Caro-luce ottobre 2013: la classifica delle offerte elettriche più convenienti

Torna anche per il mese di ottobre Caro-luce, la classifica mensile delle principali e più diffuse offerte di energia elettrica sul mercato italiano. Rispetto allo scorso mese prezzi in leggera discesa, con un risparmio medio di circa 5 euro rispetto al mese scorso.

Si conferma in prima posizione Edison, con un’offerta che regge anche questo mese alla concorrenza. Nuova entrata per la lombarda A2A, che entra nell’agone del mercato italiano web con due offerte nuove di zecca.

La classifica conferma che le migliori offerte sono quelle che si attivano da soli, sul web o per telefono. Le differenze tra un’offerta e l’altra, contrariamente a quanto in genere si pensi, possono essere rilevanti e la scelta del fornitore giusto può farci risparmiare anche centinaia di euro ogni anno.
A loro volta, i fornitori propongono diverse offerte ed è quindi importante saper scegliere non solo il fornitore, ma anche la sua migliore offerta.

I criteri in base ai quali viene elaborata la classifica li trovate qui sotto. La sua finalità è di orientarvi nella scelta delle migliori offerte. Per la scelta dell’offerta che fa al caso vostro, potete leggere i consigli per la scelta della migliore tariffa elettrica e utilizzare il trovaofferte dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas.

In verde trovate le offerte più convenienti rispetto alla tariffa del servizio di maggior tutela (il cosiddetto mercato vincolato, fornito nella maggior parte dei casi da Enel Servizio Elettrico), pagata da chi non è passato al mercato libero, aderendo all’offerta di un nuovo fornitore. In rosso le offerte più care rispetto al servizio di maggior tutela (514,33 euro/anno in base alle tariffe oggi vigenti).

Se avete bisogno di assistenza nella scelta o nella conclusione del contratto, potete rivolgervi allo sportello di Casa del Consumatore più vicino o alla sede nazionale.

Ecco la classifica del mese di ottobre!

 

N.

Fornitore

Offerta

Tipologia

Spesa annua stimata

1

Edison Energia

Edison Web Luce

Bloccata

473,49

2

Enel Energia

E-light

Bloccata

477,87

3

Green Network Luce e Gas

Riparti in energia

Bloccata

478,98

4

Eni

Eni link

Bloccata

480,54

5

Sorgenia

TiVoglioWeb

Bloccata

481,96

6

E.ON Energia

E.On LuceClick

Bloccata

483,28

7

GDF SUEZ Energie

Energia 3.0

Bloccata

486,48

8

Edison Energia

Edison Luce sconto facile

Variabile

486,92

9

Trenta

Sconto Energia Trenta Monoraria_web

Variabile

492,45

10

Eni

Eni FREE

Variabile

495,07

11

Acea Energia

Acea Rapida

Bloccata

495,38

12

A2A Energia

A2A Prezzo Sicuro Web+

Bloccata

498,91

13

Trenta

Sconto Energia Trenta Monoraria

Variabile

499,44

14

AGSM Energia

Chiara monoraria

Variabile

502,69

15

Eni

Eni Fixa 10

Bloccata

529,73

16

Sorgenia

Zero Pensieri New

Bloccata

534

17

Sorgenia

EcoDomestico

Bloccata

534

18

Enel Energia

Semplice Luce

Bloccata

534,6

19

A2A Energia

A2A Prezzo Sicuro Verde

Bloccata

539,56

20

Eni

Eni Relax Scacciapensieri

Bloccata

544,58

21

E.ON Energia

E.ON Luce verde più

Bloccata

551,94

22

Edison Energia

Edison Luce prezzo fisso

Bloccata

552,19

23

Eni

Eni Eni3

Bloccata

557,27

24

Eni

Eni FIXA

Bloccata

557,27

25

GDF SUEZ Energie

MyEnergy offerta energia elettrica

Bloccata

557,79

26

Enel Energia

Tutto Compreso Luce

Bloccata

558,57

27

GDF SUEZ Energie

Casapiùverde

Bloccata

564,85

28

E.ON Energia

E.ON EnergiaProtetta

Bloccata

578,17

29

Sorgenia

Libero 24

Bloccata

591,64

 

Criteri in base ai quali viene stilata la classifica:
Fonte dei dati: trovaofferte dell’AEEG. L’adesione delle aziende al trovaofferte è volontaria. Sono quindi disponibili sul territorio, nazionale e locale, anche altre offerte
Offerta di riferimento: servizio di maggior tutela (mercato vincolato)
Metodo di calcolo delle tariffe: sulla base delle tariffe AEEG oggi vigenti
Tipologia di cliente: residente
Consumo: 2700 Kwh (consumo medio della famiglia italiana)
Potenza impegnata: 3 KW
Tipologia di offerte: destinate ai privati, comprensive di eventuali sconti, non combinate con altre offerte dello stesso fornitore, attivabili su tutto il territorio nazionale (o gran parte di esso), monorarie, a prezzo fisso o indicizzato (alle tariffe AEEG o ad altro)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

6 risposte a “Caro-luce ottobre 2013: la classifica delle offerte elettriche più convenienti

  1. Da utente edison non posso che confermare quanto mostrato dalla classifica. Il risparmio è veramente significativo rispetto ai concorrenti (prima avevo un contratto con eni), e anche il customer care se la cava sempre bene.

  2. Per Giancarlo: non è vero. Il prezzo della maggior tutela è quello preso proprio a riferimento. Le tariffe in verde sono più convenienti, quelle in rosso sono più care.

  3. Non ho scritto nulla su tabelle sbagliate, ho scritto su informazione incomplete. Chi è così sprovveduto, avendo un contratto a MAGGIOR TUTELA; da usare la tariffa MONORARIA che lo penalizza al 100% sui consumi?!

    • Per Giancarlo: le tariffe biorarie devono essere valutate da ognuno sulla base delle proprie esigenze ed orari di consumo. Altrimenti sono una fregatura. Quindi un raffronto generale sulle biorarie non è possibile, visto che ognuno può avere esigenze diverse. Il raffronto è possibile solo sulle monorarie. Comunque ti consigliamo di andare sul trovaofferte e fare una verifica delle tariffe sul biorario, controntando con il servizio di maggior tutela (che probabilmente tu hai). Vedrai che anche lì si possono risparmiare delle belle somme all’anno, se si è accorti nelle scelte. Noi non pubblicizziamo nessuno e nessuna forma di mercato. Vogliamo solo far conoscere le opportunità che oggi il mercato dell’energia offre. Grazie per i tuoi commenti!

  4. Detesto le polemiche e intendo chiudere ogni mio ulteriore commento in merito.
    Le utenze private, nella stragrande maggioranza dei casi, hanno le stesse esigenze, le stesse potenze a disposizione. Nelle case di chi non vuol sprecare o pagare inutili penalità, il forno ci si limita ad usarlo il sabato, la domenica e nelle festività riportate in rosso sul calendario. Personalmente rimando anche l’uso della lavatrice in questi giorni e prelevo acqua già calda. (scaldarla col gas costa molto meno) Le tariffe vanno analizzate e miscelate al buonsenso. Se invece si hanno risorse senza limiti, come chi ha inventato questa babele di tariffe e malcelati tornaconti…
    Grazie per l’ospitalità e cordiali saluti a tutti.

  5. Giancarlo scusami,ma le tue abitudini credi che siano uguali a tutti gli italiani?Cosa ne sai se in casa mia io utilizzo piu’ elettricità nelle ore diurne rispetto alle ore serali…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *