Il decalogo del buon bagnante

mareCon l’avvicinarsi della bella stagione, le spiagge tornano ad affollarsi di appassionati del mare che amano nuotare, prendere il sole o fare sport “estivi” come surf o sub.  Anche il mare, però, ha le sue regole per evitare incidenti spiacevoli e per rispettare gli altri e l’ambiente: per questo motivo, vogliamo ricordarvi le dieci regole che un buon bagnante deve seguire per godersi le bellezze della spiaggia senza correre rischi:

1- Evita di esporti al sole nelle ore più calde della giornata, cioè dalle 12 alle 15, perché una lunga esposizione, soprattutto nelle ore centrali, può causare eritemi e melanomi: abbronzarsi è bello, ma senza ustionarsi o rischiare la salute! Per questo, proteggi soprattutto i bambini, più sensibili, cercando di farli giocare sotto l’ombrellone.
2- In ogni caso, metti la crema solare con una protezione adeguata in base alla forza del sole e alla sensibilità della tua pelle (mettere una protezione 6 non serve a nulla!) e ripeti l’applicazione della crema più volte nel corso della giornata, dopo bagni e docce.
3- Dopo una lunga esposizione al sole o dopo un’intensa attività fisica, entra in acqua gradualmente e, comunque, evita di fare il bagno prima che siano passate tre ore dall’ultimo pasto: non importa quanto tu sia bravo a nuotare o quanto poco tu abbia mangiato perché un malore può sempre capitare se si entra in acqua durante la digestione.
4- Anche se sei un esperto nuotatore, non fare il bagno quando la balneazione è vietata e non allontanarti mai troppo dalla riva, soprattutto oltre la zona segnalata dalle boe, per il rischio di passaggio di imbarcazioni e perché le correnti possono rendere difficoltoso il tuo ritorno a riva.
5- In ogni caso, non fare il bagno se non sei in perfette condizioni di salute e, comunque, non sforzarti eccessivamente, soprattutto se ti senti stanco.
6- Se non sai nuotare bene, evita l’acqua alta: ci si può bagnare tranquillamente rimanendo vicini alla spiaggia!
7- Non tuffarti dagli scogli: non puoi mai sapere cosa si nasconde sotto la superficie dell’acqua.
8- Tieni sempre d’occhio i tuoi bambini: non lasciarli mai soli, soprattutto quando fanno il bagno.
9- Ricorda che la spiaggia non è il deposito dei tuoi rifiuti: non buttare cartacce o mozziconi di sigaretta nella sabbia o in mare.
10- Rispetta gli altri: evita schiamazzi, toni alti del telefono, musica a tutto volume, pallonate e non portare animali, se non nelle zone ove è consentito, e anche in quel caso rispetta le altre persone che possono avere paura.

Sul sito della Guardia Costiera, è possibile trovare ulteriori norme di comportamento e consigli utili per un corretto svolgimento di tutte le attività “marine”: dalla pesca sportiva al surf, al windsurf, fino alle immersioni e all’utilizzo di barche e acquascooter.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *