La truffa di Italia-programmi: tolto un sito, se ne fa un altro?

Dopo centinaia di migliaia di segnalazioni, denunce, esposti, nonchè l’intervento del Presidente Napolitano che si è rivelato determinante per ottenere l’oscuramento del sito-truffa Italia-programmi.net, speravamo di essercene liberati.
Invece no…

Fin da subito ci siamo accorti che i solleciti di pagamento via mail e posta prioritaria continuavano a fioccare e molestare tantissime persone. Ma si sperava, almeno, che non potessero più colpire utenti “nuovi”…
Per di più, le notizie dell’arresto di alcuni personaggi che si celavano dietro la fantomatica società con sede legale alle Seychelles, sede operativa in Germania (forse presso un kebabbaro), sede fantasma a Roma e conto corrente aperto presso una banca di Cipro, ci aveva fatto sperare che a breve la truffa sarebbe finita e i responsabili sarebbero stati assicurati alla giustizia.

Ebbene, queste speranze le abbiamo ancora. Purtroppo, però, ci sono giunte segnalazioni circa l’esistenza nella Rete di un “nuovo” sito di programmi “gratuiti” da scaricare, che ricorda molto quello incriminato, anche nel domain name, dove l’unica differenza rispetto al precedente precedente sta nel “.org”.
Abbiamo fatto le dovute verifiche ed abbiamo scoperto che effettivamente questo sito esiste: non sappiamo se se si tratti di un’altra fregatura o meno, il beneficio del dubbio va concesso.

Tuttavia, riteniamo opportuno avvisare tutti gli utenti del web ed invitarli a tenere alta la guardia, perchè oscurato un sito truffaldino, c’è sempre la possibilità di crearne un altro uguale. Così funziona nella Rete.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

8 risposte a “La truffa di Italia-programmi: tolto un sito, se ne fa un altro?

  1. Credo che sia sempre la stessa società. Sono stato perseguitato da ESTESA LMT e, dopo un anno, da ITALIA-PROGRAMMI ORG LMT. E hanno anche la sfacciataggine di minacciare: “l´apertura di un´istruttoria da parte dell`Autorità Garante della
    Concorrenza e del Mercato nei nostri confronti, non comporta la nullita´
    del contratto di abbonamento biennale
    che lei ha sottoscritto. I nostri legali stanno fornendo tutta la
    documentazione richiesta dal Garante, e siamo certi che lo stesso
    accertera´ che il nostro sito web adempie in
    modo esemplare agli obblighi legali d´ informazione, superando di molto i
    requisiti minimi di legge.
    Le ricordiamo infine che, in caso di ulteriore ritardo nel pagamento,
    saremo costretti ad incaricare il nostro studio legale per il recupero del
    suo credito tramite azione
    giudiziale, e le ingenti spese derivanti da questa azione legale saranno
    totalmente a suo carico!”.
    A chi devo rivolgermi per non essere più molestato?

  2. Ciao, a ottobre 2011 ho ricevuto anch’io la mail con l’iscrizione che non mi ero assolutamente resa conto di aver fatto. Dopo alcuni solleciti ho pagato 96,00 convinta di aver fatto una cavolata ed essermi iscritta ad un sito a pagamento,ho controllato e non capivo,ho mandato mail di disattivazione ma non ho avuto alcuna risposta,mi hanno scritto che avrei dovuto ripagare dopo un anno e che il contratto era di 2 anni e io ho risposto che non avrei più pagato xchè non c’era scritto da nessuna parte che il contratto era di 2 anni. Ora da un mese hanno ricominciato a scrivemi per avere altri soldi, mi mandano solleciti e anche posta a casa, ma ora che ho letto questi articoli, non pagherò più, e mi sono accorta cmq che rispetto alle prime e-mail e solleciti di ottobre/novembre ora l’IBAN è cambiato e non sono più .net ma .org …..spero non cambi niente. Ci sono novità per caso? Bisogna fare qualcosa? come devo comportarmi? ignorare e basta? Ora l’IBAN è CY47 0050 0140 0001 4001 5886 2202 ! Ciao grazie

  3. ciao filippo stessa cosa anche per me.
    credimi io 6 mesi fa dopo tutte le minacce che mi arrivaroro per e mail e per posta decisi di pagare queste fottute 110 euri e spiccioli per questi pezzenti sperando che le usino in medicine e dottori.
    oggi, dopo che ho ricevuto nei giorni scorsi e mail a cui non ho mai dato peso,è arrivata la letterina con ultimo sollecito di recupero crediti. sai cosa faccio??? niente non la pagherò mai e visto che nemmeno l’intervento di Napolitano è successo nulla,voglio vedere cosa mi potrà succedere.anche perche io non so che servizio devo pagare visto che non rispondano alle mail.
    vedremo

  4. gentili signori io o gia prevenuto a questo pagamento se e possibile guardare al pc grazie e spero che non verrà mai recapitata un’altra lettera del genere io prenderò dei provvedimenti perchè e già la seconda che mi arriva e non tengo oppotuno prevenire al pagamrnto grazi distinti saluti la signora laura campobasso

  5. Buonasera, io credevo di avere erroneamente dato vita ad un contratto a dicembre 2012 della valenza di un anno. PUrtroppo la prima richiesta di pagamento l’ho soddisfatta. A luglio (06/07) per posta cartacea ho ricevuto il 2° sollecito da italia programmi.org! andata dai carabinieri i quali mi hanno detto non pagare. Ora, io non pago, ma essi minacciano di andare per vie legali e onestamente ho paura. Come mi comporto?
    Grazie

  6. Buona sera, anche a me mi e successo lo steso, proprio il anno scorso, mi sono arrivati le lettere di minacce per pagare, tanto che dicevano che mi ero iscritto il 25/08/2011 e mi e arrivato una mail con tutti i miei dati sottoscritti, tante e tante volte, che a la fine deciso di pagare e poi ho chiesto la cancellazione de i miei dati, pero dopo tanto tempo hanno ricominciato ad arrivare nuovamente le mail per cancellare il secondo anno, pero mi chiedono di inviare il bonifico a d un altro conto e con un altro beneficiario, vorrei sapere cosa devo fare e a chi me devo rivolgermi per prendere azioni legali e frami restituire i miei 96 euro che o fatto il bonifico il anno scorso.

  7. anch’io mi trovo nella stessa situazione di Cristiana , simone e d altri . Sono deciso a non pagare ma mi chiedo : cosa stanno facendo le autorità giudiziarie e di polizia per rintracciare questi lestofanti ?
    Come mai non si pone fine a questa truffa che ormai è diventata una farsa ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *