Scopri le ultime novità sul Canone Rai

canone rai

Finalmente riusciamo a fare chiarezza sul Canone Rai in bolletta, anche perché in questi mesi le domande che i consumatori si sono posti, sono state davvero tante e tra le più varie.

Rete Consumatori Italia, grazie al finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico, ha lanciato il progetto #CANONEINBOLLETTA.IT per assistere ed informare cittadini su come devono comportarsi con questa nuova modalità di pagamento del Canone Rai.

Chi ha la TV e non ha ricevuto l’addebito del Canone in bolletta, che cosa deve fare? Scopri chi deve pagare il Canone.

Sia che si tratti di dimenticanza della Società elettrica o di altro, chi possiede il televisore deve mettersi in regola con il pagamento, che dovrà essere effettuato in un’unica soluzione con il modello F24 scaricabile dal sito dell’Agenzia delle Entrate o cliccando QUI. Attenzione, per pagare il Canone con l’F24, hai tempo fino al 31 ottobre!

Ci sono poi, tante altre situazioni particolari che, per pagare, deve essere utilizzato il modello F24, ne elenchiamo alcune:

– il figlio che ha la residenza nella seconda casa dei genitori;

– ciascuna famiglia che risiede in una casa multifamiliare, quando nella palazzina c’è un solo contatore;

– l’inquilino, se il contratto di energia elettrica è intestato al proprietario di casa;

– i portieri che risiedono in un’abitazione messa a disposizione dal condominio;

– chi ha effettuato la voltura ed entro la fine dell’anno non stipula un nuovo contratto;

– chi ha ricevuto in bolletta il canone, ma di importo inferiore a quello dovuto (in questo caso dovrà essere versata la differenza con F24).

Questi, sono solo alcuni casi, se hai bisogno di ulteriori informazioni o chiarimenti, ti invitiamo a contattare Rete Consumatori Italia attraverso i suoi canali:

  • il sito web www.canoneinbolletta.it, dove puoi trovare assistenza online e tutte le informazioni di cui hai bisogno;
  • il numero verde 800.168.566 per metterti in contatto direttamente con l’operatore attraverso il tasto “prontocanoneinbolletta”.

Si tratta di un servizio gratuito per i consumatori che hanno bisogno di informazioni ed assistenza sulle modalità di pagamento del Canone Rai.

Concludiamo con una bella notizia per tutti e soprattutto per le nostre tasche perché, dal prossimo anno, è prevista una diminuzione dell’importo del Canone Rai a 90 euro. Se ripensiamo a quanto abbiamo sborsato gli anni precedenti, questo possiamo definirlo un passo avanti e voi cosa ne dite? Gradite la diminuzione o vi aspettate altro?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

13 risposte a “Scopri le ultime novità sul Canone Rai

    • Per febbrari: indipendentemente che arrivi o meno il segnale Rai, bisogna pagare il Canone perché in casa c’è il televisore.

  1. mimmo pago volentieri senza la pubblicita’ / o / con la pubblicita’ non si deve pagare il canone come le altre reti televisive … e semplicissimo no …

  2. E’ una estorsione legalizzata,poi dicono che una buona parte di noi meridionali non la paga,ma anche al nord.
    Non puoi far pagare un canone e poi rifilarci lo stesso numero di pubblicita’ delle emittenti private.
    Ma altrimenti come fanno a pagare Tizio, Caio e Sempronio.
    Prima si mandano a casa queste persone e meglio e’.
    Altrimenti dovremmo tutti noi italiani dal primo all’ultimo fare una class action

  3. Buongiorno, ho un piccolo appartamento dove ho la residenza ma dove in realtà non abito in quanto da anni convivo con la mia compagna a casa sua. Nell’appartamento non ci sono televisioni e viene perlopiù utilizzato come magazzino per la mia attività. A fine gennaio ho provveduto a inviare a mezzo raccomandata l’autocertificazione per l’anno 2016 di non possesso di apparecchi televisivi sia all’ufficio competente dell’Agenzia delle Entrate a Torino sia al mio gestore di energia elettrica. Nonostante ciò mi sono trovato comunque addebitato in bolletta il canone. Io ho rifatto il bollettino postale pagando solo la quota concernente la fornitura di energia elettrica. Ho agito correttamente? Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *