Bollette: hai ricevuto un maxi-conguaglio? Ecco cosa devi fare!

vademecum copertina

Ultimamente sono tante le persone che ci contattano perché hanno ricevuto delle bollette di conguaglio molto care (anche fino a migliaia di euro!),. Prima di spaventarvi vi consigliamo di fare particolari controlli:

Per prima cosa verificate se ci sono stati degli errori di fatturazione, ad es. consumi già pagati ad un altro fornitore o consumi sbagliati. In questo caso dovrete inviare un reclamo scritto al Fornitore per rettificare il problema, che dovrà rispondervi entro 40 giorni. Consigliamo di inviare il reclamo prima della scadenza della fattura e comunicare la lettura.

Se il conguaglio è riferito ad un consumo effettivo si deve:

  • considerare da quanti anni non è stata fatta lettura del contatore. Tenete ben presente che sono dovuti solo i consumi degli ultimi 5 anni perché gli altri sono prescritti.
  • se c’è stato un cambio di fornitore, fare una verifica della lettura di switch (il passaggio da un fornitore all’altro).

Ma che cos’è un conguaglio?

E’ l’importo dovuto quando i volumi consumati sono superiori a quelli fatturati. Viene calcolato un pareggio tra i due valori, tra l’importo totale dovuto e quello già pagato.

Si può ricevere un conguaglio che riguardi un arco temporale vasto perché non tutti i contatori dell’energia elettrica sono telegestiti (cioè, non sono teleletti dal Distributore).

Invece per i contatori del gas, il Distributore deve compiere un tentativo di lettura:

  • almeno una volta l’anno per i clienti con consumi fino a 500 Smc/anno (stimati al metro cubo all’anno);
  • almeno 2 volte l’anno, per i clienti con consumi superiori a 500 Smc/anno e fino a 1.500 Smc/anno;
  • almeno 3 volte l’anno, per i clienti con consumi superiori a 1.500 Smc/anno e fino a 5.000 Smc/anno;
  • almeno una volta al mese per i clienti con consumi superiori a 5.000 Smc/anno.

 

Se si tratta di un conguaglio molto elevato su consumi effettivi, in assenza di errori, tenete ben presente che sono dovuti i consumi degli ultimi 5 anni, gli altri sono prescritti. Inoltre per l’importo dovuto potrete chiedere la rateizzazione con un numero di rate concordato con il Fornitore.

 

Non facciamo confusione tra Distributore e Fornitore!

Il Distributore è il soggetto che installa il contatore, ne effettua la manutenzione e svolge l’attività di lettura.

Il Fornitore è colui con cui avete stipulato il contratto aderendo a delle offerte.

 

Per assistenza e consulenza (e per avere una copia gratuita del nostro vademecun bollette luce e gas) vi potete rivolgere ai seguenti sportelli energia riconosciuti dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas della Casa del Consumatore:

  • Milano: Via Bobbio, 6 dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 13:30 Tel. 02/76316809
  • Genova: Salita S. Leonardo, 9/2 dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 Tel. 010/2091060
  • Roma: Largo del Nazareno, 8/11 il lunedì dalle 10:00 alle 18:00, il mercoledì e venerdì dalle 10:00 alle 17:00 Tel. 06/64463420

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Bollette: hai ricevuto un maxi-conguaglio? Ecco cosa devi fare!

  1. CERCATE DI FARE VOI QUALCOSA PER RISOLVERE, PREVENIRE E’ MEGLIO CHE CURARE! CHE CI SONO A FARE I CONTATORI IN TEMPO REALE? ho ricevuto un conguaglio di 3 anni, è una vergogna!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *