Il menù giusto per le vacanze

Con l’aumento delle temperature, è necessario rivedere le proprie abitudini alimentari e i cibi da privilegiare nelle giornate più calde. Infatti, con il caldo, i processi digestivi sono meno efficienti e il metabolismo è più lento, per cui richiede un minor numero di calorie.

Per questo motivo, è meglio preferire cibi leggeri, frutta e verdura che evitano problemi come, ad esempio, cattiva digestione, stipsi o bruciori di stomaco.

Per iniziare al meglio la giornata, è fondamentale fare una colazione abbondante: in vacanza si ha più tempo e quindi finalmente la si può gustare con calma.
A colazione si consiglia di mangiare: yogurt, fette biscottate con la marmellata, caffè, tè, cereali oppure frutta di stagione.
La colazione è importante per evitare di mangiare eccessivamente a pranzo e in più serve ad affrontare sia le lunghe giornate al mare tra bagni, sport e affaticamento per il caldo, sia le passeggiate in montagna o in una città d’arte.

Non è sbagliato neppure fare uno spuntino leggero a metà mattinata: un frutto, una barretta o uno yogurt ti toglieranno la fame senza appesantirti.

A pranzo e cena, cerca di mangiare pesce, frutta, verdura o in generale cibi semplici, poco conditi e “freddi” (insalata di riso, pomodoro e mozzarella, panini,…).

Evita cibi elaborati o che possono essere stati conservati male e che quindi rischiano di essersi deteriorati per il caldo (latticini, dolci con creme,…): potrebbero causarti problemi intestinali spiacevoli.
Per lo stesso motivo, conserva in una borsa frigo gli alimenti che porti in spiaggia e, all’estero, fai molta attenzione all’acqua corrente (bevi solo quella in bottiglia ed evita bibite con ghiaccio) e a frutta e verdura che non si sbucciano: potrebbero essere state lavate con acqua non potabile.

I bambini, che al mare si stancano molto, hanno bisogno anche di una ricca merenda pomeridiana: il gelato è perfetto per i suoi valori nutritivi ed è da preferire quello artigianale.

Cibi più semplici sono anche più facili da digerire e ti permetteranno quindi di fare prima il bagno in mare senza rischiare congestioni.

La frutta più indicata è, ovviamente, quella di stagione: pesche, albicocche, melone, prugne, fragole, ciliegie, lamponi, mirtilli, anguria, avocado e ananas (che è anche un potente brucia-grassi e drenante e aiuta quindi a combattere la cellulite).
Carote, pomodori e radicchio sono invece ricchi di antiossidanti e di vitamine che favoriscono l’abbronzatura.

Ci sono infatti alcuni cibi che, essendo ricchi di betacarotene, favoriscono la tintarella: sono i cibi “giallo-arancio”, come, ad esempio, albicocche, carote, melone e peperoni. Questi alimenti rendono la pelle più ambrata e contribuiscono a proteggere e idratare la pelle sotto il sole.

Oltre a quello che si mangia, è importante bere molta acqua: almeno due litri d’acqua al giorno eviteranno la disidratazione e, con l’aggiunta di integratori di magnesio e potassio, ti permetteranno di reintegrare i sali minerali persi con il sudore.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *