Rc-Auto: stop all’obbligo di esporre il contrassegno

Il contrassegno cartaceo dell’Rc-auto si “dematerializzerà” e non ci sarà più l’obbligo di esporlo sulla propria auto. Un decreto di agosto 2013, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso 3 ottobre, in vigore dal 18 ottobre 2013, definisce le tappe e modalità di attuazione di tale processo di dematerializzazione.

Ebbene sì, entro i prossimi due anni spariranno i contrassegni cartacei dell’assicurazione rc-auto, i quali verranno sostituiti con sistemi elettronici o telematici.
Questo processo di progressiva “dematerializzazione” dei contrassegni assicurativi rientra nel quadro di interventi ed iniziative intrapresi per contenere i costi dell’assicurazione rec-auto, ma ha anche lo scopo di ridurre notevolmente, o meglio ancora scongiurare, i casi di falsificazione dei contrassegni.

Per verificare il rispetto dell’obbligo di polizza assicurativa auto per la responsabilità civile e sanzionare gli eventuali (putroppo, ancora numerosi) casi di evasione di tale obbligo, gli agenti avranno a disposizione una banca dati integrata (targhe dei veicoli + polizze assicurative) da consultare in occasione dei normali controlli. Continua a leggere

Bicicletta elettrica: come scegliere quella giusta

Nel momento di crisi che stiamo subendo, con famiglie in difficoltà e costi di carburanti e assicurazioni alle stelle, sono in molti che meditano di sostituire o affiancare l’auto o lo scooter con la cara vecchia bicicletta, il “cavallo d’acciaio” che per primo disegnò, pensate, addirittura Leonardo da Vinci e che ognuno di noi ha avuto come compagno d’infanzia.

La bicicletta è bella, semplice, non inquina, fa bene al fisico e ci fa godere del nostro tragitto in silenzio, senza rumorosi ed inquinanti motori.

La tradizionale bici non sempre però è adatta alle nostre esigenze, soprattutto per quanti debbono percorrere tragitti di una certa lunghezza o superare sali/scendi impegnativi.
Ecco allora che l’acquisto di una bicicletta elettrica può rivelarsi la scelta giusta. Continua a leggere

Incidente stradale: le giuste mosse per farsi risarcire dall’assicurazione

Sei rimasto coinvolto in un incidente stradale? Ecco cosa devi fare per ottenere il risarcimento dall’assicurazione!
Denuncia
Che tu abbia torto o ragione, entro tre giorni dalla data dell’indicente devi mandare alla tua compagnia di assicurazioni la denuncia scritta compilando e inviando il Modulo Blu, cioè la constatazione amichevole di indicente.
Nel Modulo Blu descrivi l’incidente e non dimenticare di indicare la targa dei veicoli, i nomi degli assicurati e rispettive compagnie di assicurazione, se ci sono feriti, testimoni e se sono intervenuti Carabinieri o Polizia.
Firma il tutto facendo firmare, se possibile, anche l’altro conducente coinvolto.

Risarcimento diretto Continua a leggere

Progetto Energia: tornano gli incontri con i cittadini

18 ottobre 2013: tornano gli incontri dedicati alle forniture di luce e gas.
L’iniziativa rientra nel Progetto PTD2 realizzato dalle Associazioni di Consumatori del CNCU con il contributo del Fondo Sanzioni dell’AEEG (Autorità per l’energia elettrica ed il gas).
Questa settimana è la volta della regione Toscana, e la prossima toccherà alla Sardegna. Continua a leggere

Caro-luce ottobre 2013: la classifica delle offerte elettriche più convenienti

Torna anche per il mese di ottobre Caro-luce, la classifica mensile delle principali e più diffuse offerte di energia elettrica sul mercato italiano. Rispetto allo scorso mese prezzi in leggera discesa, con un risparmio medio di circa 5 euro rispetto al mese scorso.

Si conferma in prima posizione Edison, con un’offerta che regge anche questo mese alla concorrenza. Nuova entrata per la lombarda A2A, che entra nell’agone del mercato italiano web con due offerte nuove di zecca.

La classifica conferma che le migliori offerte sono quelle che si attivano da soli, sul web o per telefono. Le differenze tra un’offerta e l’altra, contrariamente a quanto in genere si pensi, possono essere rilevanti e la scelta del fornitore giusto può farci risparmiare anche centinaia di euro ogni anno.
A loro volta, i fornitori propongono diverse offerte ed è quindi importante saper scegliere non solo il fornitore, ma anche la sua migliore offerta. Continua a leggere

Bollette: come contestare i costi per servizi telefonici non richiesti

Può sembrare incredibile ma non è raro trovarsi addebitati nella bolletta telefonica servizi a pagamento mai richiesti. Andate quindi a controllare subito la vostra bolletta!

Facciamo alcuni esempi: il pensionato senza computer che si trova abbonato all’Adsl, clienti che sulla bolletta del telefono scovano la voce “segreteria telefonica” pur non avendola mai richiesta, utenti a cui viene automaticamente addebitato in fattura il costo di un abbonamento, senza aver mai  manifestato alcun consenso ad averlo.
E sono ancora moltissimi i casi in cui, pur rifiutando  le proposte di operatori di call center, ci ritroviamo ugualmente attivata una linea o un servizio a pagamento. Continua a leggere

La crisi passa per gli annunci online

I giornali di annunci gratuiti nascono in Italia durante la crisi economica degli anni 70, più precisamente nel 1977. Negli anni questo strumento si è rivelato molto efficace ad ha permesso ad una vasta utenza di comprare e vendere direttamente senza intermediari e senza commissioni o spese aggiuntive.

A distanza di quasi quarant’anni i siti di annunci gratuiti forniscono nuovamente un indicatore della crisi che attanaglia la nostra economia. Un’indagine interna del sito di annunci gratuiti annunci.net dimostra come è possibile fornire un “termometro” della crisi economica tracciando la vendita di alcuni oggetti messi in vendita sul sito. Continua a leggere