over the top dell’e-commerce stanno espandendo il proprio business sfruttando la potenza e le caratteristiche dei social network.

Ma cos’è il social commerce?

Il social commerce è un nuovo paradigma di consumo che permette lo studio dei propri utenti in modo da capire tendenze e preferenze che porteranno all’acquisto. Infatti i social media, essendo per definizione “social”, basano la loro attività sulle interazioni tra le persone diventando oggi nuovi luoghi per le relazioni. La partecipazione e la discussione sono il punto di forza di queste piattaforme, infatti per questo motivo sono diventati canali fondamentali attraverso i quali le aziende hanno la possibilità di aumentare le vendite del proprio e-commerce.

I canali social più utilizzati per il social commerce sono Facebook, Instagram e Pinterest, di cui Facebook ha il primato essendo ormai diventato il principale social network di massa. Infatti all’interno di questi canali è stata inserita la possibilità di acquistare direttamente dall’account di un determinato e-commerce tramite il comando “buy it”, presente sia su Facebook, Instagram e Pinterest (solo negli USA).

Quando stiamo sui social ormai ci sentiamo al sicuro: gli amici con cui condividiamo i nostri pensieri, la nostra musica e le nostre esperienze, ci fanno sentire parte di un grande luogo confortevole e familiare. Ma allo stesso tempo, la consapevolezza dei rischi e dei tabù che si aggirano intorno ai social network ci mettono a disagio. Con l’introduzione del social commerce ci sentiamo violati di un qualsiasi pensiero, di un qualsiasi riflessione su un prodotto, un brand o un servizio. Contestualmente negli e- commerce cresce il voler fidelizzare il cliente, renderlo partecipe dei propri acquisti e dare la possibilità di poter decidere come, cosa e quando acquistare. Se per alcuni aspetti può sembrare una manovra innovativa e trasparente, in realtà il social commerce, come il web in generale, possiede il suo lato oscuro. Non è tutto oro ciò che luccica e non tutti gli acquisti sui social sono sicuri e tutelati. La presenza sui social network sites non fa di alcuni e-commerce piattaforme affidabili. Dunque una maggiore attenzione vi permetterà di sfruttare la possibilità di fare acquisti in comodità, ma soprattutto vi permetterà di non incappare in piattaforme di e-commerce illecite. Ad esempio, una realtà molto utile per valutare l’affidabilità delle e-commerce è Shopping Verify, piattaforma online di controllo degli e-commerce volta a garantire una maggiore sicurezza negli acquisti online. La piattaforma si basa prevalentemente sui commenti e le opinioni degli altri utenti. Uno scambio di esperienze dunque volte a garantire, tramite l’interazione tra utenti, una più sicura valutazione degli e-commerce in modo tale da riuscire a limitare il rischio, per gli utenti, di incappare in truffe o frodi da parte di e-commerce poco affidabili. Il sito internet risulta essere molto intuitivo: basta cercare la piattaforma di e-commerce di interesse e valutare, tramite gli altri commenti, se questa risulta essere affidabile oppure no. Qualora un utente volesse commentare (positivamente o negativamente) le prestazioni di un e-commerce basta commentare nella pagina di riferimento.

In più esiste la possibilità di valutare (tramite stelline iconiche che vanno da uno a cinque, in base alle preferenze) il servizio offerto dalle piattaforme di acquisti online. Una piattaforma, quella di Shopping Verify, sicura e veloce che permette una maggiore sicurezza di acquisto non solo sulle piattaforme e-commerce ma, oggi più che mai, anche sui social network sites.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *