Class action per neve e disservizi

 

Un fine settimana infernale quello appena trascorso dai cittadini italiani a causa dei  disservizi causati dalle più grandi  società di  trasporto pubblico in seguito all’ondata di  mal tempo che ha investito  il nostro  paese.  Si continua a parlare di  “vittime del maltempo” quando la verità è che le società di trasporto non erano attrezzate a sostenere una situazione che nella prassi non dovrebbe arrecare danni di tale entità agli utenti delle strade e delle ferrovie.

“Un paese non può bloccarsi  a causa del maltempo – hanno commentato Ivano  Giacomelli di CODICI e Giovanni Ferrari di Casa del Consumatore – e non bastano i risarcimenti  promessi da Autostrade per l’Italia a ripagare i  consumatori dei danni  subiti  a causa non solo dei  disagi, ma anche dalle occasioni perse perché in ostaggio dei disservizi”.

Codici e Casa del Consumatore avviano quindi una azione collettiva contro ANAS, Autostrade per l’Italia e FS e invitano i cittadini che hanno subito disagi a rivolgersi  alle associazioni per aderire alla class action. I primi atti  saranno  già notificati  a partire da oggi.

Le due associazioni smentiscono inoltre le trattative con FS in merito alla valutazione di ritardi più ampi così come dichiarato dall’AD, Mauro Moretti in merito ai  disagi di  venerdì scorso a causa del  maltempo.

“Ad oggi  anche alla luce della nuova carta dei servizi discussa con le associazioni dei  consumatori non ci  sono margini  di  trattativa  con FS – commentano Giacomelli e Ferrari – e non siamo  intenzionati a permettere che non siano  garantiti  tutti  i  diritti  dei  cittadini che in questi giorni hanno subito gravi  disservizi in treno, autostrada e con i voli”

L’ondata di maltempo ha investito tutta l’area centro settentrionale e sono migliaia i cittadini  che hanno vissuto  ore di  pesante disagio non solo a causa dei ritardi, ma anche delle occasioni perse. Per questo non basta il solo risarcimento del biglietto e FS dovrà risarcire i  cittadini  anche per i  danni subiti dal ritardo.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Class action per neve e disservizi

  1. Noi siamo una azienda di servizi che eroga il servizio di viabilità invernale per vari comuni ed enti, ci affidiamo molto alle previsioni metereologiche ed ai bollettini della protezione civile, ma ancor di più all’operato del nostro personale che gestisce l’emergenza: si tratta di persone preparate ed informate , presenti sul territorio dall’inizio al termine dell’emergenza, pronte ad intervenire e fare intervenire i mezzi spazzaneve e spargisale in tempi brevi e al momento opportuno, tenendo monitorate le zone critiche, pulite ed agibili da subito, dando la priorità a tutte le arterie principali che mantengono fluida la viabilità nelle ore di maggiore concentrazione , evitando il più possibile il blocco del traffico. Per la mia esperienza credo sia più semplice gestire la viabilità in autostrada e tangenziale che non nelle città, dove semafori, incroci e zone industriali creano inevitabilmente code , rallentando l’operatività dei mezzi impegnati nella pulizia.
    Operando anche sul comune di Casalecchio , capita spesso di subire il traffico dirottato sulla Porrettana direzione Firenze a causa della chiusura totale o parziale del tratto autostradle tratto Casalecchio/Firenze,sicuramente inevitale, ma, a mio parere, a volte gestito con semplicità e superficialità; sarebbe comunque importante avere in anticipo questa informazione per poter liberare e rendere sicuro il tratto della statale interressato.
    E’importante che in tutte le situazioni di emergenza , tutte le aziende, private , statali, comunali, ecc. impegnate nel servizio di viabilità, operino in concerto, collaborando e creando un team vincente che esaudisca le aspettative del cittadino non chè contribuente.
    Emilio Venturi Grandi
    Egv Servizi srl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *