Dal Comune di Milano 700 mila avvisi “bonari” per multe: ecco come difendersi

index

Da alcuni giorni la Casa del Consumatore è subissata da segnalazioni di cittadini che hanno ricevuto dal Comune di Milano avvisi bonari di pagamento per multe relative agli anni 2011-2012, non pagate o presunte tali.

Secondo i dati che circolano, si tratta di un imponente invio di massa (700 mila “avvisi bonari”), per un ammontare totale di sanzioni di circa 130 milioni di euro

Nella comunicazione inviata, il Comune precisa che non è possibile ricorrere contro l’avviso. Che fare quindi se non si è mai ricevuta la multa o se, diversamente a quanto risulta al Comune, la multa è stata già a suo tempo pagata?

Se avete già pagato la multa e siete in possesso di prova del pagamento (es. bollettino postale) potete recarvi presso lo sportello del Comune di Milano in via Friuli 30, dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13.00, per dare prova dell’avvenuto pagamento e richiedere l’annullamento della sanzione.

Nel caso invece in cui non siate in grado di trovare la prova del pagamento, risalente agli anni 2011-2012, o non vi risulta di non aver mai ricevuto notifica della multa, potrete rivolgervi alla Casa del Consumatore, che vi aiuterà nella gestione della pratica per far valere i vostri diritti.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

9 risposte a “Dal Comune di Milano 700 mila avvisi “bonari” per multe: ecco come difendersi

  1. Buongiorno,
    apprezziamo il contributo che date ai consumatori. Proprio per questo vi chiediamo di correggere alcune inesattezze nel testo relativo agli avvisi bonari. L’invio del Comune, che risponde a un obbligo di legge, riguarda multe non pagate nel 2011 (cartelle esattoriali) e multe non pagate nel 2012 (avviso bonario che consente di risparmiare la maggiorazione del 40-50% circa che c’è con ingiunzione). In entrambe i casi è possibile, dimostrando la correttezza della propria posizione, ricorrere contro la contravvenzione presso gli uffici di via Friuli ma anche via mail. Ricordiamo che il margine di errore è solitamente del 3,5%.
    Grazie se potete integrare la nota. Cordialmente,
    Maria Emanuela Adinolfi, ufficio stampa Comune di Milano

  2. Ho ricevuto un avviso bonario il 19 gennaio 2015 di una contestazione che ritengo non sia mai stata notificata, da allora ho scritto tre email e una email con pec all’Ufficio preposto ma ad oggi, passato ormai un mese nessuna risposta.
    Sono ormai residente in altra regione italiana e la mia scelta sarà pagare anche se ritengo ingiusto oppure spendere la stessa cifra per recarmi a Milano per accertare quanto successo.

  3. Buongiorno,
    HO RICEVUTO UNA CARTELLA CON 3 MULTE (AVVISO BONARIO) TUTTE RIPORTANTE L’ANNO 2012, MULTE DELLE QUALI NON RICORDO MINIMAMENTE DI AVERLE PRESE TRALALTRO HANNO CIFRE CHE NON SI POSSONO ABBINARE A QUALCHE INFRAZIONE AD ES. 164’00 €- 170’00 € – 58’00 € BEH L’ULTIMA CI POTREBBE STARE MA RIPETO NESSUN AVVISO O NOTIFICA. UN TOTALE DI €398’00
    CHE DOVREI PAGARE ENTRO 30 GIORNI E SENZA POSSIBILITA’ DI RATEIZZARLE ,CON IL RISCHIO DI VEDERMI PIGNORATI BENI O IL FERMO AUTO. SONO UN ESODATO DI 59 ANNI SENZA REDDITO L’UNICA VETTURA CHE POSSIEDO HA 15 ANNI HO UNA CASA INTESTATA DOVE CI VIVO.
    LA LETTERA MI AVVISA CHE POSSONO PIGNORARMELA MA DICO PER 398 EURO?
    COSA POSSO FARE?

  4. Buongiorno
    ho ricevuto un avviso bonario per il pagamento di due multe del 2013 che non avrei mai pagato per mancata esposizione pass auto residenti (sotto casa mia). Premesso che non ho mai ricevuto alcuna multa (altrimenti avrei immediatamente contestato), mai nessuna notifica, mai tolto il pass dall’auto, essendo passati 2 anni (dico DUE ANNI) ovviamente mi risulta impossibile dimostrare le mie ragioni. TRUFFA VERA E PROPRIA

  5. E’ il solito carrozzone dell’inefficienza dei comuni,in questo caso Milanese, anch’io ho ricevuto una multa,(trasportavo un disabile al 100%) e per farlo scendere ed accompagnarlo nel palazzo dove doveva entrare, ho parcheggiato alla meglio che potevo. Malgrado avessi esposto il tagliando del disabile sul parabrezza, il parcheggio per disabile era occupato da un suv senza relativo permesso, ad ogni modo ho pagato la multa lo stesso giorno che mi è stata notificata, senza uscire dall’ufficio postale….Mi e’ arrivato il sollecito di pagamento, ho provato a telefonare ma dopo 2 ore ca. di attesa nessuno mi ha risposto. Ho inviato e-mail senza risposta. Aspetto che mi vengano a pignorare, dopodichè li denuncerò e chiederò i danni.

  6. Ho ricevuto un ‘avviso bonario’ per una multa risalente all’ottobre 2013 (€ 91 per passaggio su corsia dei mezzi pubblici, riducibile a € 80 entro i primi 60 gg.-?-; riducibile del 30% entro i primi 5 gg. dalla notifica). Sono in possesso del bollettino che attesta l’avvenuto pagamento della multa con la riduzione del 30% (€ 63,70 su € 91); telefonando allo 020202 però
    (dopo un certo tempo, perché l’impiegata confondeva una ‘H’ presente nel numero di targa della mia vettura probabilmente con un ‘K’, dichiarava a più riprese che la vettura non esisteva e doveva richiedere l’aiuto di un collega)
    mi è stato contestato che avevo pagato non entro i 5 giorni prescritti, ma il settimo giorno dall’avvenuta notifica. Per questo motivo, senza nessuna comunicazione a me, è stata fatta partire una pratica come se non avessi pagato nulla. Mi è stato anche precisato che l’importo richiesto con l’avviso bonario (€ 115) era già frutto di un complicato conguaglio e che non avrei potuto chiedere alcun rimborso. Ritengo profondamente ingiusto tutto ciò. Mi piacerebbe anche sapere quanto di queste cifre vada al Comune di Milano e quanto invece serva a far sopravvivere questi assurdi uffici con impiegati semideficienti e non certo stimabili, ma superallenati a rastrellare fondi, in particolare in questo periodo dell’anno.

  7. Ho ricevuto l’avviso bonario per una multa mai notificata, ho scritto la mail come dice l’ ufficio stampa Comune di Milano entro i termini corretti, in tutta risposta mi è arrivato l’avviso di pagamento maggiorato.
    Come al solito si vuole minimizzare l’inefficienza di questa giunta.
    Cosa deve fare un cittadino per difendere i propri diritti?

  8. Ho ricevuto un avviso bonario dal Comune di Milano per tre multe prese nel 2014, tengo a precisare che le ho pagate entro i 5 giorni, ma invece di euro 42,70 ho pagato euro 41,00 per ogni multa,ho inviato le ricevute di pagamento via mail è mi hanno risposto che devo ancora pagare euro 177,00 delle tre multe e gli euro 41,00 lo avrebbero tenuto come acconto. Mi chiedo per euro 1,70 se è possibile non beneficiare più del pagamento scontato del 30%.
    Cosa deve fare un cittadino che paga in anticipo ?
    Per un euro e settanta !!!!!

    • Sono appena tornato dall’Ufficio del Comune di Via Friuli dove mi sono recato per avere chiarimenti su un’identico caso. 4 multe di euro 42,70 per le quali ho pagato al ricevimento i 41 euro indicati nei verbali + un’altra di 233,40 per la quale ho pagato il minimo indicato nel verbale.
      Ora dovrei pagare ancora 467 euro oppure fare ricorso al Giudice di Pace pagando ulteriori 70 euro e senza la certezza alcuna di vedere diminuito l’importo in quanto “dovuto secondo il codice”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *