Aiazzone non consegna? Ecco cosa fare

Dopo la pubblicazione del nostro articolo su Aiazzone, abbiamo ricevuto varie richieste di aiuto per ritardi o mancate consegne di merce.
Si trovano inoltre in tanti nella situazione di aver aperto un finanziamento e pagar le rate, pur non avendo ancora la disponibilità dei mobili acquistati.
Che fare?

Se siete ancora interessati ad ottenere la consegna della merce, vi conviene inviare un sollecito (scritto) dando un termine ultimativo (“entro e non oltre 15 giorni” va bene).

Se invece vi siete stufati e volete liberarvi da qualsiasi vincolo contrattuale, la cosa da fare è inviare una diffida ad adempiere. Se non vi consegneranno la merce entro quindici giorni sarete definitivamente liberi ed avrete diritto alla restituzione delle eventuali somme versate a titolo di caparra (che in questi casi deve essere raddoppiata, a titolo di risarcimento del danno).

Se, infine, avete anche aperto un finanziamento e volete cessare il pagamento delle rate e chiedere la restituzione di quelle già pagate, dopo la diffida al mobilificio scrivete anche alla finanziaria chiedendo l’interruzione del rapporto di finanziamento per mancata consegna della merce.

Sul sito della Casa del Consumatore potete trovare i modelli di diffida ad adempiere al mobilificio e di lettera alla finanziaria, appositamente redatti per il caso Aiazzone.
Per informazioni o richieste di aiuto potete contattarci.

Leggi tutti gli articoli su Aiazzone.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

6 risposte a “Aiazzone non consegna? Ecco cosa fare

  1. Ciao a tutti,
    ho ordinato un divanetto il 30/10/2010 e il 02/11/2010 ho annullato l\’ordine inviando tramite raccomandata il motivo della disdetta e tutti i dati che gli servivano.A tutt\’oggi non ho ancora avuto notizie del mio acconto versato al momento dell\’ordine. Nel contratto sottoscritto con aiazzone, c\’e\’ scritto che dal momento dell\’ordine ci sono 8 gg di tempo per recedere dal contratto, quindi non capisco perche\’ non mi hanno dato ancora una risposta visto che ho fatto tutto nei tempi previsti.

  2. abbiamo acquistato,una cameretta per la bimba presso la sede di Aiazzone Albenga (SV)
    il 30/04/2010 al prezzo di E.996,00 dando un acconto in contanti di E.400,00 rimanendo
    intesi da ambo le parti,che non avendo premura nell’immediato,ci faceva comodo la consegna
    dopo aver traslocato nella nuova casa,verso Settembre/Ottobre.Abbiamo aspettato ancora
    un po’ e avvicinandosi le feste abbiamo pensato in buona fede che proprio per quelle magari avevano dei ritardi giustificati!Da allora,non abbiamo più sentito nessuno! Nel Contratto vi sono
    dei numeri da chiamare,sia di GE che risultano muti,sia di Albenga che suonano ma non risponde
    nessuno.Noi dovevamo poi saldare il tutto alla consegna!Avete un consiglio?C.Saluti,GM

  3. Ho acquistato due comodini a fine Agosto 2010 e dovevanon essere consegnati tra il 23 – 28 ottobre 2010.
    Dopo invani tentativi telefonici per sapere qulcosa dell’ ordine alla fine di novembre ho inviato raccomandata per annullare ordine alla quale mi rispondevano che l’ “ordine procedeva secondo quanto concordato ” all’ orchè a fine Dicembre 2010 invio diffida ad adempiere e richiedo nuovamente caparra indietro.
    Il 27 gennaio 2011 mi chiamano per comunicarmi che hanno in consegna i comodini che io non accetto avendo dato diffida.
    Aspetto la caparra e se non arriva vado per vie legali.
    AIAZZONE ovvero ………provare per credere…………ma meglio lasciar stare.
    Sono da galera, si autofinanziano con le caparre !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. vorrei consigliare (eufemisticamente parlando) a tutti di contattare i relativi punti vendita ma soprattutto il numero verde di panmedia 800585756, dove se avete fortuna ci sarà qualche cortese operatore che cerca di indorarvi la pillola con le solite parole che non significano nulla. ma per lo meno sarà cortese. altrimenti potreste trovare qualche scortese operatrice che vi tratta da stupidi.
    vedete voi.
    io mi sono iscritta all\’associazione dei consumatori che nella mia zona si sta già occupando del problema. nel frattempo ho mandato le due raccomandate di messa in mora e aspetto di vedere la reazione di fiditalia che concede in prestiti attraverso aiazzone.
    non voglio farmi pubblicità, ma nel mio blog ho scritto tutto quello che mi succede con loro, anche come mi sono mossa e che spunti ho preso. (v.http://perennementesloggata.wordpress.com/2011/02/12/prestiti-legati-ad-acquisti/)
    in bocca a cappuccetto rosso a tutti!

  5. Meno male ! ! ho sentto stasera del casino di Aiazzone alle IENE e ho visto che e’ fallito tutto ! ! Stavo per acquistare degli armadi verso fine 2010 . Comunque il Semeraro se ne va in giro con una Mercedes nuova di pacca , a vedere il servizio delle Iene . Le solite cose all’italiana . I soldi ci sono , e tanti . Ma alla fine , chi li restituiscie ? ? Che vergogna

  6. Pingback: Aiazzone alle Iene e il blog difende i clienti | Consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *