Consigli per un bucato economico ed ecologico

Fare il bucato costa tempo, fatica e soldi. Ecco alcuni consigli per risparmiare, pulire efficacemente e mantenere la lavatrice.

Consigli per il lavaggio

Orario: fare il bucato di sera o nei giorni festivi consente di risparmiare sulla bolletta elettrica.
Carico: se la tua lavatrice non ha un programma apposito, evita il mezzo carico, perché lavi meno capi ma consumi la stessa quantità di energia e acqua. Evita il sovraccarico, può danneggiare la tua lavatrice e il bucato non si lava bene
Temperatura: già a 60 gradi la maggior parte dei germi viene uccisa. Se non ha particolari esigenze evita quindi i lavaggi a 90 gradi.
Acqua: meno calcare ha l’acqua del tuo acquedotto e meno detersivo è necessario per un buon lavaggio. Controlla la durezza (percentuale di calcare) della tua acqua qui o sulla tua bolletta.
Detersivo: se la tua lavatrice ha meno di cinque anni e se lavi a basse temperature, prediligi i detersivi liquidi: si sciolgono e risciacquano meglio.
Prelavaggio: aumenta di molto i consumi elettrici. Se devi pulire capi con macchie particolarmente insistenti, meglio trattarle prima del lavaggio con prodotti appositi invece di fare il prelavaggio.
Risciacquo: il risciacquo con acqua fredda fa risparmiare e dà lo stesso risultato in termini di bianco.
Asciugatura elettrica: in genere restituisce capi più stropicciati e costa molto in termini di consumi. Se hai lo spazio, stendi il bucato, possibilmente facendogli prendere il sole!

 

Consigli pratici

Lavatrice
Per mantenere efficiente e pulita la tua lavatrice, periodicamente fai un lavaggio a vuoto a 60 gradi con mezzo litro di aceto bianco.

Macchie difficili
Vino: metti subito del sale fino sulla macchia per assorbirla, fai asciugare e quindi lava il capo macchiato.
Pomodoro: lava la macchia con acqua e quindi cospargila di borotalco.
Olio: talco sulla macchia e quindi spazzolare. Se non basta, si può usare la trielina.
Cera di candela: metti un foglio di carta assorbente sopra e sotto la macchia e poi stira per rimuovere la cera.
Pennarello: succo di limone o alcol sulla macchia prima di mettere in lavatrice.
Gomma da masticare: per staccarla raffreddala con un cubetto di ghiaccio.

Conosci altri “consigli della nonna”? Falli conoscere commentando questo articolo!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

6 risposte a “Consigli per un bucato economico ed ecologico

  1. ho scoperto recentemente, nel negozio bio dove compro alcuni articoli (il grosso della spesa la faccio al supermercato grande) che esistono delle noci indiane ottime veramente!!! se ne usano 3 nel loro sachettino di cotone, incluso nella confezione, doppio nodo altrimenti il sacchettino si apre e macchiano tutto, si mettono nel cestello e si avvia il programma, non meno di 30 gradi, io aggiungo un bel cucchiaio di bicarbonato nella vaschetta del sapone, ma solo come anticalcare. Funzionano sia sui bianchi che sui colorati, non serve l’ammorbidente, costano 5.5 euro per 50 lavatrici circa (si usano tre volte poi si buttano nell’umido), unica raccomandazione la biancheria va stesa subito, altrimenti prende odore. Per le macchie da cucina (sui tovagliati) ho preso (sempre al bio) una roba che sviluppa ossigeno (un po’ più cara però), ammollo nella bacinellona per due giorni, poi in lavatrice (con le noci) e spariscano anche le macchie di vino, caffè e olio. Sarà un’impressione, ma mi sembra, in questo modo di risparmiare.

  2. Le noci sono buone ….ma da mangiare ! Per lavare usare solo i detersivi e se teniamo in modo particolare a un’abito l’unico rimedio e’…..la lavanderia!

  3. Per un bucato bianco che più bianco che non si può, aggiungo al detersivo un cucchiaino di polvere di Blu Indaco, a Trieste la chiamiamo Perlin, è una varechina naturale che da un colore azzurrino al bucato quando esce dalla lavatrice e quando è asciutto è di un bellissimo bianco ! Così si eliminano i costosissimi additivi, inquinanti, e a veramente poco prezzo

  4. Buongiorno Luca,

    quelle noci lì, non si possono mangiare, sono noci saponifere, si usano solo per lavare e si trovano solo nei negozi dei prodotti bio. Per la lavanderia, siccome ogni lavoratore può sbagliare… può capitare che anche lì ti rovinino un vestito, posto che alcuni abiti si possono solo lavare a secco, per questo io controllo sempre le etichette quando compro.
    Buona giornata

  5. SANGUE: `va bagnato subito con acqua fredda! se la macchia e`secca lasciare in ammollo in una bacinella per qualche ora sempre in acqua fredda…. poi lavare come si vuole in lavatrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *