Cerchi l’artigiano su internet? Occhio al prezzo da pagare

rubinetto perde

Brutta sorpresa al rientro dalle vacanze?! Il rubinetto perde acqua e dovete chiamare un idraulico?

Nell’era digitale in cui viviamo, questo non sembra più un grosso problema perché ci basta digitare due parole sullo smartphone e troviamo subito chi abbiamo bisogno: idraulici, fabbri, elettricisti… si trovano proprio tutti. Sono artigiani pronti ad intervenire in qualsiasi momento della giornata ed ovunque vi troviate, ma poi questa disponibilità si farà sentire quando aprirete il portafoglio per pagare. Ormai si sa che la tempestività si paga, però qui sembra che qualcuno se ne stia approfittando.

Vediamo perché.

In questi giorni sono molte le persone che, colte di sorpresa, hanno digitato il numero dell’artigiano trovato sul web, soprattutto perché hanno letto che promette di intervenire in poche ore. Al momento di pagare il conto però, hanno capito che questa immediatezza si paga ed anche cara!

Sono gli stessi artigiani a dare ragione ai clienti, perché effettivamente il prezzo che alla fine questi ultimi devono pagare, non comprende solo la riparazione e l’uscita del tecnico, ma anche una percentuale che va al call center per il servizio fornito, cioè per averli messi in contatto con l’artigiano.

Quando l’intervento di un tecnico è necessario, soprattutto se è agosto e quello di nostra fiducia è in ferie, affidarsi al web sembrerebbe l’unica soluzione possibile anche se i costi sono molto elevati. Per evitare una doppia sorpresa (prima l’inconveniente e poi quella di dover spendere un sacco di quattrini), bisogna avere alcuni accorgimenti.

Per prima cosa chiedete quanto tempo dovrete aspettare l’arrivo del tecnico perché, anche se sul web vi promettono l’intervento in un’ora, non è detto che la promessa venga mantenuta e, dato che vi trovate in una situazione di emergenza è sempre meglio chiedere. Inoltre conviene informarsi sul costo della chiamata e farsi fare un preventivo per il lavoro che il tecnico dovrà svolgere e, se il prezzo chiesto vi appare spropositato, date un acconto di circa 1/3 e rivolgetevi ad un altro tecnico per chiedere una perizia.

A questo punto non ci resta da dire che per il vostro portafoglio converrebbe non affidarsi al web, lasciare lo smartphone in tasca e cercare un artigiano come si faceva un tempo, chiedendo al vicinato e ad amici, soluzione (quando è possibile) certamente più conveniente.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *